mercoledì 19 giugno 2019

Recensione: L'amore che mi allontana da te di Carmen Bruni

L'amore che mi allontana da te
di Carmen Bruni 
(Le distanze dell'amore Vol. 2)    

Editore: Amazon Publishing 
Data di uscita su Amazon: 18/06/2019

Trama 
Leah e Cole Astori sono cresciuti insieme nella stessa famiglia, ma non hanno legami di sangue. Leah è la sorella più piccola, sbocciata in una bellissima e attraente ragazza. Cole è stato adottato quando era bambino e ha sempre cercato di rendere orgogliosi i suoi nuovi familiari. I due giovani lavorano insieme al Paradise Resort di Miami, la grande impresa di casa Astori, e custodiscono uno scottante segreto: Leah è segretamente innamorata di Cole, fin da quando era una ragazzina; Cole è segretamente innamorato di Leah, ma è terrorizzato al pensiero di poter rovinare la famiglia.



La mia opinione


“Sei un Astori, ma non sei mio fratello.”


L’amore che mi allontana da te racconta la storia di Cole e Leah Astori, da tempo immemore innamorati dell’altro, pur non essendoselo mai confessato. 
Inaspettatamente, o forse come unica possibile evoluzione del loro rapporto, ad un certo punto entrambi cedono, decidendo più o meno consapevolmente di darsi una possibilità. Riusciranno a superare il fatto di essere cresciuti insieme, come fratelli, ma sarà ben più difficile non pensare alla paura di deludere ed eventualmente perdere l’amato Damian.
Bando alle ciance, questo libro mi è piaciuto! Ho apprezzato il modo in cui ancora una volta viene descritto il legame tra i gli Astori con tutte le sue possibili sfaccettature, così come mi è piaciuta molto l’onestà che ha donato l’autrice ai protagonisti, ponendo in qualche modo sopra ad ogni altro sentimento il rispetto che entrambi provano nei confronti del fratello. Cole è stato, tra i due personaggi principali, quello che mi è piaciuto di più. L’ho trovato più profondo e attento, seppur giustamente imperfetto. 

“Ho la sensazione che le persone non mi vedano mai abbastanza, o forse ho solo paura di non essere visto, non lo so di preciso. (…) E sono il primo che lascia andare. Sempre. Farlo mi fa sentire forte. Se recido prima io, nessuno può cogliermi di sorpresa.”

L’autrice ci presenta il vero Cole, quello ben nascosto, protetto dal Cole di facciata, quello che va alle feste e passa da un letto all’altro. Scopriremo la sua storia, il ricordo che ha del proprio passato, gli avvenimenti che l’hanno portato a non sentirsi mai accettato completamente, a credere di doversi meritare giorno dopo giorno l’amore delle uniche due persone realmente importanti della sua vita.
Leah invece mi è piaciuta per metà: assolutamente sì in relazione a Cole e Damian ma decisamente no per alcune scelte che ha compiuto. Vorrei anche fare una lode ad Irene ed alla sua testa sempre alta: se nel primo romanzo non l’ho minimamente tollerata in questo mi è piaciuta tanto!
È un romanzo dallo sviluppo abbastanza semplice e lineare ma arricchito dal passato di Cole che in qualche modo torna e dalle scelte, fatemelo dire, stupide di Leah.
Questo libro può essere letto come stand alone ma, se non avete letto L’amore che mi porta a te, vi consiglio di farlo: sia perché quella di Damian e Juliette è una bella storia, seppur colma di sofferenza, sia perché leggendolo riuscirete a capire meglio i protagonisti e il loro legame.

Punto di vista: prima persona alternato
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: leggero
Stile narrativo: scorrevole
tipo di finale: auto-conclusivo



Ringrazio Amazon Publishing per la copia ARC del romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!