Recensione: Ride di Daphne Loveling



Ride 
di Daphne Loveling 
(Stone Kings Motorcycle club #3)

Editore: Queen edizioni
Data di uscita: 08/03/2021

Moto veloci e donne facili.
Sono queste le cose da cui è composta la mia vita. Finché una decisione sbagliata non mi porta a mettere un freno a tutto.
Ed è allora che mi ritrovo faccia a faccia con l’unica donna capace di farmi avere anche altri desideri.
Eva Van Buren.
Dieci anni fa sono quasi riuscito ad averla. Adesso, è la mia fisioterapista. E io non ho mai dimenticato la sua bellezza.
C’è solo un problema: Eva mi odia.
La cosa, però, non ha importanza. Lei può cercare di resistermi, ma io farò di tutto pur di averla. E, questa volta, ci riuscirò.

La mia opinione

Trig è il Vicepresidente degli Stone Kings. Adora le moto e le donne e proprio questa sua passione lo mette nei guai trovandosi nel posto sbagliato, nel momento sbagliato e con le donne sbagliate quando il marito geloso di una delle due entra nella stanza d'albergo con la pistola in pugno e gli spara ad una gamba.
Quando arriva in ospedale la ferita è decisamente più grave di quello che pensava e, dopo un delicato intervento, gli viene detto senza mezzi termini che, per tornare in sella avrà bisogno di tanta fisioterapia, e anche in quel caso nulla è garantito.
Questo getta Trig nello sconforto, se non potrà più montare in sella alla sua Harley allora non potrà neanche più essere il VP del club, e senza il club tutta la sua vita non conterà più nulla. Ma questa non è la sola novità che sta per succedere nella vita di Trig, perché mai si immagina che la fisioterapista che lo deve rimettere in piedi non è altro che Eva, l'unica ragazza che aveva conquistato il suo cuore al liceo e che poi lo aveva lasciato senza dargli nessun tipo di spiegazione.
Trig ha due missioni ben precise da portare a termine: tornare in sella e riconquistare il cuore di Eva, ma se la prima è difficile la seconda sembra decisamente impossibile, ma lui è un biker e niente è impossibile!
Nonostante questo sia il terzo capitolo della serie Stone Kings MC è molto più un contemporary romance che una storia di biker. Infatti questo libro è interamente incentrato su Trig ed Eva e sul loro rapporto e, a parte qualche sporadica apparizione, il club e i suoi componenti sono completamente assenti.
Se mi concentro sulla parte MC allora il giudizio non è positivo, perché manca tutta l'atmosfera e l'adrenalina che caratterizza questo tipo di storie, ma se penso a questo libro come ad un romance allora la cosa cambia.
La storia tra Trig ed Eva è molto carina, avendo un passato alle spalle il loro incontro è da subito scoppiettante e si entra subito nel vivo del libro e i loro battibecchi sono molto simpatici. Trig è sfrontato e irriverente, non ha nessun problema a parlare chiaro e sporco, mentre Eva è decisamente più calma, tranne quando si tratta di Trig, in quel momento esce tutta la sua grinta e la sua determinazione a tenerlo lontano perché il dolore del tradimento di Trig, nonostante siano passati 10 anni, è più vivo che mai.
Eva si era fidata di Trig credendo che il suo interessa fosse sincero, ma scoprire che invece era tutta una farsa l'ha distrutta. Il Trig che si trova davanti ora non è più il ragazzo ribelle del liceo, ma anche lei non è più la stessa di allora. Non è solo il suo cuore che deve proteggere, ma anche quello di sua figlia,  e far entrare di nuovo Trig nella sua vita vuol dire mettere in pericolo anche lei. In più è appena uscita da un matrimonio con un uomo che la maltrattava e voleva comandarla a bacchetta e non ha alcuna intenzione di ricadere di nuovo in quell'errore.
Ma Trig non ha mai smesso di amarla e, quando incontra Zoe, è amore a prima vista per quella bambina che è la copia in miniatura di Eva. Anche per Zoe è la stessa cosa, il legame che si instaura tra di loro da subito è qualcosa che Zoe non ha mai provato con il padre.
Alla fine, nonostante la mancanza dell'MC, la storia mi è piaciuta. Mi sono piaciute le scene familiari tra Trig, Eva e Zoe. Ho apprezzato il carattere tosto di Eva di non cedere subito e mi sono piaciuti loro due in generale. 
Come romance ve lo consiglio, la lettura è sempre scorrevole e mai noiosa e ci sono alcuni colpi di scena che la rendono ancora più interessante e c'è una bella dose di sensualità a completate il tutto. Poi l'epilogo finale è di quelli che più apprezzo nei libri, perché chiudono in modo perfetto la storia.

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: Scene hot presenti
Caratteristiche: carino, divertente
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: un bel lieto fine
Voto: 3.5 stelline



Ringrazio la Queen Edizioni per la copia ARC del libro

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!