Recensione: Alla fine... noi di L. A. Cotton



Alla fine... noi
di L. A. Cotton 
(Wicked Bay #2)

Casa editrice: Hope edizioni
Data di uscita ebook: 15/12/2020

Trama
Dicevo sul serio, Maverick. Non ti perderò.
Lois Stone dovrebbe essersi ormai abituata ai cambiamenti. Sono stati la costante della sua vita nell’ultimo anno, ma quanto può sopportare una ragazza prima che le crepe inizino a mostrarsi?
Sapeva che una relazione con Maverick non sarebbe stata semplice, ma non si aspettava certo che la loro storia diventasse un gioco di inganni e bugie. La testa le impone di tirarsi indietro il più in fretta possibile, ma il cuore non ne vuole sapere di rinunciare a lui, non ora che sa cosa si prova ad averlo solo per sé.
Lo accetto. Accetto tutto. Ma non puoi lasciarmi, London. Hai promesso.
Maverick Prince ha rischiato tutto per Lois, ma ne è valsa la pena perché ha avuto in cambio il suo sorriso. Quando però le cose si complicano a causa di suo padre, Maverick decide di allontanare Lois. Non poterle stare accanto, quando vorrebbe solo stringerla forte, sembra un’impresa titanica, ma, per avere la possibilità di un futuro insieme, certi compromessi vanno accettati, nella speranza che l’oscurità non li travolga del tutto.
Proteggere Lois è l’unica opzione plausibile e per farlo dovrà accettare di giocare secondo le regole.
Anche se alcune regole sono fatte per essere infrante.


La mia opinione

Alla fine… noi
è il secondo capitolo della serie Wicked Bay ed è da leggere solo dopo L’inizio della mia fine, ossia il testo che lo precede. Se non lo avete ancora letto, ma avete intenzione di farlo e non volete spoiler, fermatevi qui. 
Il primo volume è terminato con Maverick e Lois insieme, dopo la scena che tanto mi è piaciuta del ballo scolastico. Occhi a cuoricino e tanta gioia, ma l’idillio dura ben poco, infatti sin dalle pagine iniziali del romanzo li troviamo intenti a ignorarsi. Quando finalmente decidono di vivere la loro storia senza preoccuparsi delle conseguenze, ecco che fa il proprio ingresso Alec Prince in persona, pronto a distruggere ancora una volta ogni equilibrio. 
In questo libro scopriamo quanto è grande il potere del padre di Maverick e che uomo viscido e senza scrupoli sia. 
Vengono inoltre alla luce il passato di entrambi i protagonisti e le cause che determinano il loro modo di agire. Nel primo volume mi è parso che fosse Eloise a vivere in modo sospeso, continuamente in attesa di un gesto di Prince, adesso invece è lui, tra i due, colui che si sbilancia di più, certo di ciò che prova ma non altrettanto sicuro dei sentimenti della ragazza. 
La narrazione avviene in modo molto fluido e il lettore resta sospeso, in attesa che la situazione si risolva, fino alla fine del libro. 
Grazie al punto di vista alternato conosciamo meglio Maverick, i demoni che lo perseguitano e il modo in cui cerca di esorcizzarli. Scopriamo i suoi sogni, il valore che dà alla famiglia e, soprattutto, vediamo cosa è in grado di sopportare per proteggere se stesso e le persone che ama. 
Eloise è all’altezza della situazione nonostante il dolore, il senso di sconfitta che troppo spesso prova e la frustrazione data dal ruolo che è costretta a ricoprire, ancora una volta obbligata ad accontentarsi del poco che Maverick può riservarle. 
Entrambi danno all’altro le chiavi d’accesso al proprio mondo, sia per quel che riguarda alcune verità fino ad allora taciute, sia accogliendosi a vicenda nel reciproco gruppo amicale, creando così una normalità che fino a quel momento non era scontata. 
In questo testo Eloise e Maverick si svincolano dal controllo altrui, diventando finalmente liberi di agire senza alcuna imposizione. Li vedremo ancora in alcuni capitoli che compongono la serie, nonostante il finale di Alla fine… noi sia chiuso, ma l’evolversi della loro storia molto probabilmente non dipenderà più da un viscido burattinaio quanto piuttosto da loro stessi.
Le vicende di Lois e Rick si snodano in un’assolata California tra feste, ville con piscina, eventi sportivi e balli scolastici. Nonostante loro due siano i protagonisti indiscussi di questi primi romanzi, l’autrice ha già gettato delle basi più che solide per i prossimi volumi, che avranno quasi sempre protagonisti diversi, ma che avremo già incontrato. 
La serie Wicked Bay è consigliata a tutti gli amanti dei romance new adult, sia per i temi trattati che per lo stile accattivante dell’autrice.

Punto di vista: prima persona alternato
Sensualità: alcune scene esplicite
Caratteristiche: conflitti tra genitori e figli, ambientazione alla The O. C.
Stile narrativo: accattivante
Tipo di finale: chiuso
Voto: 4 stelline




Ringrazio Hope edizioni per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!