mercoledì 23 ottobre 2019

Recensione: Una fuga inaspettata di Lauren Layne

Una fuga inaspettata 
di Lauren Layne
(Love Unexpectedly #2)

Editore: Newton Compton Editori 
Data di uscita ebook: 26 luglio 2019

Trama 
Quando Jenny è arrivata a Nashville per scrivere canzoni, non si aspettava di avere tanto successo. Dopo aver ottenuto il secondo disco di platino, si è ritrovata catapultata in un mondo fatto di riflettori e gossip a cui non era preparata. Un gigantesco scandalo montato dai tabloid, infatti, la costringe a ritirarsi in una remota villa in Louisiana, per sfuggire ai paparazzi e poter scrivere in pace il suo prossimo album. L'unico inconveniente è l'inaspettata presenza di un giovane custode di nome Noah, le cui battute insopportabili non fanno che generare continui litigi.
Se vogliono davvero riuscire a sopravvivere alla convivenza forzata, Jenny e Noah dovranno provare ad andare d'accordo...

La mia opinione

Una fuga inaspettata è il nuovo romanzo di Lauren Layne, un’autrice che continua, fortunatamente, a non deludermi.
Il libro racconta la storia di Jenny e Noah. Lei è una giovane cantante country fuggita in Louisiana dopo essere stata posta al centro di uno scandalo sessuale al quale lei è però estranea. Per nascondersi dai paparazzi e isolarsi dal mondo intero decide di affittare una vecchia villa della quale tempo addietro è stata ospite e che le è rimasta nel cuore. Trova ad accoglierla il custode Noah che è tanto bello quanto antipatico e nonostante l’idea sia quella di stargli il più lontano possibile la realtà dei fatti si rivelerà ben diversa. Noah però non è soltanto, appunto, lo squattrinato custode della villa ma è anche Preston, il ricco proprietario della tenuta. Agendo d’impulso ha celato la propria vera identità alla nuova arrivata, fingendo di essere qualcuno che non è. Anche l’attrazione che il protagonista prova per Jenny è forte, ma poiché ha un matrimonio recentemente annullato alle spalle si impone di stare lontano da colei che lui crede essere una ragazza snob, totalmente diversa da lui e soprattutto abituata a svolazzare da un letto all’altro. Jenny è a mio avviso molto forte e decisa, si mette in gioco senza lasciare troppo spazio alle paranoie e ai dubbi. Nella casa sperduta e trascurata nella quale si trasferisce dà vita al suo nuovo album, trovando l’ispirazione che pensava di aver smarrito, anche grazie alle emozioni altalenanti che il suo vicino le fa provare. Il protagonista invece approfitta dell’isolamento che la tenuta gli offre per cercare di capire il tipo di persona che vuole essere. In passato è stato Noah, il bambino povero che ha vissuto in una roulotte con solo la madre. Alla morte di un fratello che non ha mai conosciuto è diventato Preston, nella bella casa del padre, con una bella macchina, un’istruzione nelle migliori scuole e una grande eredità. Si trova perciò, dopo tanto tempo, a dover capire come far conciliare queste due parti di sé. Rispetto al rapporto con Jenny lui è il classico bello e dannato, non è in grado di starle lontano ma neanche la vuole vicino, perciò la fa avvicinare per poi fare il cafone.
Quanto mi sono piaciuti Jenny e Noah e quanto mi è piaciuto il percorso che fa loro compiere l’autrice! Non ci sono grandi traumi, è un libro leggero, sereno e romantico, sono arrivata al capitolo finale senza accorgermene, ve lo consiglio. 
Unica pecca, ma indipendente dall’autrice e dal contenuto del libro, durante la lettura ho trovato degli errori di battitura e almeno una parola sostituita da un’altra con un significato totalmente diverso: elementi non poco disturbanti, mannaggia.


Punto di vista: prima persona alternato
Sensualità: pensieri sconci, tensione sessuale, qualche scena hot
Caratteristiche: leggero, romantico, odio/amore tra i protagonisti
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!