Recensione: A un solo passo da te di Amabile Giusti



A un solo passo da te
di Amabile Giusti

Editore: Amazon Publishing  
Data di uscita Amazon: 28/07/2020

Trama
Anna May e Lorna May sono due sorelle gemelle di sedici anni. Praticamente identiche nell’aspetto e molto legate, hanno caratteri diversi: Lorna è solare e socievole, Anna è cupa e introversa. Conducono una strana vita insieme alla madre, una hippie appassionata di arte: si spostano da un paese all’altro degli Stati Uniti e non si fermano mai a lungo. Giunte in Idaho, il destino ha in serbo un imprevisto terremoto alla loro complicità.
Il terremoto in questione si chiama Chayton, ha diciassette anni, abita nella casa vicina e frequenta il loro liceo. Ha origini nativo americane e lunghi capelli neri, ma i suoi occhi sono verdi come la natura selvaggia che circonda le Montagne Rocciose. Anna May ne è subito intrigata: con un unico sguardo, Chayton colpisce e affonda il suo cuore inesperto. Per lei non è facile fronteggiare i tormenti del primo amore, soprattutto perché quel ragazzo appare più attratto da Lorna May.
In paese girano voci inquietanti su di lui: ma è davvero un cattivo soggetto o i suoi modi beffardi celano un’anima torturata da un segreto inconfessabile?
Anna May vuole scoprire cosa nasconde Chayton, anche a costo di soffrire. Anche a costo di fuggire e di incontrarlo di nuovo, diversi anni dopo, quando entrambi sono profondamente cambiati e tutto sembra perduto. Non è vero che l’adolescenza fa provare solo sentimenti superficiali. Non è vero che ciò che avviene a sedici anni non può dirsi eterno e che il tempo guarisce ogni ferita.
Ci sono ferite che continuano a sanguinare e amori destinati a durare per sempre.

La mia opinione

Anna May e Lorna May sono sorelle gemelle, portano i nomi della nonna che non hanno mai conosciuto, hanno perso il padre ancor prima di nascere e si spostano con una certa costanza attraverso gli Stati Uniti insieme alla madre. Anna e Lorna non hanno un legame speciale, si rispettano e si vogliono bene e per loro è sufficiente. In Idaho però la loro stabilità è destinata a crollare a causa del nuovo vicino di casa, Chayton, un diciassettenne la cui reputazione lo precede di molto. Tutti, nella cittadina, pensano che il protagonista sia un pessimo elemento, ciononostante ogni ragazza lo brama, per poi riversare su di lui la frustrazione di essere stata usata per del sesso sporco e nulla più. Quando Anna May lo vede in lei accade quel che riteneva impossibile: lo stomaco inizia a sfarfallare e la razionalità che l’ha sempre contraddistinta viene meno.

La prima volta che lo vidi, lui non vide me. Lui vide Lorna May.
Anche se eravamo praticamente identiche, il suo sguardo si posò su di lei come se lei fosse l’unica, e io un’ombra.
Io, invece, lo vidi.


Tanto per Anna è amore a prima vista quanto per Chayton è totale repulsione nei confronti della nuova vicina, la quale nonostante la consapevolezza di non piacergli perseguirà nel proprio intento di aprirsi un varco nei suoi pensieri e nel suo cuore.

Il personaggio che maggiormente ho apprezzato del romanzo è la madre di Anna e Lorna, non perché gli altri non mi siano piaciuti ma perché trovo bello e sano che questa madre un po’ sopra alle righe e che nella vita ha sbagliato non poco, dia comunque alle proprie figlie la possibilità di sperimentare, di scoprirsi, di provare e anche di non prendere la decisione giusta, sempre fidandosi di entrambe ed essendoci, preoccupandosi per loro ma ricordandosi di dover restare ai margini delle situazioni, nonostante spesso non sia facile. Chi non mi è piaciuta invece è stata Lorna, la principessina perfettina, la sorella impeccabile, sicura di sé all’inverosimile e certa di valere più di Anna. Che odio! Anche lei, però, prima della fine del romanzo dovrà fare i conti con la realtà dei fatti.

Anna farà di tutto per riuscire a instaurare un rapporto con Chayton, che sarà anche il sogno erotico di tutte le ragazze della cittadina ma è comunque perennemente solo. Non ha e non ha mai avuto una famiglia che possa definirsi tale e non ha adulti di riferimento. Quando Anna May inizia a insinuarsi nei suoi pensieri, il giovane si spaventa  non riconoscendo ciò che sta provando. Nonostante lui tenti di tenerla lontana lei persevera, consapevole di non poterlo lasciar andare. La loro storia sarà molto travagliata e il lieto fine difficile da conquistare, su di loro si abbatterà un vero e proprio tzunami impossibile da gestire, specie a diciassette anni.

A un solo passo da te è uno young adult che sfocia solo nella parte finale in un new adult, quindi ha come protagonisti due adolescenti che vivono situazioni ed emozioni che sembrano insuperabili e che in alcuni casi lo sono realmente, mantenendosi nel tempo, cambiando forma ma non intensità.
Non è un romanzo a pois e fiorellini, d’altronde Amabile Giusti ci ha abituati a storie travagliate con protagonisti decisamente imperfetti, ma non per questo meno belli o intensi.
Se amate Amabile e le sue storie dolorose, questa non vi deluderà.

 
Punto di vista: prima persona Anna May, nella parte finale prima persona Chayton
Sensualità: scene esplicite
Caratteristiche: vissuti legati all’adolescenza, eventi traumatici
Stile narrativo: scorrevole, coinvolgente
Tipo di finale: auto-conclusivo



Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!