venerdì 29 marzo 2019

Recensione: Quando l'amore fa volare di Patrisha Mar

Quando l'amore fa volare
di Patrisha Mar

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 21 marzo 2019

Trama
Virginia è innamorata, senza essere ricambiata, di Alessandro, il più caro amico di suo cognato. Lui è il suo Clark Kent, il suo supereroe senza mantello: veterinario, aspetto vagamente nerd, occhiali da vista e non particolarmente alto, per la precisione più basso di lei. Ma Alessandro, dopo una grande delusione d’amore, si è convinto che le donne sia meglio tenerle a distanza, perché portano solo guai. Tollera l’amicizia con Virginia perché non ha alcuna complicazione sentimentale. Lei, d’altra parte, continua a stuzzicarlo per dimostrargli che, anche se in passato è stato ferito, la vita è troppo bella per trascorrerla chiudendo a chiave il cuore. E quando Alessandro la assume temporaneamente come segretaria del suo ambulatorio, Virginia crede che sia finalmente arrivato il momento di far crollare tutte le sue difese. Riuscirà a fargli capire che non serve avere un mantello per essere dei supereroi?

La mia opinione


"Quando l'amore fa volare" è una ventata di freschezza, un Contemporary-Romance dolce ed ironico, da leggere tutto d'un fiato.
Alessandro e Virginia sono innamorati l'uno dell'altra ma, mentre Virginia ne è pienamente consapevole, Alessandro non accetta questo sentimento e fa di tutto pur di nascondere quello che prova realmente per la sua migliore amica.
Alessandro è un giovane veterinario in carriera, sexy nella sua goffaggine, con un'unica certezza: non vuole una donna accanto a sé, neppure se si tratta di Virginia.
Vi chiederete: "E per quale motivo?"...perché Alessandro è stato ferito in passato e, semplicemente, ha paura di soffrire nuovamente.
All’inizio ho pensato che il comportamento di Alessandro fosse davvero troppo esagerato, soprattutto essendo un uomo adulto e vaccinato, ma poi (anche grazie allo sviluppo della storia e ad alcune rivelazioni) ho decisamente cambiato idea, realizzando che, fin troppe volte, sono proprio i fantasmi del nostro passato che c'impediscono di lasciarci andare, magari perdendo anche delle belle occasioni.
E, purtroppo, è un errore che tendiamo a fare tutti, a qualunque età.
Virginia, la nostra protagonista femminile, al contrario, è determinata e sicura di sé; non si lascia scoraggiare dal comportamento evitante e scontroso di Ale: lei ne è innamorata e, in cuor suo, sa che anche lui ricambia i suoi sentimenti e che ha soltanto bisogno di tempo per sbloccarsi.
Ho amato la sua loquacità e il suo modo schietto di dire sempre ciò che pensa, senza curarsi troppo degli altri.


“E il mio cuore accelera così veloce che mi risuona nelle orecchie e nel petto. Vorrei farlo smettere, questo traditore, ma Alessandro è talmente vicino, le nostre bocche invece di battagliare potrebbero baciarsi.”

Chapeau per entrambi i protagonisti: sono spontanei, divertenti e assolutamente credibili, con i loro pregi e difetti; inoltre, entrambi sono molto dinamici e maturano gradualmente nel corso del racconto.
Lo stile di questo romanzo è fluente e leggero, pieno di dialoghi e di riflessioni personali dei due protagonisti, che si alternano capitolo dopo capitolo, rendendo più chiari i loro punti di vista e i loro pensieri.
Piccolo appunto personale: è stata una sensazione davvero strana (in senso positivo) leggere le descrizioni della mia terra, le Marche.
Infatti Alessandro e Virginia, ad un certo punto, si ritrovano invitati nel casolare di Daniel e Sara (“La mia eccezione sei tu”, ricordate vero?), che si sono trasferiti, per fuggire al caos di Roma, proprio nella campagna Marchigiana.
Quindi grazie Patrisha Mar per aver portato un po' di Marche in un romanzo così interessante.
Insomma, per concludere, un libro vivace e moderno, che non ha bisogno di drammi esagerati o di personaggi surreali per arrivare dritto al cuore: non perdetevelo!


- Punto di vista: POV alternato Alessandro\Virginia
- Sensualità: presente, ma in maniera moderata
- Caratteristiche: romantico, vivace, divertente, fresco
- Stile narrativo: ironico, frizzante, coinvolgente
- Tipo di finale: auto-conclusivo


Ringrazio la Newton Compton per la copia ARC del romanzo.

1 commento:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!