giovedì 21 febbraio 2019

Recensione: RESPECT di Jay Crownover

Respect
di Jay Crownover 
(The Breaking Point #3)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 14 Febbraio 2019

Trama
C’era una volta la bellissima principessa Karsen. La sua, però, non è una favola come le altre. Karsen viveva in un regno di malvagità e corruzione, ma al riparo dagli orrori del mondo. Ignara della sofferenza, la principessa era innamorata della città che bruciava intorno a lei, ne amava gli angoli oscuri, le ombre spaventose. Fu così che consegnò il suo cuore nelle mani di un uomo pericoloso e violento, sorda ai suoi avvertimenti: lui diceva di non meritarla, ma lei non voleva credergli. Nonostante la sua indole brutale, quando erano insieme lui si dimostrava attento e premuroso. Karsen doveva sapere che l’oscurità avrebbe inghiottito la città e l’uomo che amava, ma il dolore per il suo tradimento fu tale che si trovò costretta a fuggire, con il cuore spezzato. Gettò via la corona sperando di riuscire a dimenticare e lasciarsi tutto alle spalle. Ma nel regno oscuro di questa favola, la famiglia è tutto. E Karsen non ha altra scelta se non tornare indietro. Ora, però, non è più un’ingenua principessa…

La mia opinione


Respect è il volume conclusivo della serie contemporary romance dalle ambientazioni dark The Breaking Point.
Booker e Karsen, i due protagonisti principali del romanzo, sono stati in grado di suscitare il mio interesse fin dal principio della serie, quando lei era soltanto l'innocente e dolce sorellina di Brysen, e lui un ex galeotto al soldo di Race con il compito di proteggere le due sorelle.
Il prologo di questo libro mi ha fatto decisamente arrabbiare. Assistiamo al momento esatto in cui il cuore di una Karsen appena diciottenne va in frantumi convincendola ad allontanarsi da The Point per frequentare il college, e all'unica volta in cui avrei veramente voluto strozzare Booker!
Ma il mio sconcerto verso di lui si affievolisce velocemente quando tutti i tasselli della storia vanno al loro posto e si capisce la reale motivazione che lo ha spinto a comportarsi in quel modo. 
Tralasciando l'episodio infelice che apre il romanzo, la storia vera e propria si concentra quattro anni dopo, quando Karsen si è ormai laureata, deve scegliere cosa fare della sua vita e tornare a The Point per il matrimonio di Brysen e Race. 
I dieci anni di differenza tra Booker e Karsen sinceramente non mi hanno mai disturbato, io li avrei messi insieme subito, anche perché Karsen a 18 anni aveva già assistito e vissuto molte situazioni pericolose da capire cosa significava amare una persona come Booker, ma comprendo anche la scelta narrativa di far accadere tutto in un momento successivo. 
Non aspettatevi però la stessa ragazza dei libri precedenti. 
Karsen è cambiata, è cresciuta ed ha fatto la sua dose di esperienze, ma non ha ancora trovato il suo vero posto nel mondo. 
La sua evoluzione mi è piaciuta molto, anche se in fase iniziale l'ho percepita veramente come un pesce fuor d'acqua, più continuavo a leggere più mi piaceva e la apprezzavo. Insomma, la principessina speranzosa è diventata una donna che sa cosa vuole e se lo prende. Punto.
Tralasciando la scena sopracitata, Booker mi è piaciuto SEMPRE. Un uomo pericoloso, cupo e distaccato con tutti tranne che con Karsen, l'unica che per lui contasse qualcosa e l'unica che vedeva cosa c'era sotto la sua armatura. Scoprire i suoi reali sentimenti e quanto gli è costato mantenere le distanze da lei è stato straziante e dolce allo stesso tempo.
La Crownover è riuscita a descrivere e farci provare benissimo le emozioni di entrambi i personaggi, e in questo caso il doppio POV è stato sicuramente di auto.  
Come la Crownover ci ha dimostrato nel corso dei vari romanzi ambientati a The Point, c'è sempre qualche minaccia in agguato con cui fare i conti, e non soltanto a The Point. Quindi oltre alla tanto agognata storia romantica che finalmente vediamo concretizzarsi, nella trama c'è spazio anche per un po' di suspense e pericoli. 
Anche il finale mi è piaciuto moltissimo, l'autrice non ha scritto soltanto un bell'epilogo per Karsen e Booker, ma anche per l'intera serie. Posso ritenermi quindi molto soddisfatta da questo volume finale, che si aggiudica il voto massimo. 
Come la Crownover ha specificato diverse volte all'inizio / fine dei suoi libri, questa di The Point è una serie molto diversa dalle altre che ha scritto, ma sono contenta di averla letta e quindi non posso far altro che consigliarla!
Ora aspetto qualche suo nuovo libro, Newton non farmi aspettare troppo!


Punto di vista: prima persona di Karsen e Booker
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: romantico, emozionante, sensuale, ambientazione dark 
Stile narrativo: scorrevole 
Tipo di finale: autoconclusivo, con un bel epilogo a conclusione della serie!



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!