Recensione: Blue Dreams di Isabella May Stuart



Blue Dreams 
di Isabella May Stuart 

self-publishing su Amazon
Data di uscita: 13/01/2021

La dottoressa Logan Foster ha accettato di occuparsi di un pilota dei Marines,
unico sopravvissuto a un grave incidente aereo. Ma quando si scontra con lo schivo e scostante maggiore Hayden Taylor intuisce che quella che sembrava una svolta per la sua carriera è destinata a diventare una prova di forza non indifferente.

Hayden non ha scelta, se vuole tornare sul suo aereo deve dare ascolto a quella donna, ma fuori dal suo studio Logan diventa un’altra. C'è qualcosa nei suoi occhi, nella struggente sensualità della sua voce quando accompagna la sua chitarra, emozioni sconosciute stanno permeando le sue difese.
Nessuno dei due sembra destinato a salvarsi dall’onda che li travolge...

Lui voleva tornare a volare,
Lei voleva tornare ad amare.

La mia opinione

“Blue Dreams” è il primo romanzo di Isabella May Stuart ed ha come protagonisti Hayden, un pilota dell’aeronautica militare Statunitense e la dottoressa Logan, psicoterapeuta specializzata in ambito militare.
Hayden Taylor è un militare affascinante, spavaldo e circondato da donne. La sua immancabile giacca di pelle e gli occhiali da sole lo rendono oscuro ed intrigante, ma sotto quella corazza, Hayden è anche un uomo spezzato. Durante un grave incidente, infatti, ha perso il suo amico Samuel ed Hayden non riesce a non farsene una colpa. Da quell’incidente, non ha più volato.
La dottoressa Logan Foster è una donna indipendente e professionale, eppure incontrare un uomo così distrutto come Hayden non le capita certo ogni giorno. 
Pian piano, infatti, Logan si prende a cuore questo caso: aiutare Hayden diventerà fondamentale per lei. 

“Lentamente ci sediamo entrambi, una di fronte all’altro. I suoi occhi sono sfere di cristallo luminose, che mi scavano dentro con un misto di timore e bisogno. Appare distrutto e fa male anche a me vederlo così.”

Inizialmente Hayden non accetta d’incontrare la dottoressa Logan, negando persino di avere un problema. Ma pian piano tra di loro si crea una grande empatia, tanto da superare anche l’ambito professionale.
Logan e Hayden sono magnetici e, nonostante l’antipatia iniziale, è chiaro sin da subito che sono destinati ad innamorarsi.
L’attrazione fisica che li spinge l’uno verso l’altra è incontrollabile, tanto da andare persino contro a tutti i principi e i valori dei due protagonisti. 

“Ma ora che il suo mondo intricato si sta dischiudendo pian piano sotto i miei occhi, mi sento risucchiata all’interno, sono troppo coinvolta.”

“Blue Dreams” tocca un tema molto delicato, spesso anche poco conosciuto (se non in ambito medico e psicologico): il disturbo post traumatico da stress che spesso affligge i reduci, i sopravvissuti ad eventi terribili.  
Lo stile di scrittura è scorrevole e curato.
L’autrice utilizza un linguaggio molto preciso e “tecnico”, tuttavia senza annoiare o appesantire, anzi, a mio parere permette a chi legge di entrare meglio nella storia. 
Il finale mi ha lasciata un po’ così, probabilmente mi aspettavo qualcosa di diverso.
Comunque lo definirei un finale chiuso…ma forse no!
Se avete voglia di leggere una bella storia d’amore e se, come me, subite il fascino della divisa militare, “Blue Dreams” fa al caso vostro!

Punto di vista: POV alternato Logan\Hayden
Sensualità: molte scene hot!
Caratteristiche: military romance, passionale e coinvolgente
Stile narrativo: scorrevole, curato e specifico
Tipo di finale: autoconclusivo (o forse no?)
Voto: 3,5 stelle



Ringrazio l'autrice per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!