martedì 24 settembre 2019

Recensione: Il Re Malvagio di Holly Black



Il Re Malvagio
di Holly Black
(The Folk of the Air #2)

Editore: Mondadori
Data di uscita: 24 settembre 2019

Trama
Per tenere al sicuro il fratello più piccolo, Jude è stata costretta a legare a sé Cardan, il re malvagio, mettendogli a disposizione, in cambio, il proprio potere, indispensabile per mantenere saldo il trono.
Ma per la ragazza la convivenza con lui non è affatto semplice, visto che alla già difficile situazione della corte, dove le alleanze sono tutto tranne che stabili, si somma l’estrema imprevedibilità di Cardan. Quest’ultimo, infatti, incapace di liberarsi della fascinazione che prova per Jude, fa di tutto per umiliarla e comprometterne la credibilità.
Inoltre, qualcuno di molto vicino alla ragazza sta per tradirla, minacciando la sua vita e quella di chiunque lei ami.
Venuta a conoscenza del pericolo imminente, Jude, sempre in lotta coi suoi sentimenti per Cardan, si lancia alla ricerca del traditore…

La mia opinione

Il suo odio nei miei confronti è tale che farà qualsiasi cosa in suo potere per provocarmi. E in quanto a provocazione è un vero maestro.
Vorrei dire che mi ha sempre odiata, ma per un breve, curioso periodo di tempo, è come se ci fossimo capiti, o addirittura piaciuti. Insieme formiamo una strana alleanza, cominciata con la mia spada puntata alla sua gola e finita con l’essermi conquistata la sua fiducia al punto che si è affidato a me. Una fiducia che io ho tradito.


Il Re Malvagio è il secondo volume della serie fantasy fatata The Folk of the Air di Holly Black e io lo aspettavo con ansia! 
La narrazione, ancora una volta completamente in prima persona dal punto di vista di Jude, è ambienta inizialmente cinque mesi dopo la conclusione del primo volume. 
Sono passati quindi alcuni mesi da quando Cardan è salito al trono della Terra degli Elfi con Jude come siniscalco. Ma Jude non è soltanto la consigliera del nuovo Re, in realtà è lei a muovere tutti i fili visto che per per un anno e un giorno Cardan è costretto ad obbedire ad ogni suo ordine. 

Dovrei essere il consigliere più fidato del Sommo Re Cardan e così interpreto quella parte invece del mio ruolo vero: il burattinaio dietro le quinte che ha il potere di costringerlo all’ubbidienza se mai dovesse cercare di contrastarmi.


Jude è una protagonista divisa tra l'amore per la propria famiglia, un'attrazione che non vorrebbe provare e la sete di potere. È una ragazza astuta ed impavida, sembra essere sempre un passo avanti, ma non sempre le cose vanno come vorrebbe. 
Cardan è un antieroe, Il Re Malvagio è un titolo perfetto per questa parte della saga e gli calza a pennello, è un personaggio che affascina e che si cerca in qualche modo di inquadrare. Non so voi, ma io ho sentito molto la mancanza di qualche capitolo dal suo punto di vista. 
Le scene di odio-attrazione tra Cardan e Jude sono sempre tra le mie preferite, ci danno qualche soddisfazione, ma ci fanno anche ammattire. Mi sono fatta diversi castelli per aria, ma me li hanno distrutti in fretta.


C’è veramente qualcosa di sbagliato in me, per desiderare ciò che odio, per volere qualcuno che mi disprezza, anche se mi vuole. L’unica cosa che mi conforta è che non sa cosa provo.

La fiducia è un tema ricorrente in questa serie, per tutto questo secondo libro Jude si ripete nella mente un avvertimento che le viene dato al'inizio: “Qualcuno di cui ti fidi ti ha già tradito”. Scena dopo scena, io  stessa continuavo a ipotizzare chi potesse averla tradita. Il padre? Una delle sue sorelle? Qualche spia della Corte delle Ombre?
La Black mi ha fatto dubitare un po' di tutti, con questa serie non ci è andata piano in quanto a colpi di scena, macchinazioni e tradimenti. Non si può certo definirla una saga scontata, anzi. 
Confesso che all'inizio ho arrancato un po' e ho trovato i primi capitoli un po' lenti, ma avevo bisogno del tempo necessario per tornare completamente con la mente nel Mondo Magico visto che era passato praticamente un anno dall'uscita del primo libro. Quando poi la narrazione entra nel vivo tutto scorre e quasi non ci si accorge di essere già arrivati alla fine. 

Il finale mi ha decisamente amareggiato, non me lo aspettavo. Holly Black vuole proprio farmi saltare tutti i nervi! Spero che la situazione che si è venuta a creare non prenda una brutta piega nel prossimo volume della serie, quel che è certo è che DEVO sapere al più presto cosa succederà!

Punto di vista: prima persona di Jude
Sensualità: velata
Caratteristiche: fantasy, mondo magico, intrighi di corte, tradimenti, lotte di potere
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: apertissimo! 



Ringrazio Mondadori per la copia ARC del romanzo.

1 commento:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!