Recensione: Come accalappiare un milionario di Max Monroe



Come accalappiare un milionario
di Max Monroe
(Billionaire Bad Boys Series #3)

Editore: Always Publishing
Data di uscita: 23 settembre 2021

Trama
Wes Lancaster è un brillante uomo d’affari, proprietario di una catena di ristoranti di grido e addirittura di una squadra di football, i NY Mavericks. Estremamente competitivo e un tantino immaturo, Wes è deciso a godersi al massimo i vantaggi della sua vita privilegiata, divisa unicamente tra lavoro e divertimento, senza mai impegnarsi seriamente.
Winnie Winslow ha da poco lasciato il suo frenetico lavoro in ospedale per potersi dedicare di più alla sua bambina di sei anni, e così è diventata il nuovo medico di squadra dei Mavericks.
Cresciuta con quattro fratelli, Winnie è una donna affascinante, determinata, e che di certo sa come farsi valere. Forse è proprio a causa del suo caratterino che, un giorno, si ritrova negli spogliatoi della squadra a ricoprire di insulti il suo capo, Wes Lancaster.
Nonostante l'increscioso incidente, tra Wes e Winnie volano le scintille di una irresistibile attrazione che si protrae ormai da sei mesi.
Tuttavia, anche se Wes non è contrario a un po’ di sano divertimento a due, Winnie lavora per lui e soprattutto è una madre single: decisamente non il tipo di donna da cui si lascerebbe accalappiare.
Eppure, anche il più incallito dei seduttori non può opporsi per sempre all’amore, soprattutto quando le donne irresistibili che gli faranno battere il cuore sono due, e una di loro è un’adorabile esperta di statistiche di football di soli sei anni.
Sarà finalmente giunto il momento di capitolare, per lo scapolo impenitente Wes Lancaster?

La freccia di cupido può centrare i cuori più improbabili, ma non sbaglia mai bersaglio!


La mia opinione

Come accalappiare un milionario è il terzo volume della serie Billionaire Bad Boys. Ogni volume è autoconclusivo e le storie raccontate sono indipendenti le une dalle altre.
Wes Lancaster è il terzo degli Sporchi Miliardari e l’unico ad essere ancora orgogliosamente scapolo. Dedito al lavoro e amante del divertimento, specie quello… direi sotto alle lenzuola, ma sarebbe riduttivo. Insomma, ci siamo capitə! Vive con serenità il suo essere single, non vuole saperne di sposarsi e, per carità, non vuole figli. Tutto ciò che desidera è che la squadra di football del quale è proprietario sia la migliore. Affinché ciò accada, quel che ruota intorno ai giocatori deve essere perfetto, medico incluso.
Winnie è la fisioterapista dei NY Mavericks ed è felice di ricoprire quell’incarico. Capace e competente, essere cresciuta con quattro fratelli l’ha temprata ed ora non fa alcuna fatica a gestire i ragazzi con i quali lavora. Ha una figlia di sei anni, Lexi, alla quale è stata diagnosticata una forma di autismo ad alto funzionamento. Lei è la priorità della protagonista, la quale è però consapevole che il suo essere madre non implichi l’annullamento in quanto donna. Proprio per questo, dopo un primo periodo trascorso a studiarsi, tra Wes e Winnie non solo scocca la scintilla, ma si innesca un grande incendio.
Entrambi sono certi che sia solo sesso, Wes ha uno stile di vita da preservare e Winnie deve pensare a Lexi, che di delusioni e abbandoni entrambe ne hanno avute abbastanza. Ovviamente, per loro c’è in programma ben altro. 
La storia ha, al suo interno, una netta divisione: nella prima metà il rapporto tra i protagonisti è idilliaco, non ci sono complicazioni e tutto sembra andare secondo l’unica premessa iniziale, ovvero senza coinvolgimento emotivo. Nella seconda, invece, il legame tra Wes e Winnie diventa più complesso e bisognoso di nuovi equilibri e consapevolezze. Questa parte, dove i protagonisti hanno sofferto e dimostrato di sapere come ottenere quel che volevano, è stata quella che ho preferito.
I personaggi principali di Come accalappiare un milionario sono piacevoli, lui è esuberante e lei molto orgogliosa, senza che questo si trasformi però in un limite. 
La ripetitività delle scene di sesso nella prima metà del romanzo, però, ha rallentato la mia lettura, e ho provato incertezza nei momenti in cui erano presenti tutti e sei i protagonisti della serie. Poiché i volumi sono autoconclusivi la storia principale non ne è uscita penalizzata, la micro-difficoltà è stata relativa solo alle loro dinamiche amicali.
Lo stile di Max e Monroe è frizzantino e parecchio “sessocentrico”, e la loro è stata una scelta coerente per l’intera trilogia. Consiglio il romanzo a chi è alla ricerca di una storia piccantina e piacevole, con dei protagonisti che non si struggono dal dolore, ma passano all’azione consapevoli di quel che desiderano.

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: commedia romantica
Stile narrativo: frizzante
Tipo di finale: chiuso
Voto: 3.5/4 stelline




Ringrazio Always Publishing per la copia ARC del romanzo 

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!