venerdì 14 giugno 2019

Recensione: Inseguendo il destino di Terri E. Laine

Inseguendo il destino
di Terri E. Laine 
(Chasing Butterflies. #2)

Editore: Quixote Edizioni
Data di uscita: 14/06/2019

Trama
Una notte… un bacio… un tocco… cambierà ogni cosa.
Chance Abbot è presuntuoso.
Sexy.
Bellissimo.
È un giocatore sotto ogni punto di vista.
Mi ha spezzato il cuore una volta e ho giurato che non gli avrei mai concesso una seconda occasione.
Quando mi sorride, però, mostrando quelle fossette irresistibili o guardandomi come se fossi la cosa più bella che abbia mai visto, mi dimentico che non dovrei cadere di nuovo vittima del suo fascino.
Brie Holloway è bellissima.
Innocente.
Indimenticabile.
È tutto quello che ho sempre voluto e che non merito.
Questo, tuttavia, non mi tratterrà dal cercare di riconquistarla.
Così, quando lei ha iniziato a uscire con l’assistente del professore, ho promesso di mantenere il segreto, a una sola condizione: ogni volta che uscirà con lui, poi dovrà uscire anche con me. Sono pronto a farle capire che sono io quello giusto per lei, un appuntamento alla volta.
Lui sta accendendo un fuoco mio cuore, sta abbattendo le mie difese e sta cercando di dimostrarmi che si merita una seconda occasione.
Lei è tutto ciò che c’è di buono nel mio mondo e, se vuole che le dia la caccia, lo farò, perché è grazie a lei che ho iniziato a inseguire il destino…

La mia opinione


Inseguendo il destino è il secondo romanzo della serie New Adult “Chasing Butterflies” di Terri E. Laine. 
Mi era piaciuto il primo e ora mi ha coinvolto anche questo nuovo volume.
Ci sono tre sbalzi temporali in questa storia. Nell’introduzione, ci viene presentato un Chance all’ultimo anno di superiori, ancora ingenuo e con una crescita interiore evidente ancora da affrontare.
Quando veniamo sbalzati al primo anno di università, questa cosa ci viene solo confermata. Chance è un ragazzino ferito che non sa dove sbattere la testa. Ad una festa incontra Brie ed è amore a prima vista da parte di entrambi, solo che lo scoprire che lei è ancora vergine manda Chance in crisi, così la respinge.
È così che arriviamo al presente, due anni dopo queste vicende, quando il nostro protagonista principale ha messo di nuovo la testa a posto e ha capito che l’unica ragazza che vuole è Brie; peccato che lei non sembri pensare la stessa cosa.
Leggere questa storia è stato piacevole, niente di emozionante che ti fa venire le lacrime agli occhi o ti tiene con il fiato sospeso per tutto il tempo, ma non tutti i romanzi devono essere così, anche perché ci si stuferebbe dopo un po'. 
Inseguendo il destino è un romanzo dolce e leggero, con qualche momento di crisi che non ti fa mai annoiare e che manda avanti la lettura.
I due personaggi principali sono interessanti. Mi è sembrato che Chance fosse esplorato un po’ di più di Brie, ma posso anche capire la scelta. Brie non ha grossi problemi o drammi nascosti nel suo passato, a parte quelli che una scelta sbagliata le ha riversato addosso, mentre Chance è l’esatto opposto. Ho apprezzato il suo rapporto con il padre, sembrava reale, al contrario di molti altri romanzi in cui è quasi forzato.
Un punto a favore di questo libro, sicuramente, è anche il fatto che possiamo rivedere i protagonisti del precedente, Kelley e Lenora, ed abbiamo degli indizi sui successivi, che onestamente non vedo l’ora di iniziare. La Laine ha lanciato la giusta dose di briciole di dramma da aizzare la mia curiosità.

- Punto di vista: prima persona, alternato
- Sensualità: qualche scena sensuale
- Caratteristiche: dolce, coinvolgente
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!