venerdì 12 luglio 2019

Recensione: Dolce e Letale di Willow Winters

Dolce e Letale
di Willow Winters
(Valetti Crime Family #3)

Editore: Hope Edizioni 
Data di uscita: 18/06/2018

Trama
Credevo di essere al sicuro.
Ricordo ancora di aver sistemato il vestito e indossato gli orecchini, il giorno in cui tutto accadde. Il giorno in cui la mia famiglia fu assassinata e io venni rapita.
La catena che mi circonda il collo non mi lascerà mai, ma non smetterò di lottare. Avrò la mia vendetta, a qualunque costo, purché riesca a ricordare la ragazza che ero un tempo.
Non mi aspettavo, però, di incontrare Kane. Un uomo potente, che ispira paura, ma che mi tratta con gentilezza.
Una gentilezza di cui ho disperatamente bisogno.
Una gentilezza che mi distruggerà.

La mia opinione

I due protagonisti di questo libro mi sono piaciuti tanto. Kane è stato cresciuto per essere un'arma letale e non ha nessun problema con questo. Dopo che la sua famiglia viene uccisa, lui si ritrova a dover decidere cosa fare della sua vita “lavorativa”, così inizia a lavorare per uno dei capi più potenti della mafia russa. Ma questo nuovo lavoro non gli piace per nulla, perché si deve occupare di donne rapite, addestrate e vendute per essere delle prostitute. Quando poi i suoi occhi incontrano quelli di Ava sa per certo che deve salvarla a tutti i costi, perché il dolore, l'umiliazione e la disperazione che vede in lei lo mettono realmente al tappeto.
Ava è determinata a vendicarsi dell'uomo che ha ucciso la sua famiglia, che l'ha rapita e data in pasto ai suoi uomini, perché l'addestrassero ad essere una sorta di bambola del sesso. 
Le ripetute violenze subite hanno in qualche modo spezzato la sua anima rendendola vuota, per cui mai avrebbe immaginato che l'ultimo carceriere prima di essere venduta potesse essere così diverso dagli altri. Con lei Kane è gentile e si preoccupa per il suo benessere, ma Ava ha il timore che sia solo una trappola, e che la punizione se lo facesse arrabbiare sarebbe terribile.
I sentimenti che Kane inizia a provare per Ava però sono veri e sinceri. Lui la proteggerà a costo della vita, deve solo farlo capire anche a lei.
Questo terzo capitolo della serie della Famiglia Valetti mi è piaciuto molto di più dei precedenti. Probabilmente perché è più “romance” degli altri due, ovvero più incentrato sulla coppia che sulla “Famiglia”. Gli affari di Famiglia sono comunque ben presenti anche in questo libro, ma più ai margini. 
La storia è di quelle forti, quello che accade ad Ava è un qualcosa che, nonostante siamo consapevoli che succeda molto più spesso di quello che crediamo, non avrei mai voluto leggere. Gli abusi che subisce solo perché è la figlia di un capo mafia russo ormai sconfitto mi hanno fatto davvero stringere il cuore.
All'inizio è tutto molto veloce, il passaggio tra attrazione fisica e amore è stato rapidissimo, quasi irreale, quindi ho davvero apprezzato che l'autrice ad un certo punto della storia abbia fatto dietro front. In questo modo ho potuto apprezzare meglio la forza di volontà di Ava e la grandezza dei sentimenti di Kane.
La Winters ha un modo di scrivere che mi piace davvero tanto, riesce a farmi sentire parte della storia, nonostante la tematica dei suoi libri. Il suo stile è fluido e accattivante e le scene di sesso, che sono decisamente hot, sono ben raccontate e inserite nella storia.
Mi è piaciuto molto anche vedere tutti i protagonisti degli altri libri, è come dare una sorta di continuità alla storia, un po' come tornare a casa, ritrovando le persone che conosci. Questa cosa viene spesso tralasciata ed è un vero peccato.
Ava e Kane sono due anime spezzate che si sono trovate quando meno se lo aspettavano e il loro amore, nato nel dolore e nella violenza, ha dato vita ad una storia bellissima, intensa, e ricca di colpi di scena che mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine senza mai riuscire a staccarmi!!!

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: Scene molto molto hot
Caratteristiche: bollente, accattivante
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!