venerdì 20 settembre 2019

Recensione: La corte di ali e rovina di Sarah J. Maas



La corte di ali e rovina
di Sarah J. Maas
(A Court of Thorns and Roses #3)

Editore: Mondadori
Data di uscita: 17 Settembre 2019

Trama
Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall'uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.

La mia opinione


La corte di ali e rovina è il terzo volume della serie fantasy A Court of Thorns and Roses e chiude sicuramente un cerchio narrativo, ma l'autrice ha recentemente annunciato la futura pubblicazione di altri libri. Starà a voi scegliere se continuare la lettura della serie o fermarvi qui, alla conclusione della prima trilogia. Io sicuramente inizierò immediatamente ad incrociare le dita e supplicare la Mondadori di pubblicare anche i futuri romanzi perché, oltre ad innamorarmi di Rhys e combattere insieme a Feyre, mi sono affezionata anche a moltissimi personaggi secondari e non vedo l'ora di leggere i loro POV!

Visto il finale del secondo volume, la prima parte de La corte di ali e rovina è ambientata nuovamente alla Corte di Primavera, dove Feyre è stata riportata da Tamlin. Quel Tamlin che mi piaceva nel primo volume, ma che poi si è perso per strada sempre di più, arrivando addirittura a stringere patti con il nemico di Prythian.
Feyre invece si è fatta sempre più scaltra e in questa parte della storia la vediamo nei panni di una vera spia e manipolatrice! Adoro le eroine forti, coraggiose e determinate come lei!

Nella seconda parte (finalmente) c'è il ricongiungimento che tanto desideravo leggere, quello di Feyre con Rhysand, il mio personaggio preferito della serie e uno dei personaggi maschili migliori di sempre. Davvero, non riesco a trovargli un solo difetto, Rhy è la perfezione, è tutto ciò che si potrebbe desiderare da un uomo e da un Signore Supremo: ama il suo popolo e la sua cerchia di amici, si è sacrificato più volte per il bene comune e l'amore che prova per Feyre è qualcosa di raro e prezioso. 


“Vedo ogni cosa di te, Rhys. E non c’è una parte che non ami con tutta me stessa”

Cara Feyre, concordo con te. Quando entra in scena lui non posso far altro che sorridere, sospirare  o avere gli occhi lucidi. Il suo discorso prima della lotta finale poi mi ha proprio stesa! 
Ma la Maas non ha creato solo due protagonisti favolosi, anche molti dei personaggi secondari di questa trilogia diventano sempre più intriganti. Anche Cassian, Nesta, Elain, Lucien, Morrigan e Azriel si meritano un loro happy ending! L'autrice ci lascia immaginare alcune probabili future ship romantiche, nulla di concreto, ma ci sono decisamente delle basi per i libri futuri. 

La terza parte del libro è quella più dolorosa e cruenta. La resa dei conti, la battaglia finale contro Hybern. Tra alleanze momentanee tra le Corti, strategie dell'ultimo minuto e inevitabili sacrifici, il cerchio iniziato nel primo libro trova una sua conclusione. 

La corte di ali e rovina mi è piaciuto molto, è stata una degna conclusione per questa trilogia fantasy. La Maas mi ha stupita e appassionata con questa sua serie, rispetto al primo volume sono cambiate così tante cose! Devo dire che me la sono goduta tantissimo anche perché i tre volumi sono usciti a distanza ravvicinata e non mi sono persa pezzi per strada. 
A Court of Thorns and Roses è una serie che ha soddisfatto pienamente le mie alte aspettative, a me era stata consigliata da chi l'aveva letta in inglese, ed ora che è uscita interamente anche in italiano non avete scuse amanti del fantasy e del paranormal romance, dovete assolutamente leggerla!


Punto di vista: prima persona, principalmente di Feyre, ma con un paio di capitoli di Rhys
Sensualità: scene hot presenti, ma soft
Caratteristiche: fantasy, corti fatate, romantico, emozionante
Stile narrativo: scorrevole e avvincente
Tipo di finale: conclusione di trilogia (con basi per i futuri romanzi!)





Ringrazio la Mondadori per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!