sabato 30 marzo 2019

Recensione in anteprima: SURRENDER di Jenny Anastan

Surrender
di Jenny Anastan
(The Showdown Series #1)

Self-publishing
Data di uscita: 1 Aprile 2019

TRAMA
A volte fidarsi del prossimo è più facile che perdonare se stessi. Eppure Kian Sullivan, detective di Detroit, non riesce a fare nessuna delle due cose. Fuggito in Alabama per tentare di riconciliarsi con il mondo, dopo un caso particolarmente difficile e lacerante, è a malapena pronto a respirare. 
Galleggia, naviga a vista, ma non vive. 
Almeno finché non entra in rotta di collisione con la figlia del suo futuro cognato, una vera e propria spina nel fianco. Più giovane di lui di qualche anno, Ivy rappresenta quella spensieratezza che Kian forse non ha mai sperimentato. La ragazza è animata da un’innocenza che lo travolge e sconvolge. Ma il buio che il detective si porta dietro è troppo profondo, troppo logorante, così come i segreti del passato che sono sepolti nel suo cuore, al sicuro e lontani da chiunque.


LA MIA OPINIONE


“Surrender” è un contemporary romance auto-conclusivo che fa parte di una trilogia (The showdown series).
In un paesino dell’Alabama, Silverville, tutti sono a conoscenza di quello che succede agli altri: la povera Ivy, che è appena stata scaricata dal suo storico ragazzo, lo sta provando sulla sua pelle e proprio non ne può più. Per fortuna ci pensa una della sue due migliori amiche, Gaby, a farla distrarre: cosa c’è di meglio che un bel po’ di birra e di musica lontano dagli occhi indiscreti dei compaesani? E’ proprio qui che la giovane donna, ventiquattrenne, incontra un uomo misterioso e affascinante, che però non accontenta la sua improvvisa voglia di viversi la vita liberamente, anzi l’apostrofa per il suo comportamento sconsiderato. 
Kian sta affrontando un periodo molto particolare della sua vita a causa del suo lavoro, ed è per questo che si prende un momento di pausa dalla pericolosa e scura Detroit e raggiunge sua sorella, la futura moglie del padre di Ivy.
I due protagonisti fanno scintille dal primo momento in cui si incontrano. E’ chiaro fin da subito quanto uno possa significare per l’altro; i demoni che trascinano Kian sembrerebbero essere fuori dalla portata di una giovane come Ivy, eppure il rapporto che si va creando nel corso della narrazione risulta essere qualcosa di unico e particolare.


“Si era aggrappata a me nello stesso modo in cui io lo stavo facendo con lei, ma i nostri motivi erano ben diversi.”


L’essere apparentemente inconciliabili e le paure di entrambi i personaggi creano non pochi problemi al loro complicato rapporto facendo salire il lettore su delle montagne russe nei momenti più inaspettati. 

 “Fare la cosa giusta non mi era mai sembrato tanto sbagliato.”


Ho apprezzato immensamente l’ambientazione, che oscilla tra un paesino e una grande città (Detroit); tutto è descritto alla perfezione, senza occupare pagine intere: i fatti si susseguono e lo sfondo è ritratto in modo così chiaro che sembra di essere lì con i personaggi.
Ancora una volta Jenny Anastan colpisce nel segno! Una storia da non lasciarsi scappare, che consiglio a chi ha voglia di scontrarsi con realtà diverse e visitare un altro continente, ma soprattutto a chi ha voglia di vivere una storia intensa senza alcuna riserva per i cuori deboli. 


PUNTO DI VISTA: prima persona alternato tra i due protagonisti (Ivy e Kian).
CARATTERISTICHE: romantico, temi importanti, emozionante
STILE NARRATIVO: scorrevole, chiaro
SENSUALITA’: tensione sessuale, scene hot
FINALE: auto-conclusivo
 


Ringrazio l'autrice per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!