venerdì 26 luglio 2019

Recensione: Lui è perfetto per me di Natasha Madison


Lui è perfetto per me
di Natasha Madison
(Something so #2)


Matthew
Sono stato preso nella mia prima squadra quando avevo diciassette anni, a diciotto ho giocato in prima linea, e mi hanno marchiato come il bad boy della NHL a diciannove. A ventitré sono stato buttato fuori dalla squadra e sono tornato a casa, a vivere con i miei genitori. Quando hanno bussato alla mia porta, mi hanno offerto un’occasione a cui non ho potuto rifiutare. Tutto quello che dovevo fare era dimostrare di aver imparato dai miei errori, quindi in nessun modo mi sarei dovuto innamorare di una ragazza dall’espressione imbronciata, anche se avrei voluto passare tutto il giorno a divorarle la bocca.

Karrie
Quando mio padre mi ha offerto il lavoro, non avevo idea che avrei dovuto badare a un giocatore della NHL. Voleva che fossi la sua accompagnatrice, la sua baby sitter strapagata. Pensavo che fosse uno scherzo, ma poi ho incontrato lui: Matthew Grant. Non mi aspettavo per niente che fosse un bad boy così speciale. Non è solo sexy, è anche arrogante, ma molto dolce, della serie “mi fai impazzire”.
In sostanza, ora che ha finito di rovinare la sua vita, ha deciso di stravolgere la mia.
Lei è la prima cosa che abbia mai voluto più dell'hockey.
Lui è il ragazzo che dovrei tenere alla larga da me.
Ma cosa succede quando una cosa che è iniziata così male, si trasforma in qualcosa di così perfetto?

La mia opinione

Non posso che iniziare dicendo: Adoro questa autrice! Quando so che sta per uscire un suo libro non vedo l'ora di poterlo avere tra le mani, perché so perfettamente che passerò delle favolose ore leggendolo! Esattamente com'è successo anche questa volta! 
Ho aspettato pazientemente che arrivasse il momento di poter leggere la storia di Matthew, per  vedere in che modo era diventato adulto quel ragazzino che così tenacemente cercava di proteggere le donne della sua vita. In più, il cameo che la Madison ha messo in “Come sedurre il capo” ha aumentato ancora di più la mia curiosità.
Matthew ha seguito le orme del suo patrigno diventando una stella dell'Hockey. Tutto questo successo arrivato decisamente troppo in fretta e troppo presto, gli ha però letteralmente dato alla testa. Quando è stato scaricato dalla sua squadra perché le feste e le donne erano diventate un problema troppo grande da gestire, Matthew è tornato a casa con la coda tra le gambe. Ma a casa ad attenderlo aveva una famiglia che lo amava talmente tanto da costringerlo a riprendere in mano le redini della sua vita, rimettendolo in riga e in forma tanto da ricevere un ingaggio che lo porterà a giocare a New York. 
Una fama come la sua è difficile da scrollarsi di dosso, così la società decide di mettergli alle costole una “babysitter”. Ma non una qualsiasi, bensì la figlia del capo! 
Quando Karrie entra nella sua vita, Matthew non è minimamente preparato a quello che inizia a sentire per lei. A Karrie non importa niente di chi lui sia, anzi, per lei Matthew non è altro che un pallone gonfiato, arrogate e cavernicolo, e questa è una delle cose che più piace a Matthew! Karrie non gliene fa passare una, risponde a tono ad ogni provocazione e tenta in tutti i modi di resistergli. Ma Matthew ha capito che lei è quella giusta, quella per cui non esiterebbe a mandare tutto all'aria pur di stare con lei, purtroppo però non sarà tutto rose e fiori. Perché dovranno fare i conti con il passato turbolento di Matt e la stampa che non vede l'ora di coglierlo in fallo. Ma non hanno fatto i conti con l'amore che Karrie prova per Matt, perché se lui per lei farebbe qualsiasi cosa, quando è il momento di agire, Karrie non si tirerà indietro e farà davvero di tutto per lui.
Non c'è niente da fare, la Madison non sbaglia un colpo!! Matt è davvero il tipo di uomo che più mi piace. E' dolce, possessivo, dispotico e anche cavernicolo!! E' uno di quelli che non guarda in faccia a niente per la sua donna, neanche a lei stessa e questo genera una serie di situazioni spassosissime che rendono questo libro realmente divertente. Perché Karrie è il tipo di donna a cui non importa niente della popolarità di Matt, lei ribatte colpo su colpo, senza mai cedere. Lo accetta e lo ama per quello che è, non per chi è, e a questo Matthew non è abituato. Soltanto la sua famiglia lo ama per la persona che è, loro vedono lui e non la stella dell'Hockey, esattamente come Karrie. Certo per la maggior parte del tempo lei lo vorrebbe picchiare, ma questa è tutta un'altra storia.
Adoro le loro scene assieme, sono divertenti e scoppiettanti, ma anche molto dolci e romantiche. La Madison ha un modo di scrivere che ti cattura fin dalla prima parola e non ti lascia più andare. Riesce a fondere assieme ironia, dolcezza, romanticismo e sensualità così da avere una storia che ti tiene incollata alle pagine come poche autrici riescono a fare. I suoi protagonisti maschili sono tra i più belli che io abbia mai trovato e le sue protagoniste femminili, sono proprio le donne di cui vorrei sempre leggere nei romance.
In più, mi erano stati promessi ben due lunghi epiloghi alla fine di questa storia e, mai promessa fu più mantenuta di questa! Il primo è appena dopo la fine del libro, al presente, quindi vediamo l'evolversi di una specifica situazione, mentre il secondo è nel futuro, dove l'autrice getta le basi per il terzo capitolo di questa meravigliosa serie e, visti i prossimi protagonisti, si prospetta altrettanto scoppiettante!!!!

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: Parecchio Hot
Caratteristiche: sport romance, sentimentale, eccitante e divertente
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo
Ringrazio la Quixote Edizioni per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!