Recensione: Batte ancora di Jennifer Hartmann



Batte ancora
di Jennifer Hartmann
Editore: Royal Books
Data di uscita: 15 dicembre 2022
Su Amazon: https://amzn.to/3uIRBGa

Trama
Quando Cora partecipa alla festa di compleanno di sua sorella, il massimo che si aspetta è una sbornia o una camminata della vergogna. Non avrebbe mai immaginato che le avrebbero rubato il portafoglio, obbligandola a dover contare su Dean – il suo arcinemico e grandissima spina nel fianco. E non pensava nemmeno che si sarebbe svegliata incatenata nel seminterrato di un pazzo. A peggiorare le cose il fatto che Dean è accanto a lei, incatenato a sua volta.
Dopo quindici anni di battute, insulti e dispetti, adesso lo scherzo supremo sembra porgere loro il conto più salato. Due persone che hanno sempre pensato che avrebbero finito con l’uccidersi a vicenda ora devono collaborare se vogliono sopravvivere. Ma Cora e Dean non hanno idea che il rapitore ha un piano per loro. Un piano che sconvolgerà il loro rapporto e sfumerà la linea tra odio e amore, legandoli insieme con qualcosa di molto più forte delle catene.
ATTENZIONE: questo libro contiene temi forti (stupro, violenze, morte) non adatti ad un pubblico sensibile. Riservato ai maggiori di 18 anni. Leggere con consapevolezza.

La mia opinione

"Batte ancora" è un libro molto particolare. Inizia subito con il botto. Veniamo introdotti ai nostri due protagonisti, Cora e Dean, mentre stanno festeggiando il futuro matrimonio di Dean con la sorella di Cora, Mandy. Le cose, però, non vanno secondo i piani perché si ritrovano ostaggi in uno scantinato.
I primi capitoli, tutti dal punto di vista di Cora, sono decisamente difficili da leggere, perché viviamo le cose insieme a lei, quello che succede, quello che le succede, e soffriamo con lei. Per fortuna, però, non durano molto e i due protagonisti riescono a salvarsi.
Quello che segue si concentra sul modo in cui Cora e Dean riescono a rimettere insieme i pezzi della loro vita, ormai per sempre cambiata e influenzata dal loro rapitore, fino a trovare la strada per guarire insieme.
Non sono certa dei miei sentimenti verso Corabelle. Si presenta malissimo. Nelle prime due pagine, ci descrive tutte le cose in cui lei e Mandy differiscono. Il problema che ho avuto io è il modo in cui lo fa, praticamente distruggendo la sorella ed elevando se stessa. Anche il modo in cui descrive ogni volta le caratteristiche fisiche di Mandy, accentuando sempre quanto sia finta, mentre lei stessa è così vera. Non so, un po' mi irritavano. Detto ciò, però, dopo quello che passa e dopo essere diventata una sopravvissuta, è difficile non provare empatia verso Cora.
Si vede che tiene alla sorella, anche se sono molto diverse, ma per la maggior parte la invidia. E prova a far di tutto per tenere a bada i suoi sentimenti verso Dean, proprio per il bene di Mandy, ma dopo quello che hanno passato insieme, dopo quello che sono diventati l'uno per l'altra, è difficile.
Per quanto riguarda Dean, è stato più facile entrare in sintonia con lui, forse perché i capitoli dal suo POV erano quelli proprio dopo il rapimento e abbiamo uno sguardo migliore su quello che sta passando. Il suo è un personaggio che mi piace, anche se il mio grosso problema è stato che, mentre Cora ha sempre negato l'attrazione che provava per Dean, sempre mettendola da parte, e solo alla fine è stata quasi come una rivelazione, per Dean non è stato propriamente così.
A Dean è sempre piaciuta Cora. Ne è consapevole fin dalla prima volta che la incontra a scuola e per tutti e sedici gli anni che trascorre con Mandy. Quindi, perché stare con Mandy se ami sua sorella? Non ha molto senso. Ma immagino che è ciò che rende il tutto più reale e più veritiero.
La chimica tra Dean e Cora è incredibile, fin dall'inizio. Gli unici che non se ne rendono conto sono proprio loro due. Anzi, sono solo Cora e Mandy.
La storia mi è piaciuta molto, sia per come è stata sviluppata, sia anche la tensione che si è venuta a creare tra i due protagonisti man mano che proseguiva. La Hartmann è riuscita a tenermi incollata al libro fin dalle prime pagine e mi ha incuriosita a scoprire sempre di più, fino ad arrivare anche piuttosto in fretta alla fine.
Questo romanzo viene definito dark romance, anche se non sono certa sia questa la definizione giusta. Sicuramente è dark, ma non nel senso che uno dei protagonisti è un personaggio dalla moralità grigia o nera, o un anti-protagonista. Lo è per quello che descrive: stupro, violenze e morte. Quindi, state ben attenti a prenderlo se quello che desiderate è un dark romance nel vero senso del termine, perché non è quello che troverete con questo libro.
Detto ciò, se avete letto tutti i trigger warning e siete ancora interessati a leggerlo, ve lo consiglio davvero. Questo è un libro particolare e unico che vi lascerà con il fiato sospeso fino alla fine.

“Devi sperare e vivere nel presente”, mi ha detto Dean con voce calma e rilassante. “Il suo cuore batte ancora… finché batte, sta bene. Prendilo un secondo alla volta, Corabelle. Blizzard sta bene e non esiste una realtà in cui non sia così.”

Punto di vista: doppio 
Sensualità: alta
Caratteristiche: forbidden romance, con trigger warning
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: chiuso, soddisfacente
Voto: 4


Ringrazio la Royal Books per la copia ARC del romanzo.


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!