Recensione: Il mio chiodo fisso sei tu di Karla Sorensen




Il mio chiodo fisso sei tu
di Karla Sorensen
(Ward Family #1)

Autrice straniera indipendente
Data di uscita: 01/07/2020

Trama
Se a distanza di dieci anni ti è capitato di rivedere il ragazzo per cui avevi una cotta adolescenziale e scoprire che è diventato un vero stronzo, allora sai come si sente Molly Ward.
L'ultima volta che Molly ha visto Noah Griffin è stato il triste giorno in cui ha deciso di intrufolarsi nella sua camera da letto attraverso la finestra e trasformare la sua cotta non corrisposta in qualcosa di più.
Quel giorno è stato già abbastanza brutto, ma le cose stanno per peggiorare.
Noah è diventato uno dei migliori giocatori di football del paese ed è appena ripiombato nella vita di Molly.
Come nuova aggiunta alla rosa dei Washington Wolves, Noah è la chiave affinché Molly ottenga una promozione.
Il problema è che Noah non vuole avere nulla a che fare con Molly, e il suo atteggiamento scontroso le sta rendendo molto difficile fare il suo lavoro.
Ma si sbaglia di grosso se pensa che Molly si farà intimidire da un intrattabile giocatore di football, non importa quanto detesti starle accanto.
Quando i due si trovano faccia a faccia, la loro avversione reciproca esplode in un'innegabile attrazione. Ma con quello che c'è in ballo, potrebbero far saltare in aria anche tutto il resto.


"Non avrei potuto pianificare tutto questo, non avrei potuto prevederlo, 
non avrei potuto controllarlo.
Perché a volte le cose migliori della vita arrivano direttamente dal tuo lato cieco."

Il mio chiodo fisso sei tu è uno sport romance auto-conclusivo di Karla Sorensen, ma fa parte di una serie di romanzi con protagonisti i membri della famiglia Ward
Se avete letto la serie Washington Wolves i protagonisti di questo romanzo li avete già incontrati in “Effetto Matrimonio”, il mio romanzo preferito di questa autrice fino ad oggi. Non è necessario averlo letto, ma se amate i dettagli e i personaggi ricorrenti io vi consiglio davvero di iniziare da quello. 
Questa nuova serie spin-off è ambientata diversi anni dopo, in Effetto Matrimonio Molly era la sorellina sedicenne di Logan Ward mentre Noah il vicino di casa diciannovenne per il quale aveva una cotta ossessiva, ora invece li ritroviamo nove anni più tardi. 
Visto come sono andate le cose ai tempi, io ero curiosissima di leggere questo volume a loro dedicato, così come adesso non vedo l'ora di leggere quelli sulle altre sorelle! 
Adoro le famiglie numerose e casiniste, le tre sorelline minori di Logan erano adorabili e sono felicissima che la Sorensen abbia deciso di scrivere anche di loro. Mi sono affezionata ai Ward, qui ovviamente tutti presenti come personaggi secondari! Evviva!  ❤ 
Ma ora veniamo ai due protagonisti indiscussi del romanzo e narratori in prima persona: Molly e Noah.
Molly Ward ha venticinque anni, da quattro lavora come intermediaria marketing per la squadra di football Washington Wolves ed ha sempre svolto un ottimo lavoro.
Suo fratello è stato un campione della squadra e ora è uno dei coach, ma lei ha ottenuto il lavoro dopo il tirocinio non per nepotismo, ma perché ha saputo dimostrare di saperci fare davvero.  
Per questo, quando il suo nuovo capo le offre un nuovo incarico per metterla alla prova, ossia fare da intermediaria tra un nuovo acquisto della squadra e il team di Amazon interessato a girare un documentario su di lui, non esita un istante ad accettare.
L'accordo prevede però varie clausole, tra cui il divieto assoluto di fraternizzare con tutte le persone coinvolte nelle riprese, il che non sarebbe affatto un problema se il nuovo giocatore ingaggiato dai Washington Wolves non fosse Noah Griffin, la sua cotta adolescenziale che non vede da ben nove anni. 
Noah, soprannominato “La Macchina”, è diventato un campione, per lui non esiste cosa più importante del football, degli allenamenti e delle partite, non si fa distrarre da nulla, niente feste, niente amici e soprattutto nessuna ragazza, da tanto tempo. 
Il suo carattere è cambiato molto nel tempo, la stessa Molly stenta a riconoscere il ragazzo di un tempo. 
Noah è quel tipo di protagonista scontroso, solitario, arrabbiato e si, anche stron*o! Almeno all'inizio, perché è grazie a Molly ed alla loro vicinanza durante le riprese che le cose inizieranno pian piano ad evolversi. Ed allora vedrete quanto vi innamorerete di Noah Griffin! ❤
Di questo romanzo mi è piaciuto praticamente tutto: personaggi principali e secondari, il primo incontro dei protagonisti e l'astio iniziale, il legame che stringono grazie alle riprese e come si evolve giorno dopo giorno, la tensione sessuale sempre in crescendo, l'autocontrollo dimostrato da Noah in diverse occasioni, il romanticismo e i forti legami familiari che l'autrice ha saputo trasmettermi. 
Direi che questo libro è riuscito ad affiancare “Effetto Matrimonio” tra i miei preferiti di questa autrice indipendente. 
Anche la traduzione, curata da Paola Ciccarelli (che ringrazio per la copia ARC), si conferma molto buona, la lettura scorre senza intoppi che è una meraviglia! 
Il mio chiodo fisso sei tu è stata la mia prima lettura di Luglio e già si è posizionata tra le mie preferite del mese. Per leggere il prossimo romanzo della serie bisognerà ora attendere l'autunno, ma alla fine già si scopre chi sarà la prossima protagonista! ;)
Lettura consigliatissima a chi ama i romanzi rosa con personaggi sportivi, familiari ricorrenti, cotte giovanili che si ritrovano a distanza di anni e a quel pizzico iniziale di odio-amore.

Punto di vista: prima persona, alternato di Molly e Noah
Sensualità: tensione sessuale e scene hot presenti
Caratteristiche: sport romance, familiare, spin-off dei Washington Wolves
Stile narrativo: scorrevole, bei dialoghi, ben tradotto
Tipo di finale: conclusivo con epilogo 
(con indizi del prossimo della serie!)
Voto: 4.5 stelline


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!