Recensione: Non avrei mai pensato a noi di Lauren Blakely


Non avrei mai pensato a noi 
di Lauren Blakely 
(Always Satisfied Series #1)

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita ebook: 25/07/2020

Trama 
Lui spietato avvocato divorzista. Lei romantica wedding planner. Nemici dai tempi del college, si ritrovano a lavorare agli estremi dello stesso corridoio e a passare sempre più tempo insieme a causa dell’amicizia tra Piper e Lucy, la figlia di Zach. In quanto testimone e damigella d’onore al matrimonio di due cari amici, Zach e Piper non si possono più evitare, ma le pretese sono da tempo state abbandonate. Entrambi ammettono di provare qualcosa per l’altro che va oltre la semplice attrazione fisica e ben presto i loro battibecchi si fanno sempre più maliziosi. 
Il tempismo, però, non sembra essere dalla loro parte e se Piper teme di essere solo un sostituto della defunta moglie di Zach, il tosto avvocato newyorkese non sa come ammettere ai propri figli di essersi innamorato di un’altra donna. Le paure saranno più grandi dei sentimenti, oppure l’inspiegabile connessione fra i due sconfiggerà qualsiasi ostacolo si presenterà sulla loro strada?  

La mia opinione 

Lauren Blakely è una campionessa nello scrivere romanzi leggeri e di qualità allo stesso tempo. Anche in questo caso infatti non troviamo momenti eccessivamente drammatici o i tipici cliché ed equivoci che ti fanno sbattere la mano sulla fronte (nello specifico ho molto apprezzato la soluzione di un “problema” negli ultimi capitoli del romanzo) e allo stesso tempo riusciamo ad emozionarci e a immedesimarci nei personaggi. 
Personaggi egregiamente scritti e magnificamente poliedrici. Piper è sì una wedding planner di tutto rispetto e una romantica, ma è anche una donna che nasconde un aspetto importante del suo passato, una sorella dolcissima e molto presente, un’amica leale, una figlia parzialmente danneggiata dalla condotta di vita della madre, una compagna di giochi per Lucy e un’amante sensuale e maliziosa. 
Allo stesso modo Zach non è solo “lo squalo”, termine con cui si descrive più e più volte, e il suo cuore non è assolutamente freddo. Le motivazioni alla base della sua carriera sono infatti validissime e non anti-romantiche, il suo rapporto con i figli è da sogno, così come quello con la sorella Emmy, sua madre e il suo caro amico Charlie. Nonostante sia un uomo ambizioso e sappia essere spietato nel difendere i suoi clienti, Zach trova sempre tempo per i suoi figli, elabora il lutto della moglie in maniera matura e sana e si dimostra un amante tenero e passionale.
Il trope in questo caso è palesemente nemici-a-amanti (che come ormai saprete è uno dei miei preferiti in assoluto) e viene gestito molto bene, i due infatti continueranno a battibeccare (per finta e per davvero) anche dopo aver ammesso i loro sentimenti. 
Creare piccoli rituali come quello del “Mai e poi mai” inoltre, è a mio parere un’ottima strategia sia per creare chimica fra i personaggi, che per dare un file rouge in più al romanzo, rendere la storia memorabile e dare un senso di realismo.
Concludo dicendo che consiglio questa lettura a chi avesse voglia di un romanzo leggero ma per questo non banale o noioso, a chi ama il trope nemici-a-amanti e padri single, e infine a chi ha bisogno di sentirsi dire che nella vita a volte occorre buttarsi per ottenere quel che si desidera. 

Punto di vista: interno, alternato (Zach, Piper)
Sensualità: presente, esplicita, giocosa
Caratteristiche: nemici a amanti, padre single
Stile narrativo: coinvolgente, emozionante, leggero 
Tipo di finale: chiuso, felice 
Voto: 4 stelle



Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!