Recensione: Sei tutti i miei sbagli di Penelope Ward




Sei tutti i miei sbagli
di Penelope Ward

Casa editrice: Newton Compton Editori
Data di uscita: 20/05/2020

Trama
Dopo essere stata scaricata dal suo ex, Chelsea Jameson non desiderava altro che pace e tranquillità per curarsi le ferite. E invece si ritrova a fare i conti con un nuovo, insopportabile vicino di casa: non solo Damien ha due cani che abbaiano in continuazione, ma assomiglia anche in modo fastidioso all’uomo che le ha spezzato il cuore. L’unica possibilità per Chelsea è ignorarlo, far finta che non esista. E ci riesce alla grande, almeno fino a quando una notte non lo sente ridere dall’altra parte del muro nella sua camera da letto e realizza con orrore che il vicino ha appena ascoltato l’intera sessione telefonica di Chelsea con il suo terapista. Una sessione, neanche a dirlo, in cui spiattellava ad alta voce tutti i suoi segreti più inconfessabili. Da quel momento Damien si sente autorizzato a sommergerla di pareri non richiesti sulla sua vita sentimentale. Il problema è che più passa il tempo e più Chelsea, suo malgrado, si rende conto di essere attratta da lui. Se vuole proteggere il suo cuore già duramente messo alla prova, deve stare molto attenta a non lasciarsi coinvolgere…

La mia opinione

Una storia veramente coinvolgente ed accattivante quella raccontata nel libro di Penelope Ward ‘Sei tutti i mie sbagli’ che in lingua originale ha il titolo di 'Neighbor Dearest'.
Devo dire che leggendo la trama mi ero fatta tutt'altra idea su quale potesse essere il possibile sviluppo di questa storia e dei suoi personaggi ma sono stata presa totalmente in contropiede.
Chelsea si è appena trasferita in un nuovo appartamento per lasciarsi alle spalle la fine della sua relazione con Elec (il bel protagonista del libro Non avrai segreti/Stepbrother Dearest) e Damien è il suo nuovo vicino di casa, un artista arrabbiato ma super sexy, silenzioso e riservato, ad eccezion fatta per i suoi due rottweiler che abbaiano incessantemente ogni mattina e sono la disperazione della ragazza.
Chelsea, per superare il trauma di essere stata lasciata da Elec, si fa aiutare da una psicologa le cui sedute però si svolgono per telefono. Una sera, dopo aver terminato uno di questi incontri telefonici, Chelsea scopre con suo grande orrore che il suo strafottente vicino di casa non solo ha ascoltato l’intera conversazione ma, come se questo non bastasse, è anche piegato in due dalle risate per quello che la dottoressa le ha detto sulla sua relazione con Elec e di come lui non fosse il suo Unicorno! Inizia così tra loro un rapporto particolarissimo, fatto inizialmente di amicizia ma dove la tensione sessuale e l’attrazione tra i due è alle stelle sin da subito e cresce in maniera così forte  che alla fine cambierà le regole di quel gioco a cui, un po' inconsapevolmente e un po' no, entrambi i ragazzi amavano giocare.
Non cambiano però solo le regole, cambiano anche i sentimenti ormai chiari e palesi tra i due ragazzi, ma Chelsea e Damien affronteranno questo cambiamento in maniera totalmente opposta perché uno dei due nasconde un segreto enorme che, se non svelato, li dividerà per sempre.
Credo che quello che mi ha meravigliata di più in questo libro siano state le forti emozioni, molto contrastanti tra loro, che ho provato leggendo. All'inizio ho avuto diversi momenti di profonda insofferenza, specialmente verso il comportamento di uno dei due personaggi, mentre dalla seconda parte in poi mi sono così emozionata che per scrivere la recensione ho impiegato un paio di giorni solo per riuscire a dare voce a ciò che questa storia mi ha lasciato.
La prima parte, seppur un po' scontata, è il preludio necessario affinché si possano svolgere gli eventi che caratterizzano la seconda parte della storia, dove il ritmo è molto più inteso e le situazioni molto più complicate. Come fare a capire quale sia il giro di boa? Facile, quando i due inizieranno a giocare a cuore aperto (e non vi dico altro).
Senza dubbio una penna molto esperta quella della Ward che, oltre ad uno stile molto fluido e senza dubbio creativo, è anche in grado di cambiare il corso della storia con una maestria insuperabile e nell'arco di pochissime pagine.
Ben costruiti sia i personaggi, sia ciò che caratterizza il loro passato, sia quello che entrambi decidono di affrontare pur di dare una chance alla loro storia.
Quello che ho apprezzato di più è stato vedere come l’autrice abbia affrontato il tema del Coraggio, presentato in maniera differente, ma altrettanto valida e veritiera, attraverso le vite sia di Damien che di Chelsea. Inoltre è stato interessante ritrovare Elec e vederlo raccontare dal punto di vista di Chelsea. Quello che ho amato meno invece sono stati alcuni tratti della personalità della ragazza ma semplicemente perché a me piacciono eroine con personalità un po' più forti e meno inclini alle lacrime.
Nel complesso questa è una storia romantica che ti resta dentro, che ti fa ragionare, che ti fa battere il cuore, che ti fa sperare nel lieto fine e ti regala un profondo sospiro di soddisfazione quando si arriva alla parola fine. Consigliatissimo.

POV: Unico, quello di Chelsea ma l’epilogo è presentato dal punto di vista di Damien.
Caratteristiche: un pò Insta-love e un pò Friends to lovers; presenza della ex di lui e di altri ragazzi/ragazze quando i due sono ancora 'solo' amici. E' auto-conclusivo e l'aver letto o meno il libro 'Non avrai segreti' non pregiudica la comprensione della storia.
Stile: Fluido e Scorrevole
Sensualità: Presente
Finale: Conclusivo
Voto: 4 stelle



Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!