Recensione: Sugar Free di Sawyer Bennett




Sugar Free
di Sawyer Bennett
(Sugar Bowl #3)

Editore: Triskell Edizioni
Data di uscita: 14 settembre 2021

Trama
La stuzzicante e peccaminosa storia di sesso, bugie e vendetta di Beck e Sela – iniziata nei romanzi Sugar Daddy e Sugar Rush – raggiunge un’esplosiva conclusione nell’ultimo capitolo della trilogia Sugar Bowl, di Sawyer Bennett.
Per anni Sela Halstead ha sognato di ottenere vendetta, ma la sua strada è stata tutt’altro che facile. Adesso, con le mani di Jonathon Townsend strette attorno alla gola, si ritrova ancora una volta alla mercè dell’uomo. E anche ammesso che riesca a scappare, teme che potrebbe non riprendersi mai più. Nel disperato tentativo di trovare rifugio e conforto, Sela corre dall’unica persona di cui può fidarsi. Beckett North è sempre rimasto al suo fianco, ma riuscirà ad accettare la brutale verità?
Beck farebbe qualunque cosa per proteggere ciò che è suo. E senza alcun dubbio, Sela appartiene a lui, cuore e anima. Anche se il loro mondo inizia ad andare in frantumi, la passione che li lega continua a essere rovente. L’eredità del suo spietato socio in affari è appesa a un filo, e Beck rischia di perdere tutto: la sua fortuna, la sua famiglia e la sua libertà. Ma ogni volta che sente la bocca di Sela sulla pelle, le sue unghie che gli graffiano la schiena, diventa più difficile per lui lasciarla andare… e questa scelta potrebbe perfino non spettare a lui.

La mia opinione

Con "Sugar Free" si conclude la trilogia di Sawyer Bennett "Sugar Bowl".​ 
Ero davvero ansiosa di leggere la conclusione di questa serie, visto anche l'intenso cliffhanger finale del libro precedente. 
Ebbene, posso assicurarvi che, nonostante il caos e le tantissime cose lasciate in sospeso, "Sugar Free" riesce a regalare un degno finale alla storia di Beck e Sela. 
Sela non è più la ragazza vendicativa e impulsiva che abbiamo conosciuto nel primo libro: è cresciuta, prendendo consapevolezza di molte cose, e, soprattutto, si è innamorata di Beck. La sua vendetta tanto desiderata è passata in secondo piano, perché ora è Beck a contare più di tutto.
Beck è un personaggio maschile che, personalmente, non mi ha del tutto conquistata. Ma innegabilmente è un uomo protettivo, ricco di risorse ed innamorato alla follia della sua Sela. 
In questo ultimo capitolo, Sela e Beck sono più uniti che mai, perché ciò che hanno fatto li lega in maniera indissolubile e li porta a dover combattere contro le conseguenze delle loro azioni.
Preparatevi a scene adrenaliniche e rabbiose, dove la “vittoria” dei nostri protagonisti non è per nulla scontata, anzi. 
Compariranno molti nemici, rimasti fino ad ora nell’ombra e pronti a tutto. 

"Trovi che io sia una delusione?" 
"No, piccola," risponde lui, stringendomi forte. "Trovo che questo sentimento ti renda bellissima, gentile e indulgente."
"Non l’ho perdonato," ribatto. 
"No, ma hai perdonato la vita per tutto quello che ti è successo. (...)"

Sawyer Bennett ha un modo di narrare molto intenso, con una trama ricca di eventi che si susseguono rapidamente…impossibile annoiarsi!
Le scene hot tra Sela e Beck non mancano di certo e, onestamente, non mi hanno mai annoiata, probabilmente perché non risultano mai troppo pesanti o esagerate. 
Altra cosa che ho apprezzato tantissimo: i personaggi secondari. 
Caroline e Dennis, in particolare. Cara Sawyer, ti prego pensaci e scrivi uno spin off su di loro, ti prego!
Mi sento di raccomandare “Sugar Free”, anzi tutta la trilogia di “Sugar Bowl", a chiunque ami le storie di vendetta, di passione e di azione. 
Ma anche a chi abbia voglia di scoprire il mondo delle “Sugar baby”, o semplicemente a chi abbia voglia di leggere una serie di un amore sofferto e inteso.  

- Punto di vista: POV alternato Sela\Beck
- Sensualità: presente
- Caratteristiche: adrenalinico, passionale, revenge romance
- Stile narrativo: scorrevo e intenso
- Tipo di finale: auto-conclusivo
-Voto: 4 stelline





Ringrazio Triskell per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!