Recensione: Mio al 99% di Sally Thorne



Mio al 99% 
di Sally Thorne

Editore: HarperCollins Italia
Data di uscita ebook: 11 Febbraio 2021

Trama
Darcy Barrett ha trovato l'uomo dei suoi sogni a otto anni… e da allora ha dovuto accontentarsi di quel che passa il convento. Perché dopo aver condotto un'accurata indagine globale sugli uomini, può affermare con cognizione di causa che nessuno regge il confronto con Tom Valeska, il cui unico difetto è essere il miglior amico del suo gemello, Jamie… oltre a non averle mai dedicato più dell'1% della sua attenzione, ovviamente.
Tutto a un tratto, però, possedere solo quella minima del cuore di Tom a Darcy non basta più. Questa volta le cose cambieranno: questa volta Tom Valeska sarà suo al 99%.


La mia opinione 

Mio al 99% è il nuovo e tanto atteso romanzo di Sally Thorne. L’aspettativa era alta, visto il suo esordio e devo dire che rispetto al suo primo libro ci troviamo di fronte a qualcosa di diverso, anche se più o meno sulla stessa onda. 
La narrazione è completamente dal punto di vista di Darcy, che ci trascina nel suo mondo complicato fatto di partenze e arrivi, litigi e battiti mancati. La verità è che nel momento in cui inizia il romanzo la sua vita farebbe tenerezza a chiunque, anche se sembra essere una tipa forte che non le manda a dire: è sola, accompagnata solamente dall’assenza del fratello gemello, con cui ha litigato, e della nonna Loretta che purtroppo non c’è più. 
Entra in gioco, proprio come se fosse un principe azzurro, Tom Valeska ovvero uno storico amico e presenza costante nella vita dei Barret. Il perfetto Tom arriva a ristrutturare la casa lasciata in eredità ai gemelli e vuole renderla perfetta, proprio come tutti si aspettano. 
Il rapporto tra Darcy e Tom è complicato, si evince da subito quanto lei lo stimi e ammiri, quanto sia innamorata di lui… anche se non sembra essere capace ad “ancorarsi” a qualcuno, per motivi in realtà piuttosto concreti. Lui è premuroso e contenuto a livelli inimmaginabili. 
Il non detto del passato ha un peso significante e solo nel corso della lettura si riesce a capire da dove proviene la complicità che c’è tra i due protagonisti, che una volta costretti a vivere sotto lo stesso tetto non riescono a contenere i loro sentimenti rimasti sepolti per anni e anni… 

«A parte il mio cuore impazzito, c’è una dinamica ben peggiore che continua a ripetersi: io che lo prendo in giro come sempre, lui che me lo fa notare, io che a quel punto mi ricordo di Megan e mi faccio piccola dentro, schiacciata come una lattina di birra vuota. Poi lo guardo, e quella sensazione di allegria si allarga e tutto ricomincia. So qual è la soluzione a questo problema e prevede che io prenda un taxi per l’aeroporto.»

I protagonisti sono tutti molto umani e questo oltre ad avvicinarli al lettore riesce a mostrare lentamente i legami che li legano gli uni agli altri in modo divertente, a volte tragicomico, senza stancare mai. 
Consiglio Mio al 99% a chi ama i romance dove un’amicizia si trasforma in qualcosa di diverso, dove c’è uno spirito ironico, vivo e frizzante e dove non mancano le risate!

Punto di vista: prima persona (Darcy)
Caratteristiche: commedia, friends to lovers, my brother’s best friend
Sensualità: presenti scene hot
Stile narrativo: fluido, semplice
Tipo finale: auto-conclusivo
Voto: 4 stelle



Ringrazio HarperCollins Italia per la copia ARC del romanzo

1 commento

  1. Mi chiedo se non abbiamo letto due libri diversi. Io ho trovato questo libro confusionario, Darcy mi è sembrata una psicopatica asociale e vogliamo parlare dei dialoghi, spesso senza senso? Ma dov'è la Sally Thorne che ha scritto TI ODIO ANZI NO TI AMO? In questo libro non l'ho ritrovata e personalmente avevo un'aspettativa altissima quando ho saputo di questa nuova uscita. Per me un libro DA DIMENTICARE....

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!