martedì 7 maggio 2019

Recensione: The kingdom di Jess Rothenberg

The Kingdom
di Jess Rothenberg

Editore: DeA Planeta Libri
Data di uscita: 16 aprile 2019

Benvenuta nel Regno dove “per sempre felici e contenti” non è solo una promessa. È una regola. 

Trama
Voli virtuali negli universi dei propri libri preferiti. Nuotate in compagnia delle sirene. Safari tra elefanti a strisce e purosangue dalle ali di farfalla. Questo e molto altro diventa possibile quando si varcano i cancelli del Regno, il parco a tema più straordinario di tutti i tempi. Ma l’attrazione principale sono loro: le sette principesse androidi create per intrattenere i visitatori. Sempre bellissime, sempre sorridenti, sempre pronte a trasformare i sogni in realtà. Ana, una delle predilette dal pubblico, ama la vita nel Regno. La felicità delle famiglie che accoglie ogni mattina all’ingresso è la sua felicità. Tutto cambia, però, quando Ana incontra Owen. Owen, il ragazzo dagli occhi color cioccolato che lavora nello zoo del parco, è il primo umano che non la tratta come una macchina, il primo che le fa provare un’emozione non contemplata dagli ingegneri che hanno programmato i suoi circuiti: l’amore. E quando Owen sparisce nel nulla, lasciandosi dietro solo un braccialetto carbonizzato, la favola si trasforma in incubo. Accusata di omicidio, Ana si ritrova a combattere per la sua stessa vita, e scopre che nello scintillante Regno che ha sempre chiamato casa niente è come sembra… Echi di Westworld e Il racconto dell’ancella risuonano in questo romanzo folgorante, che ha il ritmo mozzafiato di un thriller ed è al contempo una struggente storia d’amore e una toccante riflessione su che cosa, in fondo, ci rende umani.

La mia opinione


The Kingdom è un romanzo molto particolare a partire dalla protagonista, Ana, una delle sette principesse androidi del Regno. 
Lei sa perfettamente quale sia il suo compito e il suo posto nel parco a tema. 
Dopo una serie di strani incidenti però, Ana inizia a mettere alcune cose in discussione, in modo particolare quando anche le sue stesse sorelle cominciano a comportarsi in modo anomalo.
Durante un Safari, in una giornata di ordinaria amministrazione, Ana incontra Owen, un ragazzo che dovrebbe lavorare nell’ultimo gradino della gerarchia all’interno del campo e che riesce a vedere oltre il suo aspetto ed i suoi circuiti. Mentre Ana comincia a conoscere Owen, intuisce che lui è a conoscenza di molte più cose di quelle che ammette, e che potrebbe sapere perfettamente cosa sta accadendo all’interno del Regno.
Di solito non sono una fan dei continui salti temporali, ma ritengo che, in questo libro, il racconto in prima persona di Ana ambientato più di un anno prima, alternato alle trascrizioni di un processo che sta avvenendo nel presente, ci stiano alla perfezione. Questo modo di scrivere alternativo è intrigante e rende la storia molto più interessante.
Pensavo che sarebbe stato strano immedesimarsi in un robot, ma Ana risulta molto più umana della maggior parte delle persone descritte in questo romanzo! Credo che sia proprio questo uno dei suoi punti di forza. Girare per il Regno con gli occhi di Ana e vedere il modo in cui le diverse persone reagivano a lei è stato particolare, così come vedere il suo legame con la famiglia e quanto ci tenesse alle sorelle, anche se le emozioni dovrebbero essere considerate umane. 
Il suo rapporto con Owen progredisce lentamente, con intoppi evidenti, ma lei è a conoscenza dei suoi crescenti sentimenti. Ho paura ad aggiungere qualche altra cosa perché non vorrei rovinare la lettura a nessuno e credo che questo romanzo vada scoperto un po’ alla volta, proprio come Ana fa con sé stessa.
Dato che il romanzo tratta di androidi, direi che il genere a cui appartiene è la fantascienza, ma una fantascienza romanticizzata. Ho veramente apprezzato ogni singola pagina di The Kingdom e devo dire che ha superato alla grande le mie aspettative iniziali. Nel totale darei cinque stelle al romanzo e lo consiglierei a lettori alla ricerca di una lettura particolare!


- Punto di vista: prima persona e trascrizioni di conversazioni
- Sensualità: qualche bacio
- Caratteristiche: particolare, bello, emozionante
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo 



Ringrazio la Dea Planeta per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!