Recensione: Cursed di K.K. Allen



Cursed
di K.K. Allan
Enchanted Gods #1

Editore: Triskell Edizioni 
Data di uscita: 24 ottobre 2022

Trama 
Katrina Summer ha sempre saputo di essere diversa. Il suo carattere impetuoso sembra metterla nei guai in continuazione e per questo viene emarginata dai suoi compagni. Costretta ad andare a vivere nella piccola cittadina costiera di Apollo Beach dai soli parenti che le restano dopo una terribile tragedia, Katrina inizia a contare i giorni che la separano dal suo diciottesimo compleanno. Solo allora sarà finalmente libera. Le leggende sui suoi antenati dell'antica Grecia portano alla luce i segreti della famiglia, segreti che sua madre le aveva volutamente celato. Katrina trova il suo unico conforto in Alec Stone, il bel ragazzo della porta accanto che con il suo sorriso tremendamente affascinante, il corteggiamento costante e un amore nato dalle fiamme dell'amicizia, sembra poterle offrire la via di fuga di cui lei tanto ha bisogno. Se solo non fosse maledetta. Potenti forze minacciano i cittadini di Apollo Beach e Katrina non può sfuggire all'evocativo mondo dell'incanto mitologico e alle oscure profezie in agguato dietro l'angolo.

La mia opinione 

«Non sono magica. Sono maledetta.»

 Cursed è il primo volume della serie Enchanted gods. Non sapevo cosa aspettarmi, ma la trama mi aveva incuriosito molto e devo dire che non sono rimasta per nulla delusa!
Katrina è una diciassettenne problematica: nella scuola che frequenta sanno tutti che è meglio starle alla larga; ha degli scatti d’ira incomprensibili e chi le sta vicino finisce sempre per farsi male. Quando è costretta a trasferirsi da sua nonna, Rose, comincia a capire che tutto quello che aveva conosciuto fino a quel momento non era nient’altro che la punta di un iceberg. Kat abbandona la sua quotidianità e va ad Apollo Beach, che sembra essere un mondo a parte. Tutte le sue stranezze cominciano a prendere forma e il velo che fino a quel momento aveva avuto sugli occhi finalmente cala. Ad aiutarla c’è il bellissimo, affascinante e molto gentile Alec contraltare di una figura enigmatica e oscura, che però mi ha incuriosito da morire (come a Kat).

«Quand’è che tutto questo inizierà ad avere senso? Perché ho sempre la sensazione di essermi persa qualcosa di importante?»

Il lettore si riesce a immergere nella storia perfettamente, grazie all’utilizzo della prima persona come voce narrante: tutto ciò che scopre Kat è fondamentale per lei tanto quanto per chi legge. L’elemento paranormal è fondamentale e la storia si costruisce attorno a questo, pezzo dopo pezzo. Notevoli i riferimenti alla mitologia greca e alla sua storia che l’autrice ha voluto fondere con l’anima del romanzo. 
Non dico altro, perché questa storia è tutta da scoprire e non vedo l’ora di sapere come continua. Lettura pienamente approvata, che consiglio a chi abbia voglia di provare un paranormal romance diverso dal solito con alla base un’idea molto originale. Questo era solo il trampolino di lancio… aspettiamo!!
 

Punto di vista: prima persona (Katrina, la protagonista)
Sensualità: quasi assente 
Caratteristiche: paranormal romance, young adult  
Stile narrativo: curato, scorrevole    
Tipo di finale: aperto, è un volume non autoconclusivo 
Voto: 4 stelle






Ringrazio Triskell Edizioni per la copia ARC del romanzo 


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!