lunedì 6 maggio 2019

Recensione: Due cuori in affitto di Felicia Kingsley



Due cuori in affitto
di Felicia Kingsley

Editore: Newton Compton
Data di uscita: 06/05/2019

Trama
Summer ha ventisette anni ed è californiana. Blake ne ha quasi trentatré ed è un vero newyorkese. Lei aspira a diventare una sceneggiatrice di successo, ma per ora è solo assistente del direttore di produzione di una serie tv. Lui è uno scrittore da svariati milioni di copie e i suoi bestseller sono sempre nella classifica dei libri più venduti. Summer è fidanzata con un uomo molto più grande di lei, mentre Blake è single per vocazione. Lei è una persona ordinata, precisa e mattiniera, fa yoga e beve tè verde; lui fa colazione con un Bloody Mary e due sigarette, vive nel caos e non si sveglia mai prima delle due del pomeriggio. Summer e Blake non hanno proprio niente in comune, a parte una casa delle vacanze negli Hamptons, che per un mancato passaggio di informazioni è stata affittata a entrambi. Qualcuno se ne deve andare, ma tutti e due hanno ottime ragioni per restare. E le ragioni potrebbero aumentare con il passare dei giorni…


La mia opinione



Due cuori in affitto è la nuova commedia romantica di Felicia Kingsley. 
Per questa sua storia l'autrice ha scelto la più famosa e lussuosa location estiva nei dintorni di New York: gli Hamptons
Immaginatevi le ville lussuose, i party esclusivi e il set di una nota serie tv giunta alla sua ultima stagione, questi sono alcuni elementi che fanno da contorno alla storia di Summer e Blake.
Due personaggi praticamente opposti, ma con la comune passione per la scrittura: lei è una sceneggiatrice 27enne che sta cercando di farsi strada nel mondo delle serie tv, mentre Blake è uno scrittore best seller con milioni di copie vendute. 
Summer viene dalla California, conduce una vita salutare ed è una precisina.
Blake è un newyorkese doc, bellissimo quanto sfacciato, presuntuoso e vanesio con diverse cattive abitudini. 
Il loro primo incontro è alquanto imbarazzante, Summer e il noiosissimo fidanzato arrivano alla lussuosa villa che hanno affittato per l'estate negli Hamptons e trovano al suo interno una coppia che si sta dando da fare: Blake e la ragazza di turno. I proprietari della villa, attualmente in corso di separazione, hanno entrambi affittato la villa senza avvisarsi e, ciliegina sulla torta, il fidanzato di Summer non è altri che il critico letterario / hater che affossa ogni volta i romanzi di Blake! 
Come inizio direi che non c'è male, vero?
Se alla parola “fidanzato” avete attivato l'allarme triangolo (io non li reggo, sorry!) potete stare abbastanza tranquille. La palla al piede che lei definisce fidanzato (capirete perché lo chiamo così) si eclissa abbastanza in fretta, così come l'accompagnatrice di Blake. 
Questo significa che Summer e Blake dovranno provare a rendere sopportabile quella convivenza obbligata, d'altronde negli Hamptons non si trova un buco libero in alta stagione!
La Kingsley ci intrattiene alla grande con situazioni imbarazzanti, frecciatine a non finire e quella tensione sessuale che adoro nelle commedie romantiche. 
Agognavo sul serio il fatidico primo bacio tra Summer e Blake, quella è sicuramente una delle mie scene preferite del libro! 
Entrambi i protagonisti mi sono piaciuti, ho un debole per gli scapoli incalliti come Blake che cambiano quando incontrano la donna giusta, ed ho apprezzato la tenacia di Summer nell'inseguire quella che è la sua più grande passione, quando potrebbe invece lavorare nello studio di papino e non essere più considerata la delusione della famiglia. 
Il mondo di Hollywood però è quello che è, Summer è una donna e pure l'ultima arrivata, dovrà perciò fare i conti con alcune situazioni spiacevoli. 
Nella storia compare anche qualche personaggio secondario decisamente bizzarro in grado di assicurarci qualche bella risata!
Summer e Blake sono una coppia affiatata e ben riuscita, la crescita del loro rapporto mi ha totalmente conquistata, grazie anche alla situazione odio-amore con cui io ho un feeling particolare e che la Kingsley è bravissima nello sviluppare.
Non mancano i passi falsi e i fraintendimenti di rito a tenerci in sospeso fino alla fine, la lettura è ricca di imprevisti e situazioni diverse ed è come sempre molto scorrevole e coinvolgente.
Bravissima Felicia, anche questa volta il tuo romanzo mi è piaciuto davvero tanto! 
Romanzo consigliato a chi cerca una bella commedia romantica estiva e ironica, da gustarsi possibilmente in compagnia di un cocktail con l'ombrellino!

Punto di vista: prima persona, alternato
Sensualità: tensione sessuale, scene hot soft
Caratteristiche: commedia romantica, estiva, ironica
Stile narrativo: scorrevole e coinvolgente
Tipo di finale: auto-conclusivo 

Ringrazio Newton Compton per la copia ARC del romanzo!

2 commenti:

  1. Grazie mille per aver sopportato le liti di Summer e Blake <3

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!