Recensione: Come farsi amare da un bad boy di K. J. Aline



Come farsi amare da un bad boy 
di K. J. Aline  

Editore: Cignonero
Data di uscita: 27 giugno 2021

Essere la protagonista di una fanfiction è difficile, lo sa bene Karol che, insieme alla sua migliore amica Phoebe, trascorre le sue giornate a leggere romanzi rosa e racconti online.
Karol sa che, per diventare come le sue eroine, affidarsi al caso non è sufficiente.
Per vivere una vita all'insegna dell'avventura, del batticuore, di romantici tira e molla con il bad boy di turno, ci vogliono pianificazione, strategia e costanza.
E così, affidandosi alle fanfiction come a un manuale per la felicità, cercherà in tutti i modi di conquistare il cuore di Delvin, il misterioso e bellissimo nuovo arrivato, che diventa - proprio come nell'incipit di ogni romanzo rosa ambientato al liceo - il suo compagno di banco.
Karol sa che la sua felicità è lì a portata di mano, e che la sua personale fanfiction sta per avere inizio.
Il capitolo uno è pronto per essere scritto.
Peccato che Delvin non abbia nessuna intenzione di recitare il suo ruolo di bad boy rude ma innamorato e che la vita vera sia molto più complessa, catastrofica e folle di qualunque romance Karol abbia mai letto.
Un romanzo originalissimo e inaspettato che ribalta tutti i cliché della narrativa young adult. Quattro protagonisti divertenti e completamente fuori di testa che alla fine vi faranno commuovere e riflettere. Perché in fondo la vita reale è infinitamente più crudele e profonda, ma anche più romantica ed emozionante di qualsiasi romanzo.

La mia opinione

L’inizio del liceo è sempre un momento critico per tutti, si è spaesati, eccitati, impauriti e magari anche un po’ soli. Per questo Karol ha un piano tutto suo per sopravvivere: trovare il classico bad boy di cui legge tanto nei suoi libri e vivere finalmente la sua storia d’amore con lui.
La nostra protagonista e la sua migliore amica Phoebe sono infatti divoratrici accanite di fan fiction, loro però non leggono semplicemente quelle storie, ne imparano le battute, i meccanismi e cercano con tutte le loro forze di riapplicarli alla vita quotidiana. Ma la realtà è ben diversa da quello che leggiamo e difatti la partenza non è delle migliori, nessun cattivo ragazzo all’orizzonte, almeno fino all’entrata ad effetto di due nuovi compagni di classe: Delvin e Leo. Il primo ragazzo è perfetto, aspetto giusto, carattere giusto, è lui, Karol se lo sente. Da qui perciò inizieranno tutta una serie di folli piani e macchinose strategie per farlo innamorare di lei, purtroppo Delvin è veramente poco collaborativo anzi, a mano a mano demolirà tutti i loro progetti. Leo invece è vestito come se un’arcobaleno gli avesse appena vomitato addosso, eppure non smette di guardarla, di parlarle, di vederla davvero.
Ma Karol è talmente impegnata a sognare ad occhi aperti e abbagliata dall’idea della storia perfetta che ha intenzione di vivere, da non accorgersi che non può essere come la protagonista dei suoi romanzi, perché la realtà non glielo permette. E alla fine imparerà anche a capire che forse non vuole neanche esserlo più.
Anche se Karol è la nostra protagonista principale, il romanzo riesce a dare spazio a tutti e quattro i personaggi, con le loro paure e i loro segreti, facendoli crescere individualmente.
Come farsi amare da un bad boy è una storia di amicizia e di amore, in primis quello verso noi stessi, con dei protagonisti reali nei quali è facile immedesimarsi molto di più che in quelli dei romanzi che spesso leggiamo. Perché in questo libro niente è come sembra e tutto va al contrario di come dovrebbe, tutto va come andrebbe nella realtà, a volte bene, a volte in modo disastroso. 
Un libro che ho apprezzato e che consiglierei anche ai più giovani.

Punto di vista: Prima persona  
Sensualità: Qualche bacio 
Caratteristiche: young adult, romanzo di crescita personale
Stile narrativo: Scorrevole
Tipo di finale: Autoconclusivo 
Voto: 4 stelle


-Laura-


Ringrazio Cignonero per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!