Recensione: Stripped down di Mae Harden





Stripped Down 
di Mae Harden 
(The Sonoma Series Vol. 1)

Editore:‎ Triskell Edizioni
Data di uscita: 7 aprile 2023

Olive
Fare dolci mi piace. Le feste di addio al nubilato non proprio. Gli spogliarellisti a sorpresa ancora meno. Sono alquanto sicura però che questo tizio non sia davvero uno spogliarellista o, se lo è, non è molto bravo.
D’altra parte, è davvero molto, molto bravo a baciare. Forse non avrei dovuto provocarlo, ma di sicuro non lo rivedrò più. Almeno avrò qualcosa su cui fantasticare quando, domani mattina, preparerò i muffin.
Brooks
Appaltatore. Solitario. Spogliarellista? Di solito no, ma farei qualunque cosa per far calmare la festa di addio al nubilato alla porta accanto. Tutto ciò che volevo era farmi una bella dormita. Quando lei ha aperto la porta della camera d’hotel, con i suoi grandi occhi verdi e il suo profumo dolce di vaniglia, non avrei potuto immaginare che il mio intero mondo sarebbe cambiato all’improvviso. Ora che ne ho avuto un assaggio, non me la lascerò scappare. Devo soltanto trovare un modo per abbattere i muri di cui si è circondata.

La mia opinione

Arriva in Italia, grazie a Triskell, una nuova autrice, Mae Harden, con il primo libro autoconclusivo della serie Sonoma che ci parlerà della famiglia Donovan.
In Stripped down conosciamo Olive, una giovane pasticcera che ha deciso di ampliare il suo giro di affari tenendo lezioni di cucina all’interno del suo locale. Deve effettuare dei lavori di ristrutturazione e la sua amica Della le consiglia di rivolgersi a Brooks Davidson, il miglior appaltatore locale.
Peccato che l’incontro sia molto imbarazzante, perché i due si sono già visti la sera precedente all’addio al nubilato di una amica di Olive. Le ragazze si trovavano in un albergo e stavano aspettando uno spogliarellista, peccato che alla loro porta si sia presentato Brooks, disturbato dagli schiamazzi. Il ragazzo, preso dal momento, e forse affascinato da Olive, si era lanciato in alcune mosse di striptease e l’aveva baciata con passione, convinto di non vederla più.
L’inizio del loro rapporto è molto difficile perché Brooks vorrebbe andarci piano ma Olive percepisce il suo comportamento come un rifiuto e si tira indietro. Brooks dovrà armarsi di molta pazienza per riuscire a convincerla a fidarsi e a dare alla loro storia una chance.
Cercate un libro pieno di drama, di angst, di colpi ad effetto e di emozioni a mille? Non è questo il libro che fa per voi!
L’autrice lo dice chiaramente nei ringraziamenti finali, qui troverete un libro semplice che parla di due ragazzi normalissimi che si conoscono e che, dopo alcuni piccoli fraintendimenti iniziali, appianano le loro divergenze e costruiscono insieme la loro vita. 
Non c’è molto altro, non ci sono ex inopportuni, non ci sono familiari contrari, non ci sono beghe di lavoro: è davvero una storia che potremmo vivere tutti noi. E forse qui sta il problema, perché un po’ di azione, un po’ di batticuore e anche un po’ di rabbia vorremmo trovarla in un libro. 
I due protagonisti non hanno niente di particolare oltre al fatto di essere belli e che Brooks è tipo un armadio, con addominali da urlo e dotazione extra large. Del suo background non sappiamo niente, di Olive c’è giusto qualche notizia in più, ma è tutto tenuto a livello superficiale.
L’autrice decide di condire il libro con molte, forse davvero troppe scene hot, farcite da un dirty talking che diventa eccessivo e alla fine stona. Il troppo stroppia!
Non so, non mi ha convinta, se dovessimo togliere tutte le scene di sesso rimarrebbero ben poche pagine povere di contenuti. Ma è il suo romanzo d’esordio, quindi spero che nel successivo, che ci parlerà della sorella di Olive e del suo nuovo vicino di casa, ci sia un notevole miglioramento.
Consigliato? Ni.

Punto di vista – POV 1 persona alternato
Sensualità – Presenti molte scene hot
Caratteristiche – Romance adult
Stile narrativo – Scorrevole (dirty talking a palate!)
Tipo di finale – Autoconclusivo
Voto – 3 stelline


- Vero - 


Ringrazio Triskell edizioni per la copia ARC del romanzo 

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!