giovedì 7 febbraio 2019

Recensione: Una passione inaspettata di Lauren Layne

Una passione inaspettata
di Lauren Layne
(Love Unexpectedly #1)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 31/01/2019

Trama
Quando Parker incontra Ben durante il suo primo anno al college, la complicità tra loro è immediata… e platonica. Sei anni dopo sono ancora molto amici e condividono un appartamento in un quartiere trendy di Portland. Ma quando il ragazzo di Parker la lascia all’improvviso, qualcosa in lei cambia: comincia a fantasticare su Ben. Succederebbe qualcosa se non fossero così amici? E così – dato che per Parker sembra impossibile togliersi questo pensiero dalla testa – i due stabiliscono un accordo piuttosto bizzarro: faranno entrare il sesso nel loro rapporto, evitando però che qualsiasi coinvolgimento emotivo rovini quello che c’è tra di loro. Le cose sembrano funzionare alla perfezione… almeno all’inizio. Finché l’ex di Parker non si rifà vivo, deciso a tornare con lei, e Ben scopre di essere disperatamente geloso. Ma anche Parker mal sopporta l’idea di vederlo flirtare con una sua collega. E se si fossero spinti troppo oltre, senza accorgersene?

La mia opinione


“Puoi venire a prendermi?”
“Ovunque. Sempre.”


Una passione inaspettata racconta la storia di due amici, Ben e Parker, che decidono di aggiungere alla loro forte e duratura amicizia una buona dose di sesso, così da non doverlo fare con persone attraenti ma con le quali non hanno nulla in comune. Vogliono provare ad avere uno, due, tre, dieci rapporti con qualcuno che non si desideri solo cacciare fuori casa il mattino seguente. Vogliono andare a letto con una persona che li faccia ridere, con la quale parlare e che valga la pena rivedere, per ricominciare ancora e ancora.
Tanto per cambiare, prima di questo romanzo non conoscevo Lauren Layne. Male, molto male! Ho adorato l’idea di partenza del libro, che ho letto in una serata, e lo stile dell’autrice. Ho trovato a dir poco folle l’idea di Parker di proporre a Ben di aggiungere del sesso alla loro splendida amicizia, con l’unica clausola di non rovinare il loro preesistente rapporto. Credici cara, credici pure! Ciononostante la protagonista mi è piaciuta veramente tanto! Ho condiviso ben poco delle sue scelte, ma sono state comunque plausibilissime per cui, perché no.
Ben è un ragazzo che professa il sesso occasionale, quello da una notte e via: non vuole rischiare neanche lontanamente di trovarsi in una situazione troppo impegnativa. Quando Parker gli propone la sua idea lui non sa ovviamente ciò cui sta realmente andando incontro, ma se ne accorgerà molto presto. Viene infatti colto da un fastidioso disturbo chiamato monogamia, che si trova ad apprezzare in maniera inaspettata, e che lo spaventa non poco. Entrambi spaventati, poi, non si tireranno certo indietro quando si tratterà di prendere decisioni assurde, pur di restare in una comfort zone sentimentale.
Quando l’ex di Parker, Lancillotto Lance, torna alla carica (per così dire, lo fa con lo stesso entusiasmo con il quale si può affrontare un’estrazione dentaria) la situazione tra loro precipita davvero molto velocemente.
Li ho adorati. Parker e Ben sono giovani e simpatici, si vogliono bene e hanno un’intesa amicale molto forte. Si spalleggiano e si proteggono, si supportano, si incoraggiano e non si giudicano. Hanno paura quando capiscono che il loro rapporto, comunque, non tornerà ad essere quello di prima. Si fanno del male per pentirsene subito dopo, si scusano, soffrono, si allontanano, rischiano di perdersi pur di ritrovarsi. Sono due personaggi letterari che in realtà potrebbero essere i nostri vicini di casa.


“Perché sei venuta qui, stasera?”
“Perché ho fatto un errore. Perché avevo promesso al mio migliore amico che, se fossimo andati a letto insieme, non mi sarei innamorata di lui. Gli ho promesso che non sarebbe cambiato niente. Che saremmo potuti tornare quelli che eravamo. Invece mi sono innamorata di lui. E non voglio che le cose tornino come erano prima.”


Punto di vista: prima persona alternato
Sensualità: soft
Caratteristiche: dolce, romantico, leggero
Stile narrativo: scorrevole
tipo di finale: conclusivo


Ringrazio la casa editrice Newton Compton per la copia ARC del romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!