venerdì 11 gennaio 2019

Recensione: DI FUOCO E D'AMBRA di Arianna Di Luna

Ciao ragazze!
Oggi sul blog trovate la mia prima recensione a 5 stelle di questo 2019! Il romanzo è già in preorder su Amazon e uscirà ufficialmente domani! Ringrazio Arianna Di Luna per la copia ARC in anteprima!

Di Fuoco e d'Ambra 
di Arianna Di Luna

Trama
2015. 
A soli ventiquattro anni, Elle Reed ha perso ogni speranza: per via di un equivoco è stata espulsa dall’università che frequentava con tanti sacrifici e, come se non bastasse, il suo fidanzato l’ha tradita con la sua migliore amica. L’unica prospettiva per Elle è quella di tornare a Oaktown, chiedere perdono ai suoi rigidi genitori per essere scappata, e assecondare il loro volere: rinunciare alla vita moderna per sposarsi e dedicarsi solo alla cura dei figli e al lavoro nei campi. È questo il destino di una donna nella comunità religiosa di Oaktown, dove ogni tecnologia - persino l’elettricità e l’acqua corrente - è stata bandita.
Ed è per questo che adesso Elle è in piedi sul cornicione del sessantesimo piano dell’Astor Hotel: meglio morire che tornare a casa in ginocchio.
Ma proprio quando sta per saltare, un uomo sbuca dal buio, salvandole la vita.
Ambrose Verlaine ha ventinove anni e un bel po’ di casini da risolvere. Tatuatore di giorno e barman nel night club dell’hotel di notte, ha un misterioso nome femminile tatuato sul petto, ma considera l’amore un’inutile perdita di tempo. 
Ambrose e Elle non sono fatti per stare insieme, ma salvare una vita ha il suo prezzo, crea un legame che non può più spezzarsi. Anche se appartengono a mondi diversi, e non si fidano l’uno dell’altra, hanno una cosa in comune: un cuore ferito dalla vita che sembra non poter guarire. Cedere alla passione sarebbe una follia, ma non riescono a starsi lontano, non riescono a non farsi una domanda ben precisa: e se proprio la collisione dei loro universi fosse l’unica cura possibile, l’unica strada per la felicità?


La mia opinione


“Noi non siamo bravi con le parole. Noi siamo fatti di sguardi e di silenzi, di fuoco e d’ambra.”


Di fuoco e d'ambra è il secondo contemporary romance autoconclusivo che leggo dell'autrice self-publishing Arianna Di Luna. L'ho scoperta per caso grazie a “Siamo nuvole nel vento” (Su Amazon QUI), un forbidden love romance che si presentava in maniera interessante e che mi ha effettivamente catturata dalla prima all'ultima pagina. Se non l'avete ancora letto, fateci un pensierino! 
Anche questa novità comunque non è da meno, anzi, forse è un gradino sopra alla mia precedente lettura.
Il prologo è particolarmente infelice, per la protagonista femminile, Elle: essere ingiustamente cacciata dalla facoltà di medicina ed essere tradita dal suo ragazzo e dalla sua migliore amica nello stesso giorno sono un brutto colpo. Tanto che, piuttosto di far ritorno dalla propria famiglia nella rigida comunità religiosa da cui è fuggita anni prima, Elle arriva al punto di salire sul cornicione dell'ultimo piano dell'Astor Hotel di Chicago per trovare il coraggio di farla finita. 
Provvidenziale è l'ingresso sulla scena di Ambrose, barista di uno dei locali dell'hotel, che invece di passare la sua pausa a fumarsi una sigaretta finisce per salvare una rossa sconosciuta.
I due protagonisti principali di questa storia si conoscono in un momento veramente fuori dagli schemi, confesso che inizialmente avevo un po' il timore di questo prologo e temevo di trovarmi di fronte ad una ragazza instabile, invece continuando la lettura si capisce perfettamente che quel gesto iniziale, anche solo il pensiero di voler mettere fine ad ogni cosa, è causato da una profonda disperazione. Perché, nonostante tutto, Elle è una ragazza di 24 anni che ritengo molto coraggiosa, non si è lasciata fare il lavaggio del cervello della comunità religiosa (che ha tutte le caratteristiche per essere definita una setta) di cui la sua famiglia fa parte, anzi, ha trovato il coraggio di fuggire e inseguire i propri sogni a Chicago, completamente sola, e si è rimboccata le maniche lavorando e studiando. 
Ambrose è un personaggio maschile che colpisce a primo impatto. Bello e dannato, un Lucifero tatuato in carne ed ossa con un'aria intimidatoria che tiene a distanza le persone. In quanto a carattere, Ambrose è un po' una contraddizione vivente, si comporta da stronzo strafottente, ma poi non riesce a fare a meno di aiutare Elle. La tiene a distanza, ma vorrebbe esattamente l'opposto. Il suo difetto più grande, quello che mi ha portato all'esasperazione in diverse scene, è stata proprio la sua incapacità di affrontare di petto i problemi  e i sentimenti che prova.
Il ragazzo ha anche la sua dose di segreti e un gran senso di colpa sulle spalle, ma le ragioni l'autrice ce li fa sudare fin quasi alla fine!
Quella di Elle ed Ambrose è una storia molto sofferta ed intensa ma anche tenera e romantica. Una lettura emozionante che entra nel cuore!
Preparatevi psicologicamente a penare un bel po' prima di arrivare all'happy ending e a soffrire insieme a questi due personaggi, ma secondo me ne vale davvero la pena!
Arianna di Luna è un'autrice indipendente da tenere d'occhio, scrive bene e con la sua penna sa catturare totalmente il lettore.
Se amate il romance e volete sperimentare un'autrice “made in Italy” non posso che consigliarvela! Io aspetto il suo prossimo romanzo!

Punto di vista: prima persona alternato di Ambrose ed Elle
Sensualità: sexy, scene hot presenti
Caratteristiche: sofferto, emozionante, intenso, romantico
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!