giovedì 18 aprile 2019

Recensione: The First Man di A. S. Kelly

The First Man
di A. S. Kelly 
(From Connemara With Love Vol. 2) 

Self-publishing
Data di uscita: 14/09/2018

Trama 
Shane: Sapete cosa vuol dire vivere come vivo io? Essere costretto a non guardarlo, non toccarlo, non restare da solo con lui nella stessa stanza. Non cercarlo, non volerlo. Non amarlo. Sapete cosa vuol dire fingere per tutta la vita di essere un altro? Sapete cosa vuol dire amare una persona che non vuole essere amata? Ve lo dico io come ci si sente. Vivi in un continuo tormento, sai di dover andare ma sai anche che se lo farai non potrai più tornare indietro. E io non posso fargli questo. Ogni giorno torno perché so che lui mi aspetta. Ogni giorno gli prometto che non ci sarà un giorno in cui sarà costretto a fare a meno di me. 
Andy: Sapete cosa vuol dire vivere come vivo io? Essere costretto a non sfiorarlo, non baciarlo, non lasciare la stanza fino a quando c’è ancora lui. Non respirarlo, non desiderarlo. Non amarlo. Sapete cosa vuol dire fingere per tutta la vita di essere un altro? Sapete cosa vuol dire amare l’unica persona che non ti è concesso amare? Ve lo dico io come funziona. Non sei in grado di sentire altro che lui, e ogni volta te ne vai consapevole di voltare le spalle all’unica cosa bella che hai nella vita. Eppure lo fai lo stesso. Ogni giorno me ne vado sapendo che lui resterà a guardare. Ogni giorno gli chiedo di promettermi che non ci sarà mai un domani in cui mi priverà di lui.


La mia opinione

“Come si fa a non volerci stare per un po' nella vita di Shane Johnston e come si fa a uscirne, una volta che ti sei abituato al suo respiro".


Signore e signori, attenzione: sto per assegnare le mie prime, piene, meritate e fantastiche CINQUE STELLE!! Quando ci vuole ci vuole e qui ci vuole proprio! Leggendo questo libro sono successe diverse cose. La prima: A.S. Kelly è ufficialmente entrata a far parte della mia personale top ten delle autrici. La seconda: ho letto il mio primo libro con due personaggi maschili come protagonisti. Terzo fatto avvenuto durante la lettura: mi sono totalmente, completamente, follemente ed incondizionatamente innamorata della famiglia Brennan-Johnston-Veldons. Mi hanno riempito il cuore, ma anche la testa, di emozioni. Se il primo libro mi è piaciuto per i temi trattati e per il modo in cui l’autrice li ha affrontati, questo l’ho amato per i personaggi, che ho adorato dall’inizio alla fine. I protagonisti principali sono Shane ed Andy, ma tutti coloro che ruotano intorno a questa coppia, che dicano una battuta o cento, hanno davvero qualcosa da dire, arricchendo le vite altrui e, di riflesso, il romanzo.
E’ un libro che parla di amore: sia per la gioia che dà, il benessere e il senso di completezza, sia per la paure che instaura in chi lo prova, specie se sono due uomini spaventati da quel che provano, che temono di non poter essere abbastanza l'uno per l'altro, che hanno paura di quello che la piccola comunità nella quale vivono potrebbe dire, paura di dispiacere, paura di deludere.

“So che continuo a dire che quello che provo non è quello che sono sicuro di provare, perché a volte le bugie suonano così bene alle orecchie che preferisci continuare O a sentirle piuttosto che far esplodere i timpani con una verità inaccettabile.”

È un romanzo che racconta il tempo dell’accettazione, di sé, dell'altro, di tutto ciò che ci cade sulle spalle senza che nessuno lo abbia richiesto. Parla delle responsabilità che non si scelgono, racconta di quanto possa far bene delegare, quando è possibile farlo. Parla di coming out, di quanto sia liberatorio non doversi nascondere, di quanto possano essere inaspettate le reazioni altrui, se solo si provasse a fidarsi almeno di chi ci vuole bene. Parla di famiglia, quella famiglia grande composta non solo da chi ti capita per questioni di sangue, ma anche e soprattutto da chi ti scegli.

“Io ho solo voi. E non voglio perdere nessuno.”

È, infine, un romanzo nel quale scopriremo le sorti di Alex Brennan e Ellie J. Forse non mi sono innamorata di Alex nel primo libro della serie Form Connemara with love ma di sicuro l'ho fatto in questa. Anche se, come ho già detto all'inizio, ho adorato tutti. Ognuno è splendido, dal più giovane a chi giovane lo è stato tanto tempo fa. È un romanzo pieno e io, davvero, l'ho adorato.

Punto di vista: alternato 
Sensualità: molte scene hot presenti
Caratteristiche: dolce, emozionante
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: conclusivo
 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!