Recensione: Refuge di Karen Lynch




Refuge: Combatti per ciò che ami 
di Karen Lynch 
(Relentless Saga Vol. 2)

Editore‏ : ‎ Queen Edizioni
Data di uscita: 19/09/2022

Per tenere al sicuro le persone che ama, Sara si è lasciata alle spalle tutto quello che conosceva. In breve tempo si rende conto che il nuovo mondo nel quale è entrata non ha niente a che vedere con il precedente, e fatica a trovare il suo posto tra i Mohiri. Ma presto diventa evidente che Sara non è la classica guerriera che tutti si aspettano.
Mentre è impegnata a mantenere segreta la sua singolare discendenza, settimana dopo settimana Sara costruisce nuovi rapporti, affronta i suoi istruttori e cerca di gestire i suoi poteri in continuo mutamento. Sullo sfondo si profila incombente l’ombra costante del Maestro, che è disposto a tutto pur di averla.
Sara si ritroverà in un viaggio alla scoperta di sé, che svelerà i suoi punti di forza e risveglierà una parte di lei che non sapeva di avere. Vivrà la gioia di nuove amicizie, la dolcezza e il dolore del primo amore, e una perdita così profonda da rischiare di esserne spezzata. Alla fine di tutto, realizzerà che proprio l’unico posto in cui avrebbe dovuto essere al sicuro potrebbe non essere il rifugio che lei pensava.

La mia opinione

Il secondo volume della saga Relentless riprende esattamente dalla fine del primo volume dove avevamo lasciato Sara in viaggio verso una meta sconosciuta. 
Scopriamo che Sara si trova in una fortezza Mohiri dove si allenano e si addestrano i guerrieri. La vita di Sara è stata completamente stravolta dalle rivelazioni sulla sua vera natura e ora deve capire come conciliare la sua metà di fata con il suo demone Mori. Sara si sta nascondendo dai vampiri e dal Maestro che la vuole catturare e nel frattempo sta cercando di imparare a difendersi e a combattere. Nella fortezza fa la conoscenza con le altre reclute e si fa dei nuovi amici, visto che ha dovuto lasciarsi alle spalle Roland e Peter. Chi manca invece all’appello è Nikolas, il guerriero Mohiri che l’ha accompagnata ma che appena arrivato si è volatilizzato. 
Sara impara a sviluppare i suoi nuovi e sorprendenti poteri e crea solide amicizie. La vita alla fortezza non è certo monotona e in più si rifà vivo Nikolas. I sentimenti che Sara prova per il guerriero sono contrastanti e in più c’è anche una guerriera pronta a mettere zizzania tra i due. 
I vampiri si fanno sempre più pericolosi e più vicini: sono pronti a tutto pur di mettere le mani su Sara. 
Il finale è ricco di colpi di scena, con scottanti rivelazioni e la nostra protagonista pronta a ripartire in cerca della verità.
Ora ditemi come posso fare ad aspettare altri mesi per leggere il capitolo finale della storia?
Questo secondo volume è stato all’altezza del primo, anche se essendo passato quasi un anno dall’uscita del primo volume ci ho messo un po’ per ricordarmi tutto. Non ci sono spiegoni che appesantiscono la lettura, ma associare ai vari nomi un ruolo non è stato semplice.
Sara è una protagonista forte, determinata e indipendente. Vuole assolutamente venire a capo di tutti i problemi che le piombano addosso e non è certo facile per una ragazza di 17 anni. In ogni capitolo c’è una scoperta e un avvenimento che sconvolge la sua vita, ma Sara è davvero decisa a vincere.
Finalmente scopriamo come significassero quegli sguardi di Nikolas, ma la presenza del solo POV di Sara ha limitato un po’ il suo personaggio. Sarebbe stato bello leggere anche dei suoi pensieri ed emozioni.
I personaggi secondari sono tanti ma tutti hanno un ruolo nel libro. Niente è lasciato al caso. Molto interessante è il personaggio di Desmund, sono sicura che avrà un ruolo importante nel proseguo della storia. Anche Jordan si è rivelata una buona amica, mentre Chris ha avuto poco spazio.
Naturalmente il libro finisce con moltissimi interrogativi, e io ho fatto mille supposizioni su chi sia il misterioso Maestro, ma mi tocca aspettare il prossimo volume per vedere se ho indovinato.
I capitoli sono molto corposi e questa non è una cosa che amo particolarmente, ma alla fine il libro scorre bene e si legge velocemente.
Ora sono pronta per il finale: riuscirà Sara a trovare Madeline? Chi è il Maestro? E Nikolas riuscirà a conquistarla?
Per favore, non fatemi aspettare un altro anno!

Punto di vista – POV 1 persona femminile
Sensualità – Molto soft (livello bacio)
Caratteristiche – YA urban fantasy
Stile narrativo – Scorrevole
Tipo di finale – Finale aperto, secondo libro della serie
Voto – 4 stelline



- Vero -


Ringrazio Queen edizioni per la copia ARC del romanzo

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!