Recensione: Parasight - Non guardarmi di E.S. Carter



Parasight - Non guardarmi
di E.S. Carter
(Red Order #2)

Editore: Hope edizioni
Data di uscita ebook: 13/03/2020

Trama
Sto annegando nell’oscurità.
Le mie membra sono immerse nel catrame liquido, i miei polmoni soffocati dal puzzo della morte imminente. I miei occhi non vedono altro che nero.
Eppure vedo lui. E non ho paura. Anche se dovrei averne.
Non guardarmi negli occhi o i miei demoni ti mangeranno viva.
Il diavolo dentro di me farà festa sulle tue carni morbide. I suoi denti affilati ti spolperanno fino alle ossa. Si disseterà con la luce della tua anima. Le sue cicatrici trasformeranno l’innocenza in peccato, trascinandoti nella sua oscura fossa infernale.
Nessuna luce vive all'interno di questo guscio sfigurato.
Sono un vaso per il dolore. Lo infliggo e lo ricevo.
Il dolore mi sfama Mi nutre. Mi tiene stretto come le braccia di un amante e mi sussurra nel crepuscolo.
Dicono che il diavolo una volta fosse un angelo. Non c’è alcun angelo dentro di me. Non cerco pentimento né perdono.  Non bramo debolezze quali l'amore.
Il mio desiderio per lei è puramente egoistico e, una volta che il mio appetito sarà saziato, sarà sfortunata a essere ancora viva. Quando mi guarderà negli occhi, i miei demoni la mangeranno viva.
Dark, violento, depravato e sensuale.
Può essere letto come autoconclusivo, ma per comprendere l'intera trama si consiglia di iniziare da Feyness.

La mia opinione

“Parasight” segue proprio la stessa onda di “Feyness”, un romanzo dark con una punta di sovrannaturale ma, al contrario del primo della serie, questo ti lascia con un retrogusto di dolcezza, cosa strana per un dark.
Ero rimasta intrigata da Grim fin dal libro precedente quindi, quando ho visto che il successivo era su di lui, mi ci sono buttata a capofitto e non sono per nulla rimasta delusa.
Nel prologo veniamo subito catapultati negli orrori del passato di Grim e non si può che provare tristezza e pena per quel bambino a cui è stata portata via l’infanzia. Ci fa un po' capire come sia diventato ciò che è adesso.
Quando questa parentesi finisce ci ritroviamo nel presente, durante l’assalto che Grim e gli altri stanno portando avanti alla proprietà di Sir Michael. Lì, in quella villa/castello, lo trova in una delle stanze a torturare e seviziare una giovane donna.
Come se fosse appena stato catapultato indietro nel tempo, Grim prova lo stesso dolore della ragazza e, anche se si era ripromesso di prolungare la morte dell’uomo e di godersela, uccide Sir Michael pur di liberarla dal suo dolore. Ma non si ferma lì, Grim la porta via in braccio chiedendo aiuto, ed alla fine la riporta a casa con sé.
C’è una connessione istantanea tra i due, nonostante le condizioni in cui si trovano. Lui cerca di combatterla, non ha mai provato niente del genere per nessun’altra e non pensa di meritarla; lei, invece, vi si lascia trasportare e sommergere.
In “Parasight”, il personaggio di Grim è stato una conferma. Finalmente si è potuto vedere il suo passato ed il modo in cui prova a superarlo.
Calliah, invece, è stata una sorpresa. Ho adorato il suo personaggio dalla prima all’ultima riga. Riesce a vedere anche senza usare gli occhi e ha una forza interiore che traspare oltre le pagine.
L’atmosfera presente in “Feyness”, che faceva sembrare la storia fuori da ogni tempo e luogo, è presente anche qua, e forse è proprio questo il bello. Può essere ambientata dove il lettore vuole, dove è in grado di immaginarsela, che sia il mondo reale o uno di totale fantasia.
Faye e Cole sono presenti anche in questo romanzo, è stato piacevole poter leggere come sia il loro rapporto attraverso altri occhi, ed anche esplorare la loro relazione con i protagonisti di questo romanzo. Ora non vedo l’ora di mettere le mani sul terzo e conclusivo volume della serie.
Nel totale darei cinque stelle a “Parasight” e lo consiglierei a tutte le amanti dei dark romance. Purtroppo, questo libro non è per tutti.

- Punto di vista: prima persona, alternato
- Sensualità: scene esplicite
- Caratteristiche: dark, intrigante, particolare, coinvolgente, dolce
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo, con epilogo



Ringrazio Hope edizioni per la copia ARC del romanzo.

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!