Recensione: Petali e spine di Naike Ror




Petali e spine 
di Naike Ror

Editore: Always Publishing 
Data di uscita: 10 febbraio 2022

Scarlett è giovane, brillante, di una bellezza non artefatta, ha un innato talento con i numeri e insegue decisa la propria indipendenza. Vuole affrancarsi da una famiglia ingombrante e dai doveri imposti dal blasone. Per liberarsene è anche disposta a rinunciare a ogni agiatezza, eppure è una Lancaster, e non si può sfuggire ai demoni del proprio albero genealogico, non prima di averli combattuti e vinti.
Jaxon York, spregiudicato e ambizioso, graffiante come un aculeo, affascinante e temprato dal dolore di un trauma del passato, ha il corpo scolpito dai sacrifici sportivi e l’animo eroso dalla voglia di rivalsa. Ha toccato il fondo più volte, risalendo sempre la china, conquistando posizioni via via più alte e ora, vicino alla vetta del potere, non può permettersi passi falsi. Deve affilare le armi e, se serve, tirar fuori senza remore la cattiveria sopita con cui la vita di periferia lo ha forgiato.
Sotto il cielo plumbeo di Liverpool, Scarlett e Jaxon avanzano ignari dei piani che il destino ha in serbo per loro, rimescolando le carte e incrociando le loro strade dove si erano interrotte, sedici anni prima. Due vite opposte, due cognomi divisivi dalla Guerra delle due Rose, Scarlett e Jaxon sembrerebbero inconciliabili ma la forza prorompente dell’amore a volte riesce a sovvertire anche il marchio ineluttabile della storia.
La collisione sarà inevitabile, lo scontro feroce, le radici familiari sembreranno catene e liberarsi dalla loro prigionia ferirà senza alcuna pietà. Riuscirà un raggio di sole a squarciare le nubi di Liverpool, illuminando il destino di Scarlett Lancaster e Jaxon York? Potranno mai convivere petali e spine senza che la bellezza delle rose venga lacerata?



La mia opinione

Petali e Spine è il primo contemporary romance made in Italy pubblicato dalla casa editrice Always Publishing, ma Naike Ror è una penna che ormai conosco bene e non mi ha mai delusa, soprattutto quando sforna delle storie con una trama come quella di questo libro. 
York e Lancaster sono due famiglie inglesi che si fanno la guerra da generazioni, e questa storia è davvero una versione attuale e moderna della Guerra delle due Rose, con tanto di intrighi familiari, spionaggi e vendette. 
Jaxon York e Archie Lancaster vivono la loro rivalità principalmente in ambito lavorativo, dato che entrambi ambiscono ai vertici della Lancaster Industries. 
Con loro due perennemente in competizione, tutto l’ufficio è diviso in due schieramenti, finché entra in scena Scarlett Lancaster, la sorella minore di Archie, l’unica a mantenere una certa imparzialità. 
Scarlett ha ventidue anni ed è un genio con i numeri, è una ragazza semplice che desidera essere libera e indipendente dalla sua ricca famiglia. È gentile, leale e fedele. Lei mi è piaciuta tantissimo, mantiene la sua integrità morale dall’inizio alla fine. 
Jaxon ha alle spalle un trauma passato e con le sue sole forze è riuscito a farsi strada e diventare un uomo ricco e tra i mediatori più bravi delle Industries. Ha trentadue anni, è molto competitivo, arrogante, affascinante e non ha mai odiato nessuno quanto Archie, inoltre è disposto a tutto pur di raggiungere i propri obiettivi. 
Jaxon York e Scarlett Lancaster sono entrambi narratori in prima persona del romanzo, con l’alternarsi dei capitoli dai rispettivi punti di vista mi hanno coinvolta totalmente nel loro rapporto di odio-amore. Da amante degli office romance ho apprezzato anche l’ambientazione e le varie scenette in ambito lavorativo. 
Lo sviluppo romantico della coppia avviene lentamente come in genere preferisco, io e gli slow burn andiamo sempre molto d’accordo, quindi aspettatevi della sensualità nel romanzo, ma al momento giusto! Prima ci sarà un bel po’ di odio, sfiducia e tensione sessuale nell’aria! 
Una cosa che ho apprezzato e che hanno in comune sia Jaxon che Scarlett  è l’essere completamente coerenti con se stessi, anche se la cosa ad un certo punto li farà soffrire. 
Tra i personaggi secondari ho trovato simpaticissima Trixie, la segretaria di Jaxon, mentre non sono riuscita ad inquadrare completamente Archie. Sono più propensa ad odiarlo visto il suo comportamento, ma devo dire che con la sorellina non è stato così male. 
Per quanto riguarda i risvolti familiari e gli intrighi, alcune cose me le aspettavo, soprattutto l’annuncio finale, ci ho pensato un sacco di volte durante la lettura. Questo però non ha rovinato la lettura, anzi, il mio cervello continuava a formulare ipotesi e sono rimasta in sospeso fino alla fine per avere una conferma! 
La Ror è riuscita a coinvolgermi anche questa volta, con la sua prosa scorrevolissima, i dialoghi impertinenti e dei personaggi ben delineati. 
Il finale mi è piaciuto, la storia di Jaxon e Scarlett è autoconclusiva, ma ho avuto la sensazione che mancasse ancora qualche tassello, forse non tutto è stato dettagliatamente specificato perché uscirà un altro volume prossimamente? Sicuramente ci sono delle situazioni riguardanti due personaggi secondari che sono ancora aperte e che mi piacerebbe leggere.
Petali e Spine è una lettura che consiglio in particolare a chi ama gli enemies-to-lovers, le faide familiari, gli office romance e gli intrighi!

Punto di vista:  prima persona, alternato
Sensualità:  presente
Caratteristiche: enemies-to-lovers, faide familiari, office romance
Stile narrativo:  scorrevole, intrigante
Tipo di finale:  autoconclusivo
Voto: 4.5 stelle



Ringrazio Always Publishing per la copia ARC del romanzo 

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!