mercoledì 21 agosto 2019

Recensione: Il mio punto debole di Juliana Stone


Il mio punto debole
di Juliana Stone
(The Blackwells Of Crystal Lake #1)

Editore: Triskell Edizioni 
Data di uscita: 9 luglio 2019

Trama
Alto, tenebroso e tatuato, l’agente dell’FBI Hudson Blackwell è ritornato a Crystal Lake per occuparsi del padre morente e poi andarsene. Non crede in molto, a parte i suoi fratelli, il suo Dio e il suo paese. Gli piace la vita semplice che conduce e odia le complicazioni. Perciò, imbattersi nella ragazza che si è lasciato sfuggire in passato è una complicazione di cui avrebbe potuto fare a meno. Eppure le fiamme del desiderio bruciano ancora roventi e non sarà così semplice rompere i legami una seconda volta. E tutto questo lo spinge a chiedersi…
Può un uomo che vuole solo andarsene trovare una ragione per restare?
Rebecca Draper spera che la seconda opportunità che ha avuto nella vita possa rimetterla in carreggiata. Con un matrimonio fallito alle spalle e un figlio piccolo da mantenere, questa ex reginetta di bellezza non ha tempo per Hudson Blackwell, eppure incontrarlo risveglia delle cose. Cose calde. Selvagge. L’uomo le ha già spezzato il cuore una volta a tal punto che farsi coinvolgere da lui sarebbe folle. Però risveglia un desiderio e un bisogno così intensi che non può negarli. E le fa porre la domanda…
Può una donna che desidera l’amore avere abbastanza coraggio da dare una possibilità all’uomo che potrebbe distruggerla?

La mia opinione

A me piacciono molto le storie che parlano di seconde occasioni.
Mi piace quando i personaggi hanno un passato magari turbolento e fanno di tutto per sistemare le cose, e Hudson ha davvero tanto da farsi perdonare da Rebecca. Lui le ha spezzato il cuore quando, a 18 anni, ha deciso di andarsene dalla città senza di lei. Loro si amavano davvero, e per Rebecca Hudson era tutto. Ma lui è andato via senza neanche voltarsi indietro e Becca l'ha davvero presa molto male.
Quando, dopo tanti anni, Hudson torna in città per fare visita al padre malato, non si aspetta sicuramente di ritrovare Becca, ma ancora di più non si aspetta che il sentimento che provava una volta per lei fosse ancora così forte. Ma la sorpresa più grande, e non necessariamente positiva, è quella di Rebecca, perché mai e poi mai avrebbe creduto di rivedere l'amore della sua vita, la persona che le ha spezzato il cuore e con cui non vuole assolutamente avere niente a che fare. Perché sa benissimo che Hudson è solo di passaggio e che presto tornerà alla sua vita e al suo lavoro, quindi non può permettersi di innamorarsi nuovamente di lui e poi vederlo andare via lasciandola ancora una volta con il cuore spezzato, perché ora Becca deve pensare anche a suo figlio, e far entrare nuovamente Hudson nella sua vita vorrebbe dire esporlo al dolore che arriverà nel momento in cui lui se ne andrà. 
Adoro questo tipo di storie, perché entrano subito nel vivo senza dover passare per tutte le dinamiche di una iniziale conoscenza e questo ci permette di arrivare subito al cuore della situazione rendendo tutto molto più interessante. 
Hudson e Rebecca sono due bei personaggi, il loro modo di fare è coerente con la situazione che stanno vivendo e questo li rende credibili e reali. 
Il modo di scrivere di questa autrice, semplice e senza fronzoli, ha sicuramente aiutato. Troppo spesso vengono inseriti degli unitili “intoppi” che, in teoria, dovrebbero ravvivare la storia ma che per me sono solo fastidiosi. La Stone non ha inserito nulla che interferisse nella storia di Hudson e Becca, per come è stata strutturata loro due erano più che sufficienti nel rendere complicato quello che invece era semplicissimo.
Mi sono piaciute molto anche le scene di vita familiare, scene che spesso vengono tralasciate oppure rese al minino, ma che sono fondamentali per una serie corale com'è questa. Essendo questo il primo capitolo di una serie incentrata sulla famiglia Blackwells, è fondamentale poter conoscere i protagonisti dei prossimi libri, in questo modo si alimenta la curiosità e l'aspettativa di voler sapere di più e in questo la Stone è stata bravissima, con poche scene ben inserite ha introdotto gli altri fratelli di Hudson raccontando un po' del loro passato e del loro presente, stuzzicando la curiosità di sapere cosa accadrà nel loro futuro. In più, in questo modo, ci ha raccontato il difficile rapporto che tutti e tre hanno con il padre, che poi è il motivo per cui Hudson è andato via lasciando Rebecca, e così facendo, ci ha dato modo di comprendere il perché di molte cose che sono accadute. Ora sono decisamente molto curiosa di scoprire come proseguirà questa serie, e vedere cosa la Stone ha i serbo per questa complicata famiglia.

Punto di vista: terza persona
Sensualità: diverse scene hot
Caratteristiche: seconda occasione
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: conclusivo con un bel epilogo



Ringrazio la Triskell per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!