Recensione: La Figlia del Diavolo di Lisa Kleypas



La Figlia del Diavolo
di Lisa Kleypas
(The Ravenels series #5)

Editore: Mondadori
Collana: Oscar bestsellers
Data di uscita: 30 Giugno 2020

Trama
Hampshire, Inghilterra, 1877. Lady Phoebe Clare, bella, giovane e vedova, non ha mai incontrato Weston Ravenel, ma è sicura che si tratti di un mascalzone, meschino e prepotente. Già ai tempi della scuola aveva reso la vita del suo ormai defunto marito un inferno, e non potrà mai perdonarglielo. Ma alle nozze del fratello, Phoebe incontra un giovane uomo affascinante che la incanta… e la stupisce non poco quando si presenta come Weston Ravenel! Potranno mai superare l'ostilità e abbandonarsi alla passione che li attrae l'uno verso l'altra?


La mia opinione

La figlia del diavolo è un nuovo historical romance della serie The Ravenels
Questo romanzo può essere letto tranquillamente come auto-conclusivo, ma per le lettrici di vecchia data della Kleypas i collegamenti sono ben presto evidenti.
La protagonista femminile, Phoebe, è la sorella di Gabriel (Lord St. Vincent, il protagonista di Diavolo in Primavera) e figlia di Sebastian (Il protagonista di Peccati d'Inverno della serie Wallflowers).
Il protagonista maschile invece è West Ravenel, il fratello minore di Devon, il protagonista di Un libertino dal cuore di ghiaccio. 
Tutti i romanzi sopra citati sono ovviamente letture consigliatissime, come del resto lo sono la maggior parte delle storie nate dalla penna di questa autrice, che si è dimostrata molto brava sia nelle ambientazioni storiche sia in quelle contemporanee. 
Ambientato nell'Inghilterra del 1877, La figlia del diavolo ha saputo conquistarmi sin dalle prime pagine, presentando due personaggi così diversi tra loro, ma entrambi meritevoli di una seconda occasione per essere pienamente felici. 
Phoebe è una giovane vedova con due bambini così piccoli che nemmeno ricordano il defunto padre. Aveva sposato il migliore amico d'infanzia, un ragazzo cagionevole scomparso troppo presto. 
In occasione del matrimonio del fratello Gabriel con Pandora Ravenel, Phoebe conosce West Ravenel, la nemesi del suo defunto marito ai tempi del collegio.
Inizialmente i pregiudizi e l'antipatia nei sui confronti si fanno sentire, ma Phoebe si rende conto in fretta che, nonostante quello di West sia un passato da bullo, libertino, nullafacente e mascalzone, quella che conosciamo noi è tutta un'altra persona. 
Da quando due anni prima West ha iniziato ad assumere la carica di amministratore della tenuta del fratello è diventato un esperto in molti settori, ascoltando i fittavoli delle loro terre e senza timore di lavorare sodo e sporcarsi le mani. 
La sua vita è molto cambiata, è diventato un uomo migliore, ma visto il suo passato e le voci che lo riguardano non ha mai preso in considerazione il matrimonio, cosa avrebbe da offrire un uomo come lui? Ha si un cognome importante, ma è privo di un patrimonio o possedimenti propri. 
West è un protagonista maschile che mi è piaciuto moltissimo, è un uomo forte e coraggioso, un gran lavoratore, sempre presente quando la protagonista ha bisogno di aiuto. Ho particolarmente apprezzato come lui la sproni ad imparare e a mettersi in gioco anziché a farsi da parte lasciando fare le cose agli uomini, come solitamente accadeva a quei tempi. Inoltre West è bravissimo con i bambini, le sue scene con loro sono adorabili!
Phoebe è una donna che deve ancora sbocciare, e lo farà nel corso del romanzo, non che il suo matrimonio sia stato infelice, lei amava il suo Henry, ma ha vissuto in generale una vita così tiepida, accontentandosi della sicurezza, che gli stessi familiari vedono come una svolta la sua nuova amicizia con un tipo avvenente e virile come West Ravenel. 
Lisa Kleypas è una garanzia per noi lettrici di romance, in particolare per chi ama le ambientazioni storiche. Lei è una delle mie autrici preferite in assoluto, ha uno stile così coinvolgente e unico che non posso che consigliarvela con il cuore! 
Attrazione, passione, amore romantico e familiare sono elementi che la Kleypas non ci fa mai mancare nelle sue storie, e io la adoro per questo! 
Grazie a questo libro mi è tornata la voglia di letture historical romance, era da un po' che non ne leggevo uno così bello, peccato solo per il mancato epilogo, qualche paginetta ambientata dopo la conclusione mi sarebbe piaciuta molto. 
Ora aspetto con ansia Chasing Cassandra, la coppia protagonista mi ispira moltissimo!

Punto di vista: terza persona
Sensualità: qualche scena passionale
Caratteristiche: storico, familiare, seconde possibilità, romantico
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo
Voto: 4.5 stelline




Ringrazio Mondadori per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!