Recensione: Aspettando la pioggia di Claudia Connor




Aspettando la pioggia 
di Claudia Connor
(McKinney/Walker Brothers #3)

Editore: Triskell Edizioni 
Data di uscita: 24/03/2022

Trama
Essere cieca non ha mai fermato Ava Bennet, con il suo ottimo lavoro e una buona cerchia di amici, si sente a casa a New York. Ma ora non è in città, dove può essere libera e indipendente, ma nel paese di provincia che le ha dato i natali, per aiutare suo padre. La preoccupazione dei suoi genitori sul suo prossimo allontanamento rischia di farla impazzire.
Luke Walker è tornato a casa, ha finito di scappare dai demoni del suo passato. Si è congedato dall’esercito ed è pronto a fare ammenda con la sua famiglia, essere finalmente d’aiuto e lenire i sensi di colpa che da anni non lo lasciano in pace. Ma adattarsi alla vita da civile è molto più difficile di quanto si sarebbe aspettato. Sta iniziando però a pensare che forse gli sarà impossibile. Che forse ha davvero sbagliato a tornare indietro.
Il loro è un incontro di anime, perse e ritrovate. Un incontro che sembra avere i giorni contati, ma forse il destino non vuole che le cose vadano proprio così.

La mia opinione

Nell’aria c’era una specie di elettricità che non aveva niente a che fare con la tempesta. 
La sentiva ogni volta che si trovava a meno di un metro da quella donna. 

Aspettando la pioggia è il terzo romanzo di Claudia Connor che leggo: è ambientato nello stesso “giro di persone” dei precedenti, ma si può leggere in modo autonomo tranquillamente. 
I protagonisti sono Luke e Ava: lui è un ex ranger che è tornato da poco alla vita civile ed è in una fase di adattamento, in cui non sa ancora se la scelta di congedarsi in via definitiva sia stata quella giusta per lui e fa fatica a ritrovare il legame con i suoi fratelli. Ava è una donna forte e indipendente, che nonostante la sua cecità ha trovato la sua strada, lottando per i suoi sogni anche andando contro i suoi genitori e le loro preoccupazioni. 
Il primo incontro tra i due avviene all’inizio del libro, durante il matrimonio di Zach – il fratello minore di Luke. Il momento in cui l’uomo decide di aiutare Ava è allo stesso tempo divertente e sconvolgente: lui pensa che lei sia ubriaca e stia per cadere rovinosamente a terra, mentre invece è semplicemente disorientata e in cerca di un biscotto che possa fare per lei (peccato che non li veda!!). 
Il rude e riservato ex militare ha delle doti nascoste e si rivela essere veramente dolce, non eccessivo o melenso, ma perfetto nelle sue imperfezioni. Sa prendere per mano Ava e guidarla in modo tale da non farla sentire un’incapace; la aiuta costruendo un legame che man mano diventa sempre più forte e si ritrova anche a non saper come gestire tutta la situazione. 
Ava ha un passato doloroso, almeno per quanto riguarda l’amore, ma riesce a lasciarsi andare e fidarsi di Luke… anche se la paura a volte sembra essere più forte della felicità. 
Credo che l’autrice sia stata eccezionale nel raccontare questa storia: la protagonista non vede assolutamente nulla, eppure nel corso della lettura sembra di stare vedendo la sua versione delle cose. Una bellissima metafora di come a volte, guardare e osservare, non significhi semplicemente aprire gli occhi, ma sentire e capire nel profondo quello che ci circonda e soprattutto chi ci circonda. 

«Vorrei poterti vedere,» gli sussurrò Ava nell’oscurità. 
«Non per vedere come sei fatto, ma vorrei poter vedere i tuoi occhi che mi guardano.»
«Tu mi vedi, Ava. Forse più di quanto abbia mai fatto chiunque altro.»

Un libro veramente emozionante, che mi ha colpito sia per come è stato scritto che per i personaggi con cui è semplice entrare a contatto e regalano momenti quasi magici! 
Consigliato a chi voglia leggere un libro in cui si parla di rinascita e di saper cogliere le seconde occasioni che offre la vita. 

Punto di vista: terza persona con diversa focalizzazione
Caratteristiche: seconde opportunità, crescita e cambiamento personale, amore a prima “vista”
Stile narrativo: scorrevole, curato
Sensualità: presente
Tipo di finale: autoconclusivo con epilogo 
Voto: 5 stelle



Ringrazio Triskell edizioni per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!