mercoledì 17 aprile 2019

Recensione: Lost Hearts (Memento Mori) di Lexi Blake (inedito in Italia)

Lost Hearts (Memento Mori)
(Masters & Mercenaries: The Forgotten #1)
di Lexi Blake 

Inedito in Italia

Trama
River è una giovane donna del Colorado, che negli ultimi 2 anni della sua vita è stata privata di tutto ciò che di più importante aveva: il suo matrimonio, la sua carriera e suo padre. A causa del suo ormai ex-marito (e truffatore), River infatti è stata derubata dell’eredità di famiglia che suo padre aveva accumulato con tanta fatica e che non si è potuto godere a causa di un cancro che gli ha tolto la vita troppo presto. Ora spetta a lei prendere in mano le redini dell’attività di famiglia, un’agenzia per avventurosi curiosi di scoprire la natura del circondario della cittadina di Bliss. Superato il trauma dell’umiliazione del suo divorzio, River decide di denunciare il suo ex-marito e di rimboccarsi le maniche per rimettere in piedi l’agenzia che suo padre aveva fondato con tanta passione. L’incontro con un misterioso e un po’ strano, ma affascinante esperto di informatica però sconvolgerà i suoi piani.
Jax è un vero mistero anche per se stesso. Catturato, drogato e torturato da una scienziata senza scrupoli alla ricerca di un farmaco che potesse eliminare completamente la memoria di un uomo per trasformarlo in un membro del suo personale esercito, l’esperto hacker non conosce la sua vera identità, ovvero quella della vita che aveva avuto prima dei brutali esperimenti svolti su di lui e che gli è stata rubata. Ora parte dell’agenzia di sicurezza che l’ha salvato dalle grinfie della pericolosa Dottoressa McDonald’s, Jax si è scelto un nome e una vita che ha tutte le intenzioni di vivere. Consapevole dell’imprevedibilità della vita e delle sue difficoltà nel socializzare dovute ad anni di torture e manipolazioni psicologiche, non si lascerà scappare l’occasione di passare una notte con la riservata River, che sembra aver fatto breccia nel suo cuore. Jax però deve ricordarsi che il motivo per cui si trova a Bliss non è quello di trovare l’amore, ma di riuscire ad entrare nel famoso “Ranch”, sede di segreti laboratori della CIA ormi abbandonata, dove la droga che ha segnato per sempre la sua vita (e quella degli altri Lost Boys) potrebbe essere stata studiata e creata, e soprattutto dove potrebbe trovare informazioni sulla sua vera identità. 
Riusciranno Jax e River a superare le loro differenze e i segreti svelati nel corso del romanzo o la loro avventura terminerà ancor prima di essere davvero iniziata?  


La mia opinione 


Care lettrici e cari lettori, questa recensione è per me “un pezzo di cuore” e vi spiego subito perché. Lexi Blake è ormai da due anni a questa parte nel mio personale Olimpo delle scrittrici, i suoi romanzi sono un perfetto mix di amore, erotismo, BDSM, azione, misteri e colpi di scena. I suoi personaggi tutti unici e riconoscibili da una sola battuta, il suo talento è innegabile e le sue trame sorprendenti e accattivanti.
“Lost Hearts” non fa eccezione, questo libro (parte della serie Lost Boys) si ricollega ad un’altra serie della stessa autrice, ovvero Masters and Mercenaries che consiglio vivamente a coloro che amano leggere in inglese, ma la cui lettura non è necessaria per comprendere la trama di questo romanzo. Con Lexi Blake vi troverete catapultati in un mondo in cui la vita di spie, ex agenti della CIA, ex soldati e membri dei berretti verdi si intreccia con quella di scrittrici, dottoresse, milionari, principi e, perché no, figlie della mafia russa.
Sebbene “Lost Hearts” e i suoi personaggi principali non siano tra i miei preferiti fra quelli creati da Lexi, la trama intrigante, i dialoghi sagaci e i colpi di scena rendono questo romanzo degno di essere letto e amato. 
Ho trovato sia Jax che River un po’… “spompi” (concedetemi il termine) in confronto ad altri personaggi epici dei romanzi di quest’autrice (vedi Ian Taggart) e la loro relazione a tratti troppo romantizzata, tuttavia lo scenario delle foreste del Colorado che li circonda, la cittadina di Bliss con le sue peculiarità (che scoprirete leggendo) e gli intrighi nazionali in cui verranno coinvolti loro malgrado, rendono ogni capitolo più avvincente del precedente e questo libro uno di quelli che non vorresti mai chiudere. 
Consiglio vivamente questa lettura a tutti coloro che hanno voglia di leggere un romanzo alternativo, pieno di azione e di spunti femministi, a chi si considera una mente aperta e a chi ha voglia di innamorarsi di un’autrice e di tutti i suoi libri, che vi prometto non vi deluderanno! Spero anche voi vi innamorerete di Lexi tanto quanto me e che LE CASE EDITRICI ITALIANE SI DECIDANO A PUBBLICARE I SUOI ROMANZI. (L’ho già detto che amo questa autrice alla follia?) 
P.S. Memento Memory è il primo libro della serie dedicata a tutti coloro che sono stati vittime della Dottoressa McDonald’s e dei suoi esperimenti. 

Punto di vista: interno alternato Jax e River, terza persona 
Sensualità: presente, esplicita, leggera introduzione alle dinamiche di Dom/Sub 
Caratteristiche: romanzo d’azione, a tratti erotico, spionaggio, scene di omicidio, umorismo
Stile narrativo: scorrevole, incalzante, dialoghi accattivanti e sarcastici
Tipo di finale: felice, leggero cliffhanger con spunti per il secondo romanzo 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!