lunedì 2 dicembre 2019

Recensione: Il Cavaliere Oscuro di Katy Regnery




Il cavaliere oscuro
di Katy Regnery
(A Modern Fairytale #4)

Editore: Quixote Edizioni
Data di pubblicazione: 29/11/2019

Trama
Liberamente ispirata alla leggenda di Camelot, Il Cavaliere Oscuro racconta la storia di Colt Lane, cavaliere in un teatro-ristorante, che incontra la sfortunata Verity Gwynn nel momento peggiore della sua vita. Sfrattati dalla loro casa, Verity e Ryan, suo fratello con bisogni speciali, devono trovarsi un lavoro o rischiano di venire separati. Colt, che nella vita reale non potrebbe essere più diverso da un cavaliere senza macchia, offre loro un improbabile aiuto, consolidando subito il proprio posto nel cuore di Verity.
Colt custodisce oscuri e profondi segreti che non gli consentono di sorridere o di vivere a testa alta, motivo per cui le persone gli stanno alla larga… finché non incontra Verity, che sembra immune alle sue maniere brusche e al suo fare taciturno. Più tempo Colt trascorre con lei, più desidera la sua dolcezza nella propria vita e anela a essere il cavaliere con la scintillante armatura che lei si merita. Certo che la perderà se Verity saprà la verità su cosa gli è successo, Colt deve decidere se può affidarle il proprio passato, per riuscire a costruire un bellissimo futuro.

La mia opinione

Dopo 4 libri di questa autrice avrei dovuto sapere cosa aspettarmi, invece, ogni volta, la Regnery riesce a sorprendermi. 
Questo romanzo è una vera favola moderna con malvagi cavalieri che invece sono eroi, damigelle in difficoltà e cavalieri dalla scintillante armatura che invece nascondono un cuore nero come la notte.
Colton Lane è un attore che ogni giorno interpreta il malvagio cavaliere vichingo nello spettacolo medievale di un ristorante-teatro. E' un solitario, non ha praticamente amici e si concede qualche avventura di sesso con le donne che vengono a vedere il suo spettacolo e che voglio provare l'ebrezza del proibito avendo un'avventura con il malvagio cavaliere vichingo. Poi un giorno, durante una fiera del lavoro, Colton incontra Verity Gwinny e tutta la sua vita cambia in un attimo.
Verity sta disperatamente cercando lavoro per sé e per suo fratello maggiore. Benché lui sia il fratello maggiore, è Verity che si prende cura di lui, perché nonostante abbia più di trent'anni, il suo cervello si è fermato a quando era un bambino. Per potersi occupare di lui come si deve, Verity deve assolutamente trovare un lavoro per entrambi, possibilmente assieme. Così non riesce a credere quando, ad una fiera del lavoro, incontra un uomo, un cavaliere, che non solo li aiuta ad ottenere un lavoro, ma si offre di ospitarli per qualche giorno nella sua casa, dopo essere stati sfrattati anche dal modesto motel dove vivevano.
Dal suo canto, anche Colt non riesce a credere di aver aiutato Verity e suo fratello, proprio lui che sta alla larga da tutti non è riuscito a trattenersi, dopo averla guardata negli occhi e aver visto che meraviglioso sorriso tutto è venuto spontaneo. Ora si ritrova ad avere in casa la donna più bella e dolce del mondo e suo fratello. Poco alla volta, giorno dopo giorno, Colt si rende conto che quello che inizia a provare per Verity è un sentimento fortissimo e anche l'affetto che prova per il fratello è genuino.
Mi è davvero piaciuto il modo con cui la Regnery ha trattato il tema della diversità, in modo semplice e delicato senza calcare la mano, come del resto dovrebbe essere. E mi sono piaciuti moltissimo tutti i personaggi di questa storia, così diversi tra di loro, ma così simili nel profondo da essere perfettamente compatibili.
Colt è cupo e taciturno, la sua infanzia non è stata quello che un bambino dovrebbe vivere e le conseguenze hanno avuto uno strascico anche nell'età adulta. 
Mentre Verity non è stata desiderata dai genitori che avevano già un bambino con esigenze speciali da crescere e una fattoria da mandare avanti, quindi ha dovuto imparare presto a prendersi cura di sé stessa e, dopo la morte dei genitori e la perdita della fattoria di famiglia, anche del fratello. Insieme Verity e Colt sono perfetti. Dove lui è buio lei è luce, e si compensano a meraviglia. Ma si sa, la vita non è sempre facile e riuscire ad avere il tanto agognato Happy Ending non sarà semplice.
La scrittura della Regnery ha qualcosa che ti cattura dentro, che ti spinge a dimenticare tutto quello che ti circonda e concentrarti esclusivamente su quello che accade nelle pagine successive. Ed anche questa volta è stato così, una volta iniziato il libro non sono più stata in grado di lasciarlo andare fino alla fine. Perché leggere dell'amore di Colt e Verity mi ha catapultata realmente dentro una favola moderna che mi ha fatto sorridere, commuovere e anche un pochino arrabbiare, ma più di tutto mi ha fatto sognare, perché a volte basta solo avere la fortuna di avere tra le mani un piccolo capolavoro com'è stato “Il Cavaliere oscuro” per poter vivere in prima persona, attraverso le pagine di un libro, una favola indimenticabile.

Punto di vista: terza persona
Sensualità: Scene hot presenti
Caratteristiche: intenso, emozionante, coinvolgente
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo

Ringrazio la Quixote Edizioni per la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!