venerdì 2 agosto 2019

Recensione: Beast di S.C. Daiko

Beast 
di  S.C. Daiko

Editore: Queen Edizioni 
Data di uscita: 13 luglio 2019

Trama
Gleb Sokolov , spietato boss della Mafia Russa, la personificazione della crudeltà.
Mio padre mi ha appena venduta a lui, per estinguere un debito. Ma c’è qualcosa che Gleb non sa, e farò di tutto perché non lo scopra.
Eva Petrenko, irriverente, sfacciata, un problema con la P maiuscola.
Lei mi appartiene, anche se si rifiuta di crederlo. Mi odia, ma andrei fino in capo al mondo pur di proteggerla. Suo padre non è l’unico ad avere dei debiti… e i miei li dovrò pagare con il mio stesso sangue.

«Non. Mi. Toccare.»
«Sembra che tu abbia dimenticato una cosa.» Inarco un sopracciglio. «Sei mia. Mi appartieni…»


La mia opinione


“Beast” è un mafia-romance… che non è un mafia-romance. 
Certo, c’è un protagonista che è un membro della mafia Russa, ci sono elementi Dark e scene forti… Ma non riesco proprio ad immaginare “Beast”  in questa categoria.
I due protagonisti, Gleb ed Eva,  s’incontrano casualmente una sera, nel night-club di Gleb. I due sono, sin da subito, attratti l’uno dall’altra e non possono far altro che lasciarsi andare, seguendo i loro desideri.
Dopo quella notte folle, i due non si rivedono per anni…
Fino a quando il padre di Eva decide di vendere sua figlia proprio a Gleb, per poter saldare un debito.
Gleb Sokolov è un potente e spietato boss della mafia Russa. Proprio per questo motivo, viene da tutti chiamato “La Bestia”.
Eppure, questo soprannome, a mio parere, stona completamente con il suo essere. 
Certo, Gleb non è sicuramente un puro e casto angioletto: è comunque un killer spietato, che gestisce giri loschi e non si fa nessun problema ad uccidere persone. Ma Gleb è anche un uomo protettivo e dolce, pieno di fragilità. 
Diciamo che, visto il titolo, mi sarei aspettata un uomo senza sentimenti e senza morale. 
Lui invece non mi ha dato per niente l’idea di essere una “Bestia”, quanto piuttosto una persona piena di umanità.
Eva Petrenko è una giovane donna determinata e disposta a tutto pur di proteggere le persone che ama. La notte di passione con Gleb le ha cambiato inesorabilmente la vita. Ed ora che suo padre l’ha venduta a lui, Eva è costretta a vedere la Bestia ogni giorno e a fare i conti con i suoi sentimenti.
Come vi accennavo, il mio più grande problema con questa lettura è stato quello di aspettarmi (visto il titolo e vista la trama) un Mafia-Romance a tutti gli effetti. 
Questo romanzo aveva moltissime potenzialità: a mio parere, non sono state sfruttate nel modo giusto.  Ho avuto spesso la sensazione di leggere una favola della Disney, piuttosto che un Mafia-Romance.
La trama era partita in maniera davvero originale, e ammetto che, inizialmente, non riuscivo a staccarmi dalle pagine.
Eppure, pian piano, il ritmo è andato scemando (insieme alla mia voglia di proseguire la lettura). Un vero peccato.
Anche i due protagonisti non sono riusciti a conquistarmi del tutto. Avrei voluto sapere di più su di loro, vedere rivelate le sfumature del loro carattere. Invece, spesso, molte cose vengono lasciate in sospeso. Oppure tutto viene accelerato.
Sullo stile di scrittura, nulla da ridire: “Beast” risulta scorrevole, romantico  e, in alcuni punti, la suspense non manca.
In generale, non mi sento di consigliare “Beast” a chi ama i Mafia-Romance o i Dark.
Lo consiglierei, invece, a chi cerca una storia romantica, con un pizzico di adrenalina e in grado di far sognare.


Punto di Vista: alternato Eva\Gleb
Sensualità: moltissima ed esplicita!
Caratteristiche: romantico e coinvolgente
 Stile narrativo: scorrevole e semplice
Finale: Auto-conclusivo
Stelle: 3



Ringrazio la casa editrice per la copia ARC del romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!