Recensione: Ho bisogno di te di J. Nathan




Ho bisogno di te 
di J. Nathan 

Editore: Triskell Edizioni 
Data di uscita: 30 Dicembre 2021

Kresley
Studiare all’estero era l’opportunità di allontanarmi dalla vita privilegiata che avevo in California, ma dopo aver subito un tentativo di rapimento, sono costretta a tornare in America per terminare il college. Non avrei mai immaginato che mi affibbiassero una guardia del corpo arrogante e saccente che controlla ogni mia mossa con sdegno. Un uomo il cui fisico attraente non addolcisce la fredda impenetrabilità che indossa come un’armatura.
Tristan
Mi vanto di essere un professionista e di svolgere il mio incarico di guardia del corpo con estrema serietà. Niente, però, poteva prepararmi al compito di proteggere una ragazzina ricca. Ha la lingua lunga e ce la mette tutta per farmi saltare i nervi, sottovalutando i rischi che corre. Nonostante gli incubi che le avvelenano il sonno, o il fatto che io sia l’unico a esserne a conoscenza, non sono qui per esserle amico. Sono qui per proteggerla… a prescindere da quanto mi intrighi.
Le frecciatine sono reciproche, le occhiate diventeranno la norma, la gelosia alzerà la testa e le scintille… be’, quelle voleranno inevitabilmente, accidenti. Ma tutto questo dovrà essere pagato a caro prezzo?

La mia opinione

Ho bisogno di te
è il primo libro di J. Nathan che leggo, solitamente i romanzi sui bodyguard non sono propriamente il mio genere, ma questo ambientato al college mi ha fatto tornare indietro ai tempi di Jen McLaughlin.
La protagonista, Kresley, è la figlia di due miliardari americani, la sua vita quindi non è mai stata normale e le guardie del corpo sono sempre state all’ordine del giorno. Per questo ha deciso di frequentare l’università a Parigi, per cercare di essere una studentessa come tante altre. 
La sua prima volta lontana da casa però si trasforma presto in tragedia quando subisce un tentato rapimento proprio dentro il suo appartamento. Rientrata in America decide comunque di portare a termine gli studi al college, tutto ciò che desidera è dimenticare e vivere una vita il più normale possibile, come ogni ragazza della sua età, avere amicizie e magari anche un ragazzo. Per farlo però dovrà cedere ad avere due nuove guardie del corpo a tempo pieno: Marco e Tristan.
Tristan Stone è tutto fuorché contento di fare da babysitter ad una ragazzina viziata sprezzante del pericolo. Lui sa molto bene cosa potrebbe voler dire anche una piccola distrazione, l’ha provato sulla sua pelle, perciò Kresley farà meglio a seguire le sue regole. 
Lui invece riuscirà a seguirle? 
La prima in particolare, quella che vieta categoricamente ogni relazione con il cliente e che lui stesso ha creato.
Tra una frecciatina e l’altra Tristan e Kresley si scopriranno molto più simili di quanto possono pensare all’inizio, ognuno con i propri demoni, eppure sono proprio le brutte esperienze comuni che li faranno avvicinare.
La lettura è scorrevole e la storia molto semplice, ho apprezzato la dinamica ambientata al college ma mi è mancato quel tocco in più per affezionarmi davvero ai personaggi. 
Una lettura che comunque consiglierei a tutte le amanti del genere new adult e bodyguard.

Punto di vista: Prima persona alternata 
Sensualità: Soft
Caratteristiche: New adult, hate to love, bodyguard
Stile narrativo: Scorrevole e semplice
Tipo di finale: Autoconclusivo 
Voto: 4 stelle

- Laura-




Ringrazio Triskell Edizioni per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!