Recensione: FLIRT IN KILT di Meghan Quinn




FLIRT IN KILT 
di Meghan Quinn

Editore: Always Publishing
Data di uscita: 18 Aprile 2023 

Reduce dal terzo licenziamento di fila e convinta di non aver ancora trovato il proprio scopo nella vita, la californiana Bonnie St. James ha bisogno di un cambiamento epocale. E così, quando insieme alla sua migliore amica Dakota, in crisi per la fine della sua storia d’amore, si imbatte in un annuncio di lavoro peculiare, si ritrova ad accettare la gestione di una caffetteria situata nientemeno che in un ameno paesino delle Highlands scozzesi.
Cosa può esserci di meglio che ritrovare la fiducia nei propri mezzi servendo tazze di caffè fumante ad aitanti giovanotti che indossano solo dei kilt? Con la fervente immaginazione e l'entusiasmo di Bonnie che partono al galoppo, le due amiche s'innamorano all'istante del panorama verdeggiante, della simpatica quanto stravagante fauna locale, ma soprattutto del calore e della simpatia degli abitanti, pronti ad accogliere le due straniere a braccia aperte nonostante i ripetuti pasticci combinati da Bonnie.
Peccato che la caffetteria sia meno idilliaca, e molto più trascurata, del previsto e un prestante scontroso tuttofare (che non indossa alcun kilt, a differenza dei suoi amici!) le abbia riservato un benvenuto per niente amichevole.
Infatti se non fosse per Rowan MacGregor, il figlio dei proprietari della caffetteria sempre pronto a criticare, Bonnie si impegnerebbe nella ristrutturazione del locale per riportarlo a nuovo splendore. Ma non può occuparsene senza il necessario aiuto – e i mille talenti – di Rowan, su cui lei comincia inopportunamente a fantasticare immaginandoselo in kilt e a petto nudo.
E Rowan, d’altra parte, ha ben altro per la testa che tener d'occhio la nuova arrivata in città, soprattutto perché ogni volta che si trova in sua presenza volano scintille, e il suo buon senso lo implora di mantenere le distanze.
Tra un battibecco e una sfornata di biscotti al burro, riuscirà la bionda californiana solare e tutta pepe a risollevare le sorti della caffetteria, a trovare la propria strada nella vita e soprattutto a domare l’uggioso Rowan?
Con lo scontro tra una spumeggiante americana e un ombroso tuttofare scozzese, un flirt in kilt si trasformerà in un’avventura esilarante che vi porterà dal sole della California alla pioggia delle Highlands.

La mia opinione

Bonnie e la sua migliore amica Dakota, per motivi diversi, decidono di lasciarsi alle spalle la loro vita a Los Angeles per stare 6 mesi in Scozia a gestire una piccola caffetteria in un paesino delle Highlands.
Entrambe sperano di ritrovare loro stesse, Dakota deve superare il trauma del tradimento della sua fidanzata, mentre Bonnie, dopo l'ennesimo licenziamento, deve riuscire a capire cosa fare della propria vita, e cosa c'è di più bello che farlo nella splendida Scozia?
Così piene di entusiasmo partono assieme in questa nuova ed emozionante avventura.
Appena arrivate in Scozia le cose si fanno interessanti per loro, e divertentissime per me. Ho riso moltissimo fin dalle prime pagine di questa storia.
Mi è piaciuto molto com'è stata portata al massimo la differenza della lingua. Bonnie e Dakota non riuscivano a capire nulla (e sinceramente nemmeno io) ed è stato spassosissimo.
Ho adorato i doppi sensi che hanno caratterizzato quasi tutto il libro. Nonostante siano praticamente tutti a sfondo sessuale, non li ho trovati ne volgari nè esagerati, semplicemente spiritosi e perfettamente inglobati nella storia.
Bonnie e Rowan sono davvero acqua e olio, impossibili da amalgamare eppure perfetti assieme.
Dove Bonnie è chiacchierona, Rowan è taciturno, dove lei è spumeggiante lui è musone, ma hanno una chimica pazzesca e, quando finalmente Rowan viene a patti con il fatto che nonostante Bonnie sia rumorosa, impicciona, fastidiosa e bellissima, la sua bontà d'animo e il suo entusiasmo siano innegabili, inizia anche a capire che probabilmente si sta innamorando di quell'americana completamente matta che ha messo sottosopra il suo perfetto e noioso mondo.
Bonnie è venuta in Scozia per ritrovare se stessa, anzi, sarebbe meglio dire per scoprire se stessa, quindi avere una storia con un rozzo, antipatico, sexy musone scozzese non rientra nei suoi piani. 
Eppure Rowan è sempre presente nei momenti meno opportuni, quando la sua sbadataggine la mette in ridicolo, ma è anche colui che accorre in suo aiuto quando la suddetta sbadataggine rischia seriamente di ucciderla.
Come dicevo prima, l'alchimia tra di loro è pazzesca e infatti le loro scene intime sono decisamente bollenti ma, nonostante tutto, il passato di Rowan potrebbe seriamente mettere fine a questo amore appena nato così fragile. 
Il fatto che tutto il libro sia raccontato in prima persona alternata, ti fa entrare perfettamente nella storia, perché vivi le situazioni con gli occhi di Bonnie e Rowan e questo è esilarante nei momenti divertenti, ma anche molto triste quando accadono avvenimenti che rimescolano le carte in tavola e tutto non è più così spensierato.
Oltre a Bonnie e Rowan, in questa storia c'è davvero tanto altro, c'è tutto un mondo attorno a loro, fatto di tanti personaggi unici e non solo umani, e meravigliosi panorami che fanno da sfondo a questa divertente e romantica storia d'amore.
Questa lettura è stata davvero una boccata d'aria, era da tanto che non mi capitava di leggere un libro simile e mi sono gustata ogni parola con il sorriso sulle labbra, perché Bonnie, Rowan e tutti i loro pazzi amici mi hanno tenuto compagnia con tante risate, amore e anche un pizzico di tribolazione che ha reso tutto più intrigante.

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: Scene hot presenti
Caratteristiche: Divertente, appassionato e romantico 
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo
Voto: 4.5 stelline



Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!