Recensione: Tragic Lies di L. A. Cotton





Tragic Lies 
(Rixon High #2) 
di L. A. Cotton

Editore: Queen Edizioni
Data di uscita: 5 giugno 2023

Peyton Myers è l’anima della festa. Dietro a quel sorriso e alla sua energia, però, c’è una ragazza smarrita e sola, in cerca del suo posto nel mondo. Xander Chase è da sempre un emarginato. Ma dietro all’animo freddo e alla corazza dura, c’è un ragazzo con la paura di aprire il suo cuore a chiunque. Quando salva Peyton da un tragico incidente, le loro vite si intrecceranno per sempre. Tuttavia, Xander non è l’eroe della sua storia… non importa quanto lei lo voglia. Lei è una ragazza con tutta la vita davanti. Lui è un ragazzo che sta andando alla deriva. E sebbene queste due anime perse possano guarirsi a vicenda, c’è un problema evidente… Lei è un frutto proibito: frequenta ancora il liceo.



La mia opinione:

Abbiamo già conosciuto Xander dalla precedente serie della Rixon, la sua vita non è stata per nulla facile, dopo la perdita della madre prima e del padre dopo. L'unica persona che gli era rimasta era suo fratello Cam, ma anche lui, seppur in un modo diverso, lo ha abbandonato e questo ha fatto scattare in Xander tutta una serie di pensieri che lo hanno portato ad essere un ventottenne senza presente e senza futuro. Lui vive alla giornata, che poi si traduce in una donna diversa tutte le sere che rimorchia al bar dove puntualmente va ad ubriacarsi.
La svolta arriva quando gli viene proposto di fare l'aiuto allenatore per la squadra di football della Rixon High alle dipendenze di Jason Ford, il miglior amico di suo fratello e anche un uomo che Xander stima moltissimo.
Da quel momento la sua vita inizia ad avere una sorta di normalità, ma i problemi che lo affliggono sono sempre in agguato nella sua testa e questo continua a non farlo vivere bene.
Poi accade qualcosa che rivoluzionerà tutta la sua vita, quando una notte si troverà a tirar fuori una ragazza dal fiume e salvarle la vita.
La ragazza che Xander salva è Payton, la miglior amica della figlia del coach Ford di cui è anche tutore e una delle migliori amiche di sua nipote, in pratica è una di famiglia. Per Xander essere considerato un eroe per averla salvata è quasi doloroso, perché lui è tutto fuorché un eroe, ma da questo episodio si scatenano una serie di eventi che cambieranno la vita di moltissime persone.
Payton ha diciassette anni, ma ha addosso una tale tristezza e se ne sente molti di più. Dopo essere stata ignorata per tutta la sua vita dalla madre tossica, ha trovato nella famiglia Ford una seconda famiglia che la ama e la supporta. Quando poi una sera trova la madre morta suicida in casa, per Payton inizia una spirale in discesa, dove la tristezza e il dolore fanno da padrona e nemmeno tutto l'amore che le danno i Ford e i suoi amici riescono ad interrompere.
C'è solo una persona che lei sente vicina, Xander, perché nei suoi occhi Payton riesce a vedere riflesso lo stesso dolore e la stessa tristezza che sente dentro di sè, ed è probabilmente l'unica persona con cui può essere se stessa senza dover fingere una felicità che non riesce più a provare.
Poco alla volta quella connessione che iniziano a sentire entrambi, si trasforma in qualcosa di molto più profondo ma assolutamente proibito, sia per la loro differenza di età, sia per il legame che Payton ha con la famiglia di Xander. Una relazione tra di loro non solo sarebbe illegale, ma potrebbe distruggere i delicati equilibri che Xander ha con il fratello.
Devo dire che un po' mi aspettavo questo tipo di storia e la sua evoluzione, quello che non mi aspettavo era di esserne così coinvolta.
Xander e Payton sono due bellissimi personaggi, sono anime distrutte che lottano principalmente con loro stessi e contro i proprio demoni ma, una volta compreso il fortissimo e autentico sentimento che li unisce, riusciranno a trovarsi e questo farà si che le loro anime trovino finalmente pace. Loro due si capiscono e si comprendono, ma per arrivare ad essere felici dovranno passare attraverso tante situazioni che potrebbero distruggere tutto. 
La differenza d'età è il loro scoglio più duro, dieci anni non sono tanti in generale, ma quando si pensa che Payton all'inizio ha solo diciassette anni allora diventa un divario enorme, lui è già un uomo mentre lei è ancora una ragazzina, anche se quello che ha vissuto nella sua giovane vita l'ha fatta crescere molto più in fretta delle sue coetanee. 
Come spesso accade nelle storie della Cotton, anche questo è alla fine un libro corale. Rivediamo tutte le coppie "adulte" della precedente serie Rixon che, anche dopo vent'anni si amano come prima se non di più. É stato molto bello ritrovare Lily e Kaiden così dolci e carini, e vedere il "tormento" di coach Ford nel vederli assieme sapendo esattamente quello che succede tra loro è stato molto divertente. Anche questa volta i personaggi secondari hanno reso la storia principale molto più completa e sicuramente, vista l'ultima scena di questo libro,  la curiosità di cosa accadrà nel terzo capitolo di questa serie è altissima.
La Cotton ha scritto per Xander e Payton una storia ricca di avvenimenti così intensi che sembra quasi di essere sulle montagne russe, eppure ha riservato a loro uno splendido ed emozionante finale.

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: Scene hot presenti
Caratteristiche: sport romance, Age-gap/forbidden romance
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: auto-conclusivo per la coppia principale, ma con un bel aggancio per il prossimo
Voto: 4 stelline





Ringrazio Queen edizioni per la copia ARC

Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!