martedì 11 giugno 2019

Recensione: Nel mio cuore ci sei tu di Robin York

Nel mio cuore ci sei tu 
di Robin York
(Caroline & West #2)

Editore: Newton Compton editori
Data di uscita ebook: 12/06/2019
Cartaceo: 20/06/2019

Trama
Caroline continua a sognare West. La sua pelle calda, i suoi muscoli, le sue mani addosso a lei. Poi si sveglia e torna alla realtà: West se n’è andato. E prima di andarsene, le ha spezzato il cuore. Ma un giorno, all’improvviso, West le chiede aiuto. Una tragedia ha colpito la sua famiglia: una famiglia già abbastanza nei guai. Senza pensarci, Caroline sale su un aereo per raggiungerlo e stargli vicino. Sono di nuovo insieme, ma lui sembra completamente cambiato: è nervoso, pare avercela con il mondo. Caroline non sa come comportarsi. Dovrebbe tornare nell’Iowa e occuparsi della causa contro l’ex fidanzato che ha postato le loro foto private per vendicarsi. E invece eccola lì. Profondamente innamorata di West. Ancora. 

La mia opinione

“Pensavo che non lo avrei sopportato se avesse capito e avevo ragione. Non sono riuscito a sopportarlo. Non sono riuscito a sopportare quello che mi ha detto.
Non sono riuscito a sopportare il fatto che avesse ragione riguardo a quello che le ho fatto – quella vergogna che ho provato quando non ha pianto né urlato e ho capito che ho cercato di indurla a cambiare idea su di me, perché non riuscivo a dirle la verità.
L’ho amata. Ogni giorno, ogni ora, ogni singolo, terribile e fottuto minuto, l’ho amata.
E pur amandola, le ho fatto del male perché pensavo di doverlo fare.”


Ho adorato il secondo volume della serie new adult di Caroline & West dalla prima all’ultima pagina. 
Quando si tratta di romanzi New Adult o romantici in generale, di solito non sono entusiasta quando scopro che c’è un secondo volume sempre sugli stessi personaggi, ma devo dire che questa volta sono felice di averlo letto.
Mentre nel primo libro al centro della storia c'è Caroline, in questo c'è West e come deve riuscire ad affrontare il suo passato. Ne avevamo avuto un’occhiata in Non dimenticarmi mai, ma è solo qui che capiamo quanto profondamente malato sia l’ambiente dove West è stato costretto a crescere.
Nel mio cuore ci sei tu inizia mesi dopo il primo, con Caroline e West che non stanno più insieme perché lui l’ha lasciata per un’altra, o almeno così ha detto. Peccato che poi la chiami quando muore suo padre e lei, ovviamente, senza farselo ripetere due volte, prende il primo aereo per andare da lui.
Quello che Caroline vede a Slit non poteva neanche lontanamente immaginarselo. È ben peggio di ogni suo pensiero e West ne è così imprigionato che non c’è modo di poterlo liberare, se non accetta di essere aiutato.
Fortunatamente, alla fine riesce ad andarsene e portare la sorellina con sé, solo che ciò non implica che le cose torneranno come prima, soprattutto con Caroline.
Nel mio cuore ci sei tu ci fa patire fino all’ultima pagina, ma è un viaggio emozionante e inaspettato.
I protagonisti sono più evoluti rispetto al libro precedente. 
Caroline è molto più sicura, sa chi è e che cosa vuole, e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, neanche dal suo stesso padre. Vuole indietro West ed è pronta a fare qualsiasi cosa per riaverlo.
West, invece, ha fin troppe nuove responsabilità, alcune ingestibili per un ventenne. Diventato improvvisamente il padre di sua sorella, con tutti i lati negativi che questa decisione porta, deve capire che non basta darle una sicurezza economica per crescerla bene.
Adoro il modo in cui Robin York scrive e ho anche notato dei progressi rispetto al primo romanzo, infatti tutte le pause eterne tra una domanda e la risposta sono state tagliate, rendendo i dialoghi molto più dinamici e mettendo le riflessioni in momenti più appropriati.
Nel totale darei a questo romanzo conclusivo quattro stelle e mezzo e lo consiglierei a chi ha amato il primo libro. Personalmente, l’ho trovato un gradino superiore rispetto a Non dimenticarmi mai, quindi lo consiglierei anche a quelle che sono scoraggiate dopo tutta la faticaccia che si è fatta per vedere Caroline e West mettersi insieme nel primo.

“Non ci vuole nulla di speciale per combattere contro il mondo e contro tutti i modi in cui cerca di ingabbiarci, di trattenerci, di limitarci, e di impedirci di realizzarci. Dobbiamo solo sapere che cosa vogliamo ottenere. Dobbiamo sapere con chi vogliamo stare e che cosa siamo disposti a cedere per averlo. Dobbiamo lasciarci desiderare quello che vogliamo il più fortemente e profondamente possibile, anche se ci fa una paura fottuta.”

- Punto di vista: prima persona, alternato
- Sensualità: alcune scene hot
- Caratteristiche: emozionante, dolce
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!