mercoledì 13 novembre 2019

Recensione: Il mio problema sei tu di L.A. Cotton

Il mio problema sei tu 
di L.A. Cotton
(Rixon Raiders #1)

Editore: Queen Edizioni
Data di uscita: 12 Novembre 2019

TRAMA
Hailee Raine deve riuscire a sopravvivere solo un altro anno in quella città ossessionata dal football. Un ultimo anno con Jason, il suo crudele fratellastro, e i suoi amici, un branco di giocatori di football presuntuosi e arroganti. Lei li odia. Soprattutto Cameron Chase, il ragazzo che pensava fosse diverso dagli altri. Cameron Chase ha il mondo ai suoi piedi: è bello, ha talento e ha un incredibile fascino. I college fanno la fila alla sua porta, tutti vogliono il ricevitore dei Rixon Raiders, la vera star della squadra. Finché qualcosa minaccia di rovinare tutto ciò per cui ha sempre lavorato, e solo una persona può placare la guerra che infuria dentro di lui. Ma Cameron dovrebbe odiarla: lei è la sorella del suo migliore amico. Hailee è off-limits. Intoccabile. Ma quando Hailee si ritrova vittima di uno scherzo fatto dalla squadra finito male... improvvisamente, odiarsi a vicenda non è mai stato così bello.

La mia opinione


Questo libro è veramente molto tosto, bellissimo ma difficile da digerire. Io sono arrivata ad apprezzare molto questo genere ma mi sento di far notare che, al di là del titolo e della cover (per inciso: giusto il primo, bellissima la seconda) i temi affrontati sono molto duri e potrebbero dar fastidio a chi è molto sensibile. Inoltre il livello di angoscia che questo libro suscita è altissimo, quindi occhio!
Nonostante i protagonisti siano adolescenti, l’odio, la cattiveria e, più in generale, il bullismo non sono mai degli argomenti facili né da trattare né tanto meno da leggere. Abbiamo tutti qualcuno di speciale che potrebbe cadere vittima di questo male così dilagante ed è per questo che alcune scene potrebbero disturbare un po’.
Si dice spesso che dietro ad un bullo ci sia sempre un dolore, una persona insicura, una cicatrice profonda e l’autrice fa un lavoro davvero perfetto nel costruire personalità complesse, sofferenti e, in un certo senso, rotte, per tutti i protagonisti non solo di questa storia, ma anche di quelli che incontreremo nei prossimi volumi.
La penna maestrale di L.A. Cotton fa un lavoro eccezionale sia nel traghettare il lettore negli anfratti più neri delle anime di questi ragazzi sia quando permette alla luce di tornare a risplendere nelle loro vite. E come tutte le storie che ti catturano l’anima, nel bene e nel male, questo libro crea assuefazione ed è uno spaccato ‘tremendo’ sulla vita degli adolescenti, americani e non, a cui l’autrice tenta di dare una risposta con i suoi personaggi e con il loro modo di reagire agli eventi.
La storia di Cameron ed Hailee è molto complessa ed è ostacolata da un odio che non è nemmeno il loro, ma quello del fratellastro della ragazza, Jason. Quando infatti la madre di Hailee sposò molti anni prima il padre di Jason, lui non accettò mai quell’unione, né la nuova compagna del padre, né tanto meno la figlia. Se all’inizio i suoi si potevano definire scherzi pesanti, con il passare del tempo il cuore di Jason è diventato sempre più nero e la sua valvola di sfogo preferita divenne Hailee. Le fece terreno bruciato a scuola e nella vita, vietando a tutti di diventarle amici o avere una relazione con lei, e questo comprendeva anche e soprattutto i suoi due migliori amici, uno dei quali era proprio Cameron. Lui, che non odiava Hailee, anzi in qualche modo ammirava la sua solarità, il suo entusiasmo e anche il suo coraggio nel tenere sempre testa agli scherzi e agli attacchi di Jason, posto davanti alla richiesta di scegliere tra lui e lei, scelse l’amicizia. Divenne così lui stesso complice e carnefice di quel gioco perverso ai danni della ragazza, con atti di bullismo molto forti. L’autrice, per bilanciare questo aspetto, fornisce alla protagonista un animo caparbio ed una personalità decisamente stabile, rendendola in grado non solo di sopportare quanto le viene lanciato addosso ma anche di mostrare come fare a non far vincere mai queste persone, non importa chi loro siano.
L’animo di Cameron però non è nero come quello di Jason, semmai ferito e smarrito. Molti anni dopo, con l’avvicinarsi del college e di scelte molto più importanti del football, tutti i sentimenti repressi per Hailee tornano a galla e lui non riesce più a mettere un freno né a ciò che prova né alla sua voglia di decidere personalmente cosa fare della propria vita e insieme a chi farlo. Per evitare di perdere sé stesso, Cameron avrà bisogno sia di Hailee che di Jase, ma il rischio è proprio quello di perdere uno dei due.
Il motivo per il quale ho dato 4.5 stelle invece di 5 è che avrei preferito che Cameron cambiasse un po’ prima, o quanto meno mostrasse un po' più di pentimento per le sue azioni quando i suoi sentimenti per Hailee si trasformano in amore, ed invece si rende protagonista di un episodio che io proprio non ho digerito. Detto ciò, questo Romance dal sapore leggermente Dark, è veramente un bel libro.

POV: doppio
Stile: Accattivante, coinvolgente
Caratteristiche: YA/NA – un Enemies to lovers 
Sensualità: Presente
Finale: conclusivo

N.B. Romanzo letto in lingua originale (inglese)





Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!