Recensione: Un amore a senso unico di Lexi Ryan



Un amore a senso unico
di Lexi Ryan
(The Boys of Jackson Harbor Series #2)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita ebook: 21/12/2019
Cartaceo: 30/01/2020

Trama
Per il mio trentesimo compleanno, ho deciso di regalarmi la cosa che desidero di più al mondo: avere un bambino. Certo, sarebbe tutto più facile se avessi un marito o un fidanzato. Ma non ho intenzione di farmi fermare da un dettaglio così trascurabile… Quando ho parlato di quest’idea ai miei amici, mi hanno suggerito di chiedere aiuto a Jake Jackson. Jake è il migliore amico che abbia mai avuto e il suo patrimonio genetico, quanto a bellezza e intelligenza, è semplicemente perfetto. Così, quando mi ha proposto di concepire il bambino con l’unica condizione di farlo in maniera “tradizionale”, mi sono sentita una sciocca a rifiutare. C’è solo un problema. Ho paura di non essere in grado di trascurare i miei sentimenti una volta stretto l’accordo. Se non sto attenta, potrei rischiare di perdere l’amicizia più importante che abbia mai avuto…

La mia opinione

Un amore a senso unico è il secondo romanzo della serie contemporary romance The boys of Jackson Harbor. Non è necessario aver letto il primo per addentrarsi nelle pagine del secondo, ma è suggerito in ogni caso. Io non mi ricordavo bene i nomi e mi sono trovata un po’ persa all’inizio, non oso immaginare chi non l’abbia neanche letto.
In ogni caso, questo è concentrato su un altro dei fratelli Jackson, Jake. 
Lui e Ava si conoscono da una vita e sono sempre stati migliori amici, eppure lui è sempre stato innamorato di lei.
Quando Ava gli fa una proposta inaspettata, ovvero fare un bambino con lei, anche se all’inizio sembra reticente, non può fare a meno di accettarla, nella speranza di farle capire una volta per tutte che loro due sono fatti per stare insieme. Solo che le cose non sono proprio quello che sembrano e lo stesso passato condiviso può essere interpretato in maniera diversa.
La storia di Jake e Ava mi ha emozionato e mi ha intrigato fin dall’inizio. 
Ho trovato interessanti anche i flash-back che mostravano uno scorcio del loro passato. Quando i protagonisti sono migliori amici da una vita, avere un’idea di quello che sia successo prima dell’inizio del romanzo è sempre una cosa interessante. Soprattutto quando vengono inseriti dei riferimenti ad eventi specifici, come in questo caso. Capire perché le cose sono andate in un certo modo fa anche riconsiderare alcune scelte fatte dai due protagonisti.
Non sono del tutto certa di aver apprezzato Ava nella sua interezza. A volte le sue scuse sono dovute più alla testardaggine che ad altro. Anche quando afferma di star proteggendo sé stessa si basa sulla vana ed errata idea che Jake sia totalmente sbagliato per lei, seppure lui le abbia dimostrato più e più volte che sono fatti per stare insieme. All’inizio mi andava anche bene, ma dopo un po’ mi è sembrato solo un pretesto letterario e l'ho trovato un po’ pesante.
I personaggi secondari li ho trovati molto interessanti e ben costruiti. Vengono inseriti qua e là alcuni indizi che rendono curioso il lettore riguardo i libri successivi, infatti appena finito questo libro mi sono buttata a capofitto sull’intera serie in lingua originale.
Adoro il modo di scrivere di Lexi Ryan, riesce sempre a catapultarti dentro la storia. Ad essere del tutto onesta, però, sto trovando l’intera serie un po' sotto tono rispetto all'altra sua serie The Blackhawk Boys, che invece mi ha fatto passare notti insonni per la lettura.
Nel totale, darei quattro stelle a questo splendido romanzo e lo consiglierei alle amanti del genere.

- Punto di vista: prima persona, alternato
- Sensualità: scene esplicita
- Caratteristiche: coinvolgente, divertente, sexy
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo con epilogo


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!