martedì 7 maggio 2019

Recensione: Una nuova vita di A.D. Justice

Una nuova vita
di A.D. Justice 

Editore: Quixote edizioni
Data di uscita: 11/04/2019

Trama 
Ace Sharp e Layne Elliott provengono da vite molto diverse.
Ace è un papà single e sta cercando di fare del suo meglio per crescere la sua bambina in una piccola cittadina.
Layne è una donna in carriera e sogna un figlio che non può avere.
I loro cuori sono cauti, ma per ragioni differenti.
L’orgoglio ferito guida le loro decisioni, tenendo le altre persone a debita distanza.
Un tradimento devastante infesta i loro pensieri, facendoli dubitare che l’amore esista davvero.
Anime distrutte che rifiutano di donare ancora una volta il proprio cuore.
Ma un incontro cambia tutto.
Due persone completamente diverse, ma che non vogliono cedere, determinate a non provare più niente, incapaci però di fermare i loro destini. Poi il passato ritorna, cercando di rovinare tutto.
Vale la pena imparare di nuovo ad amare? Dopotutto, una vita senza amore non è una vita che vale la pena vivere.

La mia opinione 


La vita è stata dura con Ace e Layne. Di punto in bianco lui si è trovato ad essere il papà single di River, un amorevole concentrato di energia. Da un certo momento in poi tutto è stato in salita e le continue avversità l’hanno portato a chiudersi in sé stesso. Unico aspetto realmente positivo della sua vita è la figlia, che ama incondizionatamente e che vuole ovviamente proteggere dalle brutture del mondo.
Layne ha un fidanzato, con il quale non convive ma con cui vorrebbe un figlio. Un giorno si reca a casa di questo omuncolo e, sorpresa delle sorprese, lo trova a letto con la sua migliore amica. Entrata nel tunnel della depressione e con un senso di fallimento considerevole, viene invitata da Marcia, sua responsabile e figura più vicina possibile a quella di una madre, ad allontanarsi dall’ufficio per qualche mese di vacanza. Lei accetta, non senza opporsi, e in men che non si dica si trova in Georgia in una meravigliosa baita -con ogni comfort- in mezzo al bosco e con un ruscello che scorre sul retro a completare l’immagine del paradiso. Scopre poi di avere anche un vicino di casa, che ovviamente è Ace. I due non fanno conoscenza nel migliore dei modi, ma la situazione si riprende quasi nell’immediato grazie ad un’azione compiuta dalla protagonista poco prima. E qua mi fermo.
Una nuova vita è la storia di due persone che, davvero, incontrandosi iniziano insieme a crearsi una vita nuova, diversa, lasciandosi il passato totalmente alle spalle e decidendo chi voler essere, insieme. L’aspetto che più mi è piaciuto dei protagonisti è che nel momento in cui prendono atto dei sentimenti che provano l’un l’altra si lasciano andare totalmente. Si innamorano ma non scappano, che siano benedetti!

“Layne, c’è una cosa che devi ricordare,” dice con tono autoritario. “Questa non è una botta e via. O un’avventura estiva. Domani mattina, non correrai fuori di qui dicendo che abbiamo commesso un errore. Abbiamo entrambi scommesso tutto.”


È un romanzo molto dolce, nonostante ci siano alcuni momenti critici. Lo stile dell’autrice è molto fresco e scorrevole, ci sono state delle rivelazioni che onestamente non avevo preso in considerazione, mentre alcune situazioni si sono risolte in modo abbastanza scontato. Ace è un personaggio forte e in alcune occasioni ho trovato Layne non totalmente all’altezza della grandezza dell’uomo. Talvolta infatti mi è parsa un po’ molle, poco reattiva e propensa a prendere atto di quel che accade senza però reagire. Arrabbiati ogni tanto con Ace, accidenti! 
I personaggi principali sono molto ricchi ed interessanti, ma anche quelli secondari non scherzano. Le folli idee di Marcia trovo siano state geniali, così come è stato bello ed emozionante il modo in cui si evolve il rapporto tra Layne e Zoe, una ragazza conosciuta durante il soggiorno forzato in Georgia.
È un libro bello, ve lo consiglio!

“Mia madre mi ha insegnato la definizione di donna forte. Lei lavora duro, ma non fa tutto da sola. Lei dà liberamente tutto il suo amore alla sua famiglia, ma ama anche sé stessa. Mio padre è il centro del suo mondo, ma lui non definisce il suo valore. In un momento della sua vita in cui ha avuto bisogno di un eroe, lo è diventata lei stessa.”

Punto di vista: prima persona Layne/Ace
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: tema della rinascita, della ricostruzione di sé
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: conclusivo


Ringrozio la Quixote edizioni per la copia ARC del romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!