giovedì 6 giugno 2019

Recensione: Più mi odi più ti amo di Harper Sloan

Più mi odi più ti amo
di Harper Sloan
(Corps Security Series #1)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 06/06/2019

Trama
Il destino non è mai stato troppo gentile con Izzy West. Ha dovuto imparare a sue spese quanto la vita possa essere dura se la fortuna non è dalla tua parte. Quanto facilmente i sogni possano essere distrutti. Negli ultimi due anni ha cercato di curare tutte le sue ferite. Adesso, finalmente, potrebbe raggiungere la serenità che desidera. Ha un buon lavoro, buoni amici, le resta solo una cosa da fare… Chiudere definitivamente con il suo ex marito violento. Per questo si è fatta convincere ad assumere una guardia del corpo che possa tenerla al sicuro durante il divorzio. Ma non si sarebbe mai aspettata di ritrovarsi davanti Axel, partito per arruolarsi nei Marines tanti anni prima, lasciandola con il cuore infranto. Axel non avrebbe mai pensato di incontrare ancora lo sguardo di Izzy. Non immaginava che rivederla avrebbe riportato a galla emozioni che credeva annullate da risentimento e delusione. Proteggerla, adesso, significa rischiare di desiderarla ancora. Riusciranno Izzy e Axel a lasciarsi il passato alle spalle?

