Recensione: Il principe d'acciaio - Shades of magic #1 di Victoria Schwab



Il principe d'acciaio
Shades of magic #1
di Victoria Schwab

Editore: Mondadori
Collana: Oscar Ink
Pagine: 128  
Data di uscita: 3 novembre 2020


Prima di diventare re della Londra Rossa e padre adottivo di Kell, Maxim Maresh era un principe arrogante, inviato dal padre sulla costa di Verose, a "farsi le unghie" in una città ingestibile e violenta. In questo scenario senza legge, Maxim incontra una disordinata banda di soldati, ma soprattutto la regina di pirati appena tornata, Arisa…



La mia opinione


Il principe d’acciaio
è il primo di tre volumi a fumetti della serie fantasy Shades of Magic.
In ordine cronologico, queste tre graphic novel sono ambientate precedentemente alle vicende raccontate nella trilogia di romanzi composta da Magic, Legend e Dark, già pubblicata in Italia.
Se conoscete i libri, l’inizio di questo nuovo volume vi risulterà sicuramente più comprensibile perché già conoscerete il world-building di questo universo della Schwab, inoltre un paio di nomi vi suoneranno molto familiari.
La graphic novel ci racconta qualche episodio della vita di Maxim Maresh prima che diventasse re di Arnes nella Londra Rossa. 
Tutto ha inizio quando il principe di Arnes viene inviato dal padre sulla costa di Verose perché si interessi maggiormente a ciò che avviene nel suo regno anziché pensare agli altri mondi.
Qui farà la conoscenza di Isra, un membro della guardia reale alla base militare locale, ed altri soldati, inoltre si imbatterà nella pericolosa e spietata maga Arisa, una regina pirata che pratica della magia proibita. 
Avendo precedentemente letto Magic e incontrato Maxin nei panni di re e padre di Kell, ero molto curiosa di vederlo da ragazzo, quindi nel complesso la sua avventura raccontata in questo primo volumetto mi è piaciuta. 
Un fantasy magico come questo si presta benissimo ad essere raccontato a vignette. 
Mi è piaciuto in particolare veder rappresentata la magia e i poteri dei personaggi della storia, così come i loro costumi e l’ambientazione. Tutti ben raffigurati secondo me.
Anche dare un volto a dei personaggi che si è solo immaginato è un dettaglio che mi piace molto, e devo dire che Maxim non mi è dispiaciuto. 
Chi invece ho faticato a riconoscere diverse volte nei fumetti è Isra, nemmeno si capiva fosse una figura femminile in qualche scena. 
All’interno del volume sono inoltre presenti diverse illustrazioni / cover, quelle mi sono piaciute tutte moltissimo e lì Isra era veramente ben rappresentata!
Se avete intenzione di acquistare Il principe d'acciaio vi consiglio sicuramente il formato cartaceo, io l’ho letto in digitale sul Kindle Fire e non me lo sono goduta più di tanto. Per quanto riguarda l’edizione digitale assicuratevi quindi di avere un tablet con uno schermo non troppo piccolo come il mio. 
Se siete amanti delle graphic novel e dei fantasy ricchi di magia e avventure fateci un pensierino!

Sul sito dell'autrice trovate una sezione dedicata alle graphic novel dove potete vedere qualche illustrazione QUI!




Ringrazio Mondadori per la copia ARC della graphic novel



Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!