Recensione: Uno sconosciuto all'improvviso di Lauren Rowe

Uno sconosciuto all'improvviso
di Lauren Rowe
(Morgan Brothers #3)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita ebook: 17/12/2019

Trama
Keane Morgan è insopportabile. Non risponde alle mie chiamate o ai messaggi e sono infuriata. Né a lui né a me piace l’idea di affrontare insieme un viaggio in macchina da Seattle a Los Angeles. Ma non ho scelta. Ho un disperato bisogno di un favore, e il prezzo da pagare è qualche ora chiusa in macchina con Keane. Posso farcela. O almeno credo. Perché non mi aspettavo che Keane fosse così bello. E, devo ammettere, anche divertente. Ma è così fastidiosamente innamorato di sé stesso! Il modo in cui sfoggia le sue fossette perfette è quasi ridicolo. E, in tutta onestà, chi si rivolgerebbe mai a una ragazza chiamandola “bambolina”? Giusto uno spogliarellista. Ed è proprio così: ho scoperto che Keane è il Magic Mike di Seattle. Il suo nome d’arte è “Martello”. Il che lo rende l’ultimo uomo sulla faccia della terra di cui potrei innamorarmi… o almeno credo.

La mia opinione

Uno sconosciuto all’improvviso racconta la storia di Keane e Maddy, in un arco narrativo piuttosto breve, visto che il romanzo descrive solo una manciata di giorni. 
Maddy è un’aspirante regista che ha deciso di frequentare l’università a Los Angeles, dove abita la sorella e, per una serie di intrecci, si ritrova a fare un viaggio in macchina da Seattle in compagnia di uno sconosciuto, Keane.
I due non iniziano per niente con il piede giusto ma, dopo qualche secondo che si ritrovano a dover condividere la stessa aria limitata, cominciano ad andare d’accordo, più di quanto si fossero inizialmente aspettati.
Keane è di sicuro un personaggio singolare, esuberante, un bel po' narcisista e ironico. Il suo lavoro è far sì che le donne vogliano far sesso con lui, o almeno così è come lui definisce fare lo spogliarellista, quindi quando Maddy sembra essere immune al suo fascino, questo non gli piace proprio per niente.
Ho trovato i loro discorsi divertenti ma un po’ esagerati, alla fine i due protagonisti si conoscono solo da poche ore e già si sono raccontati tutta la loro vita. Anche alcune situazioni mi sono sembrate esagerate. 
Un’altra cosa che non mi è piaciuta molto sono state le scene interminabili. L'intera narrazione dura pochi giorni, però alcune parti andavano avanti per pagine e pagine mentre rimanevano sempre nello stesso posto. Ci ho messo io stessa un intero pranzo a leggere la scena in cui mangiavano i protagonisti. Mi è sembrato un po' pesante.
Quello che invece ho apprezzato è stata la chimica tra di loro e le scintille che causava. Si poteva tagliare la tensione con il coltello. In più, scoprire mano a mano parti nascoste dei protagonisti mi ha intrigato e mi ha incollato al libro fino all’ultima pagina.
Nel totale darei al romanzo tre stelle e mezzo. Ora sono curiosa di leggere i volumi successivi sui fratelli di Keane, i presupposti sono molto appetitosi.

- Punto di vista: prima persona, alternato
- Sensualità: qualche scena esplicita
- Caratteristiche: coinvolgente, divertente, sexy
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo 


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!