Recensione: Fiducia cieca di Rebecca Zanetti





Fiducia cieca 
di Rebecca Zanetti
(Sin Brothers #3)
Editore: Hope edizioni

Un tradimento che non poteva dimenticare...
Per Nate Dean, amore è soltanto una parola. Cresciuti e addestrati in una unità militare segreta, lui e i suoi fratelli sono stati geneticamente modificati per essere dei perfetti e spietati soldati, ma con una data di scadenza. Erano fedeli solo l’uno all'altro finché... Nate non ha posato gli occhi sulla donna che gli ha rubato il cuore e ha capovolto il suo mondo.
Ora, anni dopo, stanno ancora pagando il prezzo del suo errore. Ma, mentre il tempo stringe, c’è solo una persona che può salvare la sua famiglia: proprio la donna di cui Nate aveva giurato di non fidarsi mai più.
Un amore che non può negare...
Quando Audrey Madison scorge Nate, nel bel mezzo di una festa affollata, per poco non smette di respirare. L’uomo è innegabilmente sexy come lo ricordava, ma ora ha una marcia in più che è tanto irresistibile quanto pericolosa. Quando lui le chiede aiuto, Audrey non può rifiutare. Ma anche lei ha dei segreti: segreti che, se Nate scoprisse, potrebbero costare la vita a entrambi...

La mia opinione: 

Siamo arrivati al terzo capitolo di questa serie e la storia ha preso realmente il volo.
I fratelli Dean sono ferocemente leali tra di loro, nonostante siano stai creati per essere delle macchine da guerra e siano tra gli uomini più pericolosi in circolazione, sono anche capaci di provare un sentimento fortissimo gli uni per gli altri. 
Nate forse è quello tra i tre che conosciamo ad aver sofferto di più, e per far si che almeno i suoi fratelli possano vivere felici assieme alle donne che amano è disposto a tutto, persino sacrificarsi lui stesso, anche perché lui l'amore lo aveva già trovato e perso solo che non era reale ma costruito ad arte dal suo peggior nemico.
Nate però ci credeva davvero, credeva in quel sentimento così grande che lo univa ad Audrey e l'ha amata con tutto se stesso, quel grande amore che è diventato un grande odio in quei cinque anni da quando Audrey ha scelto di rimanere con sua madre tradendo tutto quello che c'era di bello tra di loro.
Quello che Nate non può sapere è che Audrey non lo ha tradito, anzi, ha sacrificato se stessa e la sua vita per proteggerlo. 
Audrey ha perso tutto quando ha deciso che salvare Nate era più importante di qualsiasi altra cosa, ora dopo cinque anni sta ancora cercando di far si che l'uomo che ha creato Nate, i suoi fratelli e tutti gli altri soldati, non possa fare nuovamente una cosa del genere, e per farlo deve lavorare dall'interno, anche se questo agli occhi di chi guarda da fuori può sembrare tutto l'opposto.
Ed è esattamente quello che credono anche Nate e i suoi fratelli, lei è il nemico esattamente come lo è la Dottoressa artefice di tutti gli esperimenti a cui erano sottoposti (e madre di Audrey) e il Comandante a capo del progetto che ha creato i fratelli Dean.
Nate mente a se stesso quando dice di provare solo odio per Audrey, perché appena la rivede tutti i sentimenti che provava per lei tornano prepotenti, e nonostante cerchi in tutti i modi di combatterli l'amore è decisamente più forte di tutto il resto, soprattutto quando la verità viene a galla e capisce tutto quello che Audrey ha dovuto patire negli anni che sono rimasti lontani e che il vero motivo di tutte le sue scelte era esclusivamente proteggerlo.
Tra i tre libri usciti questo è sicuramente quello dove è più forte il senso di famiglia, ero convinta che fosse Matt a tenere unita la famiglia, ma qui mi sono resa conto che è Nate il vero collante, lui non solo vuole salvare i suoi fratelli ma lo fa arrivando a sacrificare se stesso nel farlo. Per lui è importante la loro felicità anche se questo vuol dire rinunciare alla propria vita nel farlo.
La Zanetti in questo è stata bravissima, è riuscita a far crescere Nate e trasformarlo dal fratello disposto a sacrificarsi a quello che combatte per garantire la felicità dei fratelli ma anche per la sua con Audrey, anche perché adesso ha qualcosa di veramente importante per cui vivere, qualcosa che da speranza anche per il futuro gli altri Dean.
La chimica tra Nate e Audrey è pazzesca, ma lo è ancora di più il sentimento che li unisce, le loro scene sono molto intense e anche piccanti al punto giusto.
Anche la parte paranormal non è poi così fantasiosa, certo non credo che al momento possa essere una cosa fattibile, ma un giorno chissà, potrebbe essere più reale di quello che pensiamo.
Quello però che più di tutto mi piace di questa serie è la fragilità che si nasconde dietro la forza e la potenza dei fratelli Dean, quando sono assieme quelle scene hanno un sapore tutto diverso e riescono a colpirmi sia che stiano facendo un discorso serio, sia quando si prendono in giro esattamente come farebbero dei fratelli qualsiasi, ma i Dean sono tutto fuor che persone qualsiasi.
Ora sono davvero curiosa di scoprire cosa la Zanetti ha in serbo per la storia di Jory, il fratello misterioso e come riuscirà a garantire a tutti loro il lieto fine che si meritano. 

Punto di vista: terza persona 
Sensualità: diverse scene decisamente hot
Caratteristiche: suspense con un pizzico di paranormal 
Stile narrativo: scorrevole, lineare e incisivo 
Tipo di finale: autoconclusivo   
Voto: 4 stelle



Ringrazio la hope edizioni per la copia ARC del libro


Nessun commento

Se ti è piaciuto il post condividilo!
E se ti va, lascia un commento!