mercoledì 29 maggio 2019

Recensione: Solo tu nell'universo di Sara Ney

Solo tu nell'universo
di Sara Ney
(Jock Row Series #1)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita ebook: 30/05/2019

Trama
Scarlett è la tipica ragazza che si offre di non bere per poter guidare a fine serata. Quella che ha sempre tutto perfettamente organizzato fin nei minimi dettagli. Quella che tiene i capelli alle ragazze quando hanno esagerato con i cocktail...
Lei e le sue amiche frequentano il Jock Row, il posto più esclusivo di tutto il campus universitario, famoso perché è lì che si concentrano tutti gli atleti del college a fine giornata. E Scarlett è, dal canto suo, una campionessa mondiale nel tenere le amiche fuori dai guai e i ragazzi a distanza di sicurezza. Ma il suo primato non tarda a causarle dei problemi: la fama di guastafeste le chiude ben presto in faccia le porte del Jock Row. 
"Rowdy" Wade è la punta di diamante della squadra di baseball dell'università, nonché lo sfigato a cui è toccato l'ingrato compito di tenere Miss Perfezione fuori dalla porta del locale, per evitare che rovini altre feste con le sue stupide regole.
Peccato che Scarlett non abbia nessuna intenzione di essere lasciata fuori.


La mia opinione



Solo tu nell'universo è il primo ed auto-conclusivo romanzo della serie romance new adult Jock Hard. 
Ambientazione universitaria e personaggi sportivi sono due delle caratteristiche di questa nuova serie di Sara Ney. Jock Row infatti è il nome del quartiere residenziale appena fuori dal campus dove alloggiano gli atleti, qui ogni sport ha il suo palazzo o la sua casa, e nei giorni di riposo vengono organizzate le feste più gettonate. 
È durante una di queste feste, nella casa dei giocatori di baseball, che si incontrano per la prima volta  i due protagonisti, anche se in una maniera insolita.
Scarlett è quel tipo di ragazza perfettina e impertinente che non ne fa passare una liscia, infatti non ci pensa due volte a smascherare i giochetti di alcuni membri della squadra di baseball durante una festa alla quale partecipa con alcune amiche, e per questo viene gentilmente sbattuta fuori dalla festa da niente meno che il capitano della squadra, Rowdy. 
Scarlett però non ha assolutamente intenzione di andarsene da lì e rimane sulla veranda in attesa delle sue amiche, scortata da Rowdy che, con la scusa di tenerla d'occhio e a distanza dalla festa, passa invece alcune piacevolissime ore in sua compagnia. 
Settimana dopo settimana, quello in veranda diventa una specie di appuntamento fisso per Scarlett e Rowdy, lei si presenta ogni volta alla casa del baseball per la festa e lui ogni volta le proibisce di entrare, finendo col trascorrere insieme a lei l'intera serata.
La chimica tra i protagonisti è fortissima, sin dalla prima sera trascorsa insieme, tra una battutina e l'altra, si crea quel feeling che adoro trovare nei romance.
Scarlett è una protagonista carina al naturale, intelligente, spigliata e spontanea, di certo non fa parte della cerchia di groupie che ogni settimana arrivano alle feste di Jock Row sperando di entrare nelle grazie di qualche atleta con l'intento di incastrarli.
Essendo Rowdy uno dei pochi sportivi intelligenti e con buon senso, capisce al volo che Scarlett è un tipo speciale, anche se rimane una simpatica spina nel fianco che dice sempre ciò che pensa.  
La storia di Scarlett e Rowdy è una di quelle che evolvono lentamente, diventano per prima cosa amici (anche se nel profondo sono consapevoli entrambi che c'è dell'altro tra loro) e poi in un secondo momento portando la loro relazione allo step successivo, in maniera dolcissima, senza alcuna fretta.
Il protagonista maschile non è soltanto uno sportivo sexy, è talmente dolce e romantico che non si può non innamorarsi di lui! Ed è anche maturo, come Scarlett, al contrario delle amiche di lei e degli amici di lui, che invece non fanno per niente una bella impressione.
Lo stile di Sara Ney è come sempre scorrevolissimo, adoro i dialoghi divertenti e spassosi che crea!
Se volete leggere un storia romantica dolcissima senza grandi drammi e inutili e fastidiosi triangoli (grazie Sara!) vi consiglio sicuramente questo romanzo! Ogni tanto ci vuole una bella lettura soft, con uno sviluppo dolcissimo e tenero!


Punto di vista: prima persona, alternato
Sensualità: scene sexy presenti
Caratteristiche: universitario, ironico, dolce, romantico
Stile narrativo: scorrevole con dialoghi ben riusciti
Tipo di finale: auto-conclusivo



Ringrazio la Newton Compton per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!