La mia opinione


Questo libro è uno di quelli che non ti aspetti, di quelli che erroneamente si danno per scontati per tipologia di trama e personaggi ed invece poi ti sorprendono e ti catturano.
E’ emozionante ed avvincente sin dal prologo, dove si capisce subito il tormento e la tragedia in cui vive Izzy, la protagonista. La stessa autrice inserisce una prefazione avvertendo i lettori che il tema che fa da sfondo a questa storia è quello degli abusi domestici e la violenza sulle donne. Visto che alcune scene sono descritte in maniera molto dettagliata, questo potrebbe ferire o turbare la sensibilità dei lettori, quindi un avviso è d’obbligo. La mia opinione è che le scene, seppur molto forti, non sono così estreme o particolarmente disturbanti, quindi a meno che non siate animi particolarmente sensibili (in questo caso lasciate perdere) non perdetevi la storia di Axel ed Izzy, vale la pena leggerla tutta. Lo stile dell’autrice è perfetto, scorrevole e ben tradotto, quindi la lettura è scorrevole e veloce. Nel libro è presente un buon livello di ansia, scatenata dalla presenza delle violenze domestiche e dal ruolo dell’antagonista maschile, ma non c’è nessuna antagonista femminile (e per fortuna!), né scene di tradimento o scene in cui i protagonisti fanno sesso con altri partner. I principali temi trattati sono la violenza domestica, il percorso di guarigione, il tumulto interiore, alcuni segreti tenuti nascosti e un destino particolarmente avverso. Una cosa che non mi è piaciuta è il titolo scelto per la versione italiana (questo periodo sono in fissa con i titoli!). Non è contestualizzato e non c’entra nulla con la trama. I due protagonisti non si odiano: per via di come sono finite le cose tra loro molti anni prima, lui prova un forte risentimento e lei un forte senso di abbandono, ma odio proprio no. Colui che dovrebbe essere odiato, cioè l’antagonista maschile e il maledetto che picchia Izzy, non viene certo amato da lei, quindi non lasciatevi abbagliare da questo titolo che vi porta completamente fuori strada. Anche perché quando i due si rincontrano non è certo l’odio a tenerli separati, ma le incomprensioni e gli eventi del passato. La storia di Axel ed Izzy rientra nel classico second-chance love.  La storia si svolge tutta nel presente ma affonda pesantemente le radici nel passato dei due ragazzi. Questa parte viene raccontata tramite dei flashback o ricostruita dai protagonisti durante la narrazione, quindi non la si vive direttamente nel libro. Durante la loro adolescenza Axel ed izzy si amavano profondamente, sapevano di essere fatti l’uno per l’altra e quando Axel decise di arruolarsi nei marines, non si fecero spaventare da questo cambiamento. Lui doveva fare un periodo di addestramento prima di essere assegnato ad una base specifica, ed anche se sarebbe dovuto star via 6 mesi, periodo in cui non sarebbe stato loro possibile né parlare né comunicare, sapevano di poter affrontare questa separazione perché al suo rientro Izzy sarebbe andata con lui e si sarebbero stabiliti insieme in una nuova città. La vita però non va come l’avevano pianificata i due giovani, anzi si abbatte su di loro, specialmente su Izzy, con la forza di uno tsunami. E così, per tutta una serie di incomprensioni, gelosie, lettere mai arrivate, nuovi indirizzi mai comunicati, i due non solo non si rincontrano dopo 6 mesi, ma si perdono definitivamente di vista, portandosi dietro però una percezione della realtà e di ciò che è successo loro completamente diversa e diametralmente opposta. Lei lo crede morto, lui pensa che lei non l’abbia aspettato. Dopo alcuni anni di dolore e di rassegnazione, Izzy si rifà una vita, al college conosce quella che diverrà la sua migliore amica, la frizzante Dee, e sposa infine Brandon, un ragazzo che si rivelerà presto un mostro che la allontanerà da tutti i suoi affetti e che la farà vivere anni in un clima di abusi e maltrattamenti. La storia inizia proprio da qui, nel momento in cui lei perde quasi la vita per via della mano violenta del marito. Grazie al supporto di Dee, trova la forza di reagire, lascia Brandon, e si rifà una vita in una nuova città, dove inizia a guarire e dove conosce Greg, un ex marine con un passato difficile, che diverrà una specie di suo fratello maggiore e suo protettore. Izzy però non riesce ad ottenere il divorzio anzi, proprio il giorno del suo 30° compleanno riceve delle minacce di morte da Brandon. La ragazza ha un crollo psicologico ed emotivo così forte che Greg, visibilmente preoccupato, decide di rivolgersi ad un suo grande amico, nonché ex collega nei marines, per la protezione di Izzy. Indovinate chi è quel collega?!! Axel, ovviamente. I due dovranno affrontare così il loro passato, le bugie di cui sono stati entrambi vittime innocenti, i tumulti delle loro anime, e tutto ciò che hanno sempre creduto verità e che verità non era. Tanti sbagli sono stati fatti e tanto tempo è passato. I due ragazzi non sono più quelli di una volta ma sono comunque anime gemelle e come tali sono destinate a stare insieme. Peccato che c’è un pazzo in circolazione che ha giurato vendetta a Izzy. Direi che mi è piaciuto è riduttivo. Ma quello che mi ha veramente colpita è stato proprio il personaggio femminile, questa ragazza dolce, fragile ma allo stesso tempo forte e determinata, pronta a superare i suoi demoni e vincere il mostro che la insegue. Non mancano ovviamente i maschi Alpha, anzi il libro ne è pieno. A partire da Axel e Craig per passare poi a tutti i loro colleghi, che arriveranno in città per lavorare nella nuova agenzia investigativa aperta proprio da questi due, e a cui verranno dedicati i prossimi capitoli della serie. Ho dato 4 stelle e non 5 perché per me 12 anni di separazione sono troppi, né bastavano la metà. Inoltre, dopo tutto questo tempo, il riaffacciarsi repentino di quei sentimenti mai dimenticati mi è sembrato un po’ eccessivo, ma alla fine il risultato c’è! Ora scusatemi, vado a leggermi il resto della serie su tutti quei maschioni !!


POV: Doppio
Stile: Scorrevole e ben tradotto.
Caratteristiche: Suspense, abusi domestici, passato doloroso, seconde opportunità.
Sensualità: Scene esplicite, presenti principalmente nella seconda parte del libro. 
Tensione sessuale tra i protagonisti molto forte.
Finale: Conclusivo


Ringrazio la Newton Compton per la copia ARC del romanzo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